mia cognata può modificare le condizioni della separazione?

Il 4 ottobre mio fratello ha affrontato una separazione. In maniera consensuale hanno deciso di dividere le cose che avevano in comune, mobili, macchina soldi, casa in affitto… Dopo circa 1 mese lei chiama lui minacciandolo che se non avesse pagato la bolletta del telefono (contratto intestato a lei) lo avrebbe riportato in Tribunale chiedendo al giudice il