come passare da separazione a comunione

Io e mio marito ci siamo sposati nel maggio del 2006 con separazione dei beni,dato ke all’epoca aveva un bar.A febbraio del 2006 mio marito ha firmato una promessa d’acquisto per una casa a prezzo agevolato.Dato che gli era stata data questa possibilità grazie alla residenza a in un certo comune e per l’invalidità del 70% ha dovuto intestarla solo a lui. Ora non possiede più il bar e per richiedere il muto dobbiamo chiedere come garanti i miei genitori. Come possiamo fare per avere l’unione dei beni? Quanto,più o meno ci costa? E la casa, facendo la comunione dei beni diverrebbe anke mia? Il rogito lo faremo ad aprile 2008.Colgo l’occasione per ringraziarla e farle i complimenti per questo sito. (Maria, via mail)

Per passare dalla separazione dei beni al regime della comunione tra coniugi è necessario stipulare una convenzione matrimoniale che, a tutt’oggi, richiede la forma dell’atto pubblico e, pertanto, la stipulazione davanti ad un notaio. Bisogna quindi chiedere un preventivo ad uno studio notarile per i costi ma, dal momento che dovrete comunque fare il rogito ad aprile 2008, vi consiglierei di sentire direttamente dal notaio che vi farà il trasferimento, in modo che organizzi la cosa e magari vi faccia un prezzo a forfait per l’intera operazione. Per quanto riguarda la proprietà della casa, se il rogito verrà effettuato dopo il passaggio al regime della comunione, la casa entrerà in proprietà di entrambi, appunto in regime di comunione dei coniugi, quindi poi senza possibilità di alienare singole quote, sinchè dura il matrimonio (per questo motivo, si parla della comunione tra coniugi come di una “comunione senza quote”).

About Tiziano Solignani

L'uomo che sussurrava ai cavilli... Cassazionista, iscritto all'ordine di Modena dal 1997. Mediatore familiare. Autore, tra l'altro, di «Guida alla separazione e al divorzio», «Come dirsi addio», «9 storie mai raccontate», «Io non avrò mai paura di te». Se volete migliorare le vostre vite, seguitelo su facebook, twitter, linkedIn, g+ e nei suoi gruppi. Se volete acquistare un'ora (o più) della sua attenzione sui vostri problemi, potete farlo da qui.

Comments

  1. Innanzitutto grazie di cuore xkè siete stati veloci e stupendi nella chiarezza!!
    Un'ultima curiosità,diventa comunione dei beni anche se è intestata solo a mio marito?Intanto grazie di cuore.
    X la ricarica wind come bisogna fare?un saluto katia bologna

  2. Sì, la comunione dei beni funziona proprio in questo modo, anche i veicoli che doveste comperare dopo il passaggio alla comunione, nonostante la intestazione singola, saranno oggetto di comunione.

  3. Antonello Bonci says:

    Scusate, una domanda: e' possibile passare dalla comunione alla separazione dei beni e viceversa, o c'e' un limite temporale/restrizioni di qualche genere?

    grazie!

  4. E' un contratto tra i coniugi, che qundi, se sono d'accordo e hanno soldi da buttare, possono passare anche ogni settimana da separazione a comunione e viceversa.

    Piuttosto se lei risiede all'estero, come mi pare di capire dalla mail, insieme a sua moglie, probabilmente può fare questa convenzione davanti alle autorità consolari italiane del paese in cui risiede, senza bisogno di tornare in Italia e andare da un notaio. Provi ad informarsi.

  5. Salve a tutti, spero mi possiate aiutare.
    Io e mio marito siamo sposati in regime di separazione dei beni ed abbiamo una bimba. Stiamo acquistando la nostra prima casa. La casa verrà intestata a mio marito così come il mutuo. Per tutelare me l' avvocato ci ha consigliato di redarre una scrittura privata firmata da mio marito che in caso di divorzio mi permetta di passare in qualsiasi momento, registrandola, dalla separazione alla comunione dei beni al fine di acquistare la mia parte di proprietà della casa. Se mettiamo l'ipotesi tra 10 anni ( spero mai) io e mio marito dovessimo divorziare passando da separazione a comunione acquisterei la parte di proprietà della casa? o riguarda solo i beni acquistati dal quel momento in poi?Secondo voi è una prassi corretta o una fregatura? Come posso tutelarmi? Vi ringrazio anticipatamente…Baci

    • La cosa come la racconti tu non ha il minimo senso, sospetto che tu non abbia capito bene quel che vorrebbe farti fare il tuo legale. Ad ogni modo, quando una coppia passa dal regime di separazione a quello di comunione i beni che erano stati acquistati prima *non* cadono in comunione, ma rimangono nella stessa situazione proprietaria precedente. Praticamente, i beni seguono il regime patrimoniale familiare del momento in cui sono acquistati. Conviene che ti fai spiegare tutto per bene e, se dovesse esserci qualcosa che non capisci, pretendi che te lo rispieghi con parole semplici finchè non è tutto chiaro, è un tuo preciso diritto e un nostro fondamentale dovere come avvocati.

