devo mantenere ancora la mia ex-moglie che è andata a convivere con un altro?

Salve, vorrei sottoporvi un dubbio che mi è sorto da quando ho saputo, per caso, che la mia ex-moglie, dalla quale sono divorziato da un paio di anni, recentemente è andata a convivere con un altro uomo. Ebbene, quello che vorrei sapere è questo: alla luce di questa nuova situazione, devo comunque continuare a pagarle gli alimenti?..Non mi sembrerebbe molto giusto, anche perchè, a quanto ho saputo, andando a convivere presso il nuovo compagno, lei è riuscita ad affittare il suo appartamento.. (Alessandro, mail)

Innanzi tutto, occorre premettere che il diritto agli alimenti, che sia stato oggetto di specifica disposizione giudiziale nel corso del procedimento di divorzio, non si perde semplicemente per il fatto di aver intrapreso una nuova relazione, neppure se questa ha il carattere della continuità. Tuttavia, la Suprema Corte ha stabilito che, a seguito di una nuova relazione dell’ex moglie, il marito può ottenere una riduzione dell’assegno di mantenimento, se la nuova relazione intrapresa dalla ex-moglie costituisca per lei una fonte di reddito.

Possiamo suggerire, quindi, di presentare un ricorso al Tribunale in cui, fornendo la prova non solo della stabilità della relazione extraconiugale posta in essere dalla ex-moglie (attestata dalla convivenza), ma anche dei vantaggi economici che da essa le derivano in via continuativa e con presumibile certezza (grazie al contratto di locazione), potrà dimostrare un miglioramento della situazione economica (o anche solo un risparmio di spesa) a vantaggio della stessa, dopo che è andata a convivere con il nuovo partner, per ottenere una decurtazione dell’assegno di mantenimento.

Di la tua!