come disdettare la adsl

Vi contatto per avere un consiglio su una disattivazione di un contratto ADSL con la società infostrada. Ho inviato una A/R il 4 gennaio 2002, specificando che se entro il 31/01/02 non avessero risolto i loro problemi avrei considerato esecutiva la disdetta del mio contratto causa loro inadempienza contrattuale, a fine Gennaio al telefono con il 155 mi avrebbero garantito che entro il 4 febbraio 2002 sarei stato sicuramente staccato dalla linea ADSL, oggi è il 18 febbraio e contattando il 155 mi hanno detto di riprovare per fine mese, perchè ci sono dei tempi tecnici da aspettare…. (15 giorni per attivare il servizio e 60 per disattivarlo?) mi sembra una bufala… che consigli date? (Christian, via mail)

Non c’è nessun problema. Se la raccomandata è stata inviata dal nostro lettore, come appunto viene riferito, ed il servizio non è stato ripreso regolarmente da parte di Infostrada, il contratto si è comunque risolto di diritto, indipendentemente dall’avvenuto “distacco” fisico o di erogazione del servizio. Il lettore, quindi, non dovrà pagare più alcun corrispettivo alla società Infostrada a partire dal momento in cui si è verificata la risoluzione del contratto, che si è pertanto sciolto con liberazione di entrambe le parti dai rispettivi obblighi. Se Infostrada vuole continuare a provare ad adempiere, o comunque ritarda nel chiudere formalmente l’erogazione del servizio, non potrà comunque in futuro chiedere alcun corrispettivo al lettore che si è correttamente cautelato. Qualora, di fatto, il cliente dovesse mai essere richiesto di un pagamento da parte di Infostrada, potrà legittimamente rifiutarsi di prestarlo. La diffida ad adempiere posta in essere dal lettore e regolarmente comunicata a controparte comporta infatti la risoluzione del contratto qualora entro la scadenza del termine la parte inadempiente non abbia, sia pure con ritardo, ripreso ad erogare correttamente il servizio.

About Tiziano Solignani

L'uomo che sussurrava ai cavilli... Cassazionista, iscritto all'ordine di Modena dal 1997. Mediatore familiare. Autore, tra l'altro, di «Guida alla separazione e al divorzio», «Come dirsi addio», «9 storie mai raccontate», «Io non avrò mai paura di te». Se volete migliorare le vostre vite, seguitelo su facebook, twitter, linkedIn, g+ e nei suoi gruppi. Se volete acquistare un'ora (o più) della sua attenzione sui vostri problemi, potete farlo da qui.

Comments

  1. Antonio says:

    INFOSTRADA: CHE VERGOGNA ! ! !
    Nei primi giorni del mese di ottobre 2007 chiamavo il servizio vendite di Infostrada, facendo presente che avevo bisogno di attivare in tempi brevi un servizio ADSL. Mi veniva fornita, previa verifica dell’operatore sulla disponibilità del servizio sulla linea (risultata peraltro positiva) la possibilità di attivazione in un tempo massimo di 15 giorni(? ? ?) non essendovi mai stato attivato alcun servizio ADSL. Sulla scorta di quanto indicato, attivavo fiducioso, il servizio “Libero Mini ADSL”.
    Il servizio mi è stato attivato soltanto a febbraio, dopo circa 4 mesi e con mancanza di portante! ! !
    La segnalazione della mancanza di portante, necessaria per poter navigare, da farsi tassativamente al numero a pagamento 892.155, mi è costata 10 euro e un’altra settimana di attesa.
    Ho mandato fax di reclamo ad Infostrada tutti i giorni per quattro mesi: non si sono degnati di alcun cenno di riscontro.
    Adesso pago un servizio 4 mega(?) lo stesso prezzo di un 7 mega della concorrenza.con la velocità reale con cui navigo poco maggiore di quella del mio vecchio servizio analogico a 56 K: altro che 4 mega ! ! !
    Ho mandato una raccomandata A.R. di reclamo: non si sono degnati di alcun cenno di riscontro.
    Domani mattina inoltro la raccomandata di disdetta ! ! ! ! ! ! ! ! ! !
    Meditate prima di scegliere Infostrada ! ! ! ! ! ! ! ! ! ! ! ! ! ! ! ! !

Di la tua!