      –?cordialmente,

      tiziano solignani, da ? Mac
      splash http://ts.solignani.it
      ebook http://goo.gl/pUJx6

  6. Attilio says:

    Salve, avrei bisogno di un’informazione.
    Io e mia moglie ci siamo sposati in regime di separazione, perchè io ero proprietario già di un’immobile che poi ho venduto per pagare quello che attualmente è intestato a mia moglie.
    Come possiamo fare adesso per poter aver la comunione dei beni e per avere l’attuale immobile intestato ad entrambi ?
    Grazie per l’attenzione.

  7. salve, vorrei delle delucidazioni in merito alla separazione dei beni: con mio marito stiamo acquistando una casa (noi abbiamo la separazione), possiamo passare al regime di comunione e far rientrate anche me come proprietaria anche se il rogito è già stato fatto a nome di mio marito?
    grazie

  8. Raffaele says:

    Salve, io e mia moglie siamo sposati in regime di separazione, mia moglie ha avuto dopo il matrimonio in donazione una casa che sarebbe l’attuale abitazione dove viviamo, vorrei fare dei lavori di ristrutturazione, posso chiedere l’anticipazione del mio TFR..? Grazie.

    • Direi proprio di no, ex art. 2120 cod. civ. spetta solo in caso di necessità di acquisto della prima casa, per sé o per i figli. Puoi però provare a chiederlo in via negoziale, magari l’azienda è disponibile a corrisponderlo ugualmente.

      • Raffaele says:

        Grazie per avermi risposto subito, la richiesta del TFR dovrò farla al fondo Cometa che prevede il 75% per interventi di manutenzione ordinaria/straordinaria e ristrutturazione sulla prima casa di abitazione del richiedente, solo che la casa e intestata a mia moglie, nella informativa del fondo non specifica però se necessita della comunione/ separazione dei beni. .. e da capire se possono farmi storie dopo l’invio dei doc e bloccarmi la richiesta di anticipo tfr per questo. Grazie mille per la vs disponibilità.

  9. Alvaro LO GERFO says:

    Gent.mi buongiorno. Ho una amica che ha contratto matrimonio in comunione di beni. successivamente hanno deciso di cambiare abitazione e, siccome non riuscivano a vendere quella di proprietà (comune) e per risparmiare sulle tasse, hanno deciso di fare la separazione dei beni e la nuova casa è stata intestata al marito. Dalla successiva vendita della casa che avevano in comproprietà il ricavato è stato versato in un unico conto corrente che utilizza il marito (la moglie ha la delega sul conto).
    Se dovessero insorgere problemi fra i coniugi, lei che diritti potrebbe far valere sulla casa e anche sulla disponibilità liquida? Per passare alla comunione di beni, lei ne acquisirebbe il diritto al 50%? e, per ultimo, esiste una prescrizione di termini per modificare tali atti?
    Il marito gli ha detto che per rifare il passaggio a comunione di beni occorre una cifra esorbitante.
    Grazie e scusate se ho chiesto troppo.

    • Bisognerebbe vedere la documentazione intanto per capire di preciso che operazioni hanno fatto, per il resto è evidente che non posso dare indicazioni utili in questa sede per gestire un paciugo come hanno realizzato questi due coniugi, sarà bene che facciano vedere la cosa al più presto da un avvocato che sia in grado di dare consigli dopo aver visto di preciso cosa è stato fatto e che cosa i coniugi a questo punto vogliono.

  10. ciao… avrei bisogno di una delucidazione… sto acquistando una casa con mio padre.. e per fare questo i miei devono fare la separazione dei beni.. non so il motivo.. potete aiutarmi?!?! e dopo la separazione. .. possono immediatamente rifare la comunione dei beni?

  11. Buongiorno
    Ho un’altra domanda sulla separazione dei beni. Siamo sposati con regime di separazione e non abbiamo più motivo di mantenere questo regime. Ma cambieremo regime se esiste una valida motivazione. E infatti mi chiedo se in caso di eredita (cioè se uno di noi due riceve ad esempio un immobile in eredità), cosa succede:
    – durante la vita dei coniugi: rimane di proprietà esclusiva dell’erede?
    – al decesso di uno dei coniugi: se ho compreso bene non ereditano uno dall’altro.
    Grazie!

  12. Buongiorno, mi sono sposato con la separazione dei beni. Avevo già una casa intestata, ora io e mia moglie vorremmo passare in comunione dei beni. Abbiamo due bambine e non vorremmo creare problemi eredetitari (ho avuto problemi di salute). Chiedo se una volta convertita la separazione in comunione dal Notaio, la casa possa ritenersi a tutti gli effetti ereditata a mia moglie …senza che vi siano problemi legati a variabili, In caso di malaugurato decesso, oppure esistono altre procedure per ovviare a problematiche. In attesa di gentile riscontro saluti e complimenti.

    • Non ho capito granché, comunque tua moglie sarebbe chiamata alla tua eredità insieme alle vostre figlie per un terzo ciascuno. Compresa la casa se ci sarà ancora al momento del decesso.

      • Grazie per la tempestiva risposta Avv. , scusi se non sono stato molto chiaro. La mia intenzione sarebbe di lasciare i beni immobili a mia moglie nel caso io venissi a mancare, sarebbe poi lei a intestare alle figlie i beni a seconda le esigenze . Chiedevo se esiste il modo ,oltre a passare alla comunione dei beni, per permettere ciò.
        Grazie ancora e saluti.

        • Le tue figlie sono eredi necessarie, puoi derogare a questo solo nei limiti della disponibile. Passare ad un diverso regime patrimoniale tra coniugi non comporta il cambiamento della situazione giuridica dei beni già acquisiti da uno dei due.

  13. raffaele says:

    buon giorno io e mia moglie quando ci siamo sposati abbiamo fatto la separazione dei beni perchè lei aveva già un appartamento, partiamo dal presupposto che a me nn interessa, ma mi sorge un dubbio, mia moglie era una ragazza madre, adesso abbiamo avuto una bimba dopo il matrimonio e vorrei capire se la bimba new entry verrà escula in automatico sull’appartamento di mia moglie visto che abbiamo fatto la separazione dei beni

  14. Salve sono socio di una cooperativa edilizia, sono diventato socio prima del matrimonio,fatto in separazione dei beni. Tra qualche mese faremo il rogito, dato che siamo in separazione dei beni, se passiamo alla comunione dei beni (quanto costerebbe?), mia moglie sarà proprietaria al 50%? Grazie.

    • Devi chiedere un preventivo ad un notaio.

      • per il preventivo lo immagivavo…
        ma la domanda era: se mia moglie diverrebbe proprietaria al 50% , faendo la comunione dei beni, anche se io ero socio prima del matrimonio. Grazie

        • Non ho capito bene, in generale posso forse dire che cambiando il regime patrimoniale tra i coniugi non si cambia la situazione dei beni acquistati anteriormente.

          • Innanzi tutto grazie per le tempistive risposte. Forse mi son0 spiegato male.
            Ricapitoliamo:
            da singol sono diventato socio di una cooperativa edilizia che ha assegnato ad ogni socio un appartamento, quindi ancora non proprietario ma solo socio assegnatario. Successivamente mi son sposato in regime di separazione di beni. Tra qualche mese faremo il definitivo rogito per diventare proprietari e chiudere la cooperativa. La domanda e la seguente: se prima del rogito cambiamo il regime patrimoniale da separazione dei beni a comunione dei beni, mia moglie diventa proprietaria la 50%???
            Grazie, sperando di essermi spiegato bene…

  15. Stefania says:

    Salve, sono sposata da 18 anni in regime di separazione dei beni. Quando ci siamo sposati nessuno dei 2 aveva una proprietà, 1 anno dopo acquistiamo una casa solo a nome di mio marito, in quanto straniera volevo togliere qualsiasi dubbio sulla straniera che si sposa l’italiano x fregarlo ect ect ect. La casa l’abbiamo pagata insieme in rate perché tutt’ora lavoro e da sempre. Che diritti ho visto che spesso mi si sbatte in faccia questo da mio marito, cioè che la casa è sua? Abbiamo 2 figli

  16. Ciao 20 anni fa mi sono sposato mio padre mi ha imposto di sposarmi con la divisione dei beni preciso che prima mi ha fwtto la donazione di un appartamento adesso voglio fare la comunione dei beni cosa devo fare?

  17. Buongiorno, sono sposata 10 anni in regime separazione dei beni, ho un figlio in questo matrimonio. Vorrei chiedere in caso di morte di mio marito eriditato solo mio figlio? DI casa , soldi , terreni , tfr? Grazie

  18. Adriana says:

    Se si passa da separazione a comunione i beni in comune sarebbero calcolato dalla data del matrimonio o dalla data del passaggio?

Di la tua!