che fare in caso di ritardo nell’attivazione dell’adsl

In data 25 marzo 2003 ho fatto richiesta a Tiscali per un contratto adsl ligth sempre col modem. il modem è arrivato dopo 4 giorni dalla stipula, ancora oggi, in data 16 maggio 2003 non mi è stata attivata la linea. Chiamo quasi tutti i giorni, e ho fatto inoltrare ben 5 reclami, ma nulla. La sola risposta che ricevo è che la pratica è ancora in lavorazione presso telecom. Non ne posso più, cosa posso fare? posso disdire tutto e rimandargli il modem indietro? Grazie mille per l’attenzione prestatami.

La prima cosa da leggere, non solo quando ci si trova oramai di fronte al problema, ma se possibile anche prima di ordinare il collegamento adsl, sono le condizioni generali di contratto che a mente del codice civile sono vincolanti anche se non sottoscritte ma solamente conoscibili – cosa che in questo caso si ha sicuramente visto che sono comodamente rintracciabili via web. Ed infatti ad oggi le condizioni generali praticate da Tiscali si trovano all’indirizzo http://point.tiscali.it/adsl/documenti/contratto.html.
Ognuno dei grandi provider, di fatto, si riserva sempre circa i possibili ritardi nell’attivazione del collegamento, perché gli stessi dipendono da quel grande e unico fornitore che è Telecom. Al momento attuale, peraltro, per prassi Telecom attiva le adsl degli altri provider con un mese abbondante di ritardo dalla richiesta, mentre attiva subito le “sue” come Alice e simili. Ad ogni modo, ed al di là della correttezza commerciale o meno di questa prassi, che attiene alla concorrenza tra i vari fornitori, questi tempi di attivazione non dipendono dal provider, nel nostro caso da Tiscali, il quale si è riservato di non rispondere per eventuali problemi cagionati “a monte” con una clausola che è vincolante per tutti i suoi clienti, secondo l’art. 1341, comma 1°, cod. civ. anche se il cliente di fatto non l’ha mai vista né ne ha mai sentito parlare. E’ sufficiente che il testo di questa clausola fosse raggiungibile e visionabile “con l’ordinaria diligenza” cioè, nel nostro caso, andandola a cercare nel posto dove più probabilmente si sarebbe potuta trovare e cioè il sito web di Tiscali.
Detto questo, un altro paio di maniche è la correttezza di comunicare questa situazione di generalizzato ritardo al momento della stipula del contratto – ma se questo avviene on line è anche vero che non ci sono certo le occasioni di dialogo che si hanno con i negozi tradizionali.

About Tiziano Solignani

L'uomo che sussurrava ai cavilli... Cassazionista, iscritto all'ordine di Modena dal 1997. Mediatore familiare. Autore, tra l'altro, di «Guida alla separazione e al divorzio», «Come dirsi addio», «9 storie mai raccontate», «Io non avrò mai paura di te». Se volete migliorare le vostre vite, seguitelo su facebook, twitter, linkedIn, g+ e nei suoi gruppi. Se volete acquistare un'ora (o più) della sua attenzione sui vostri problemi, potete farlo da qui.

Di la tua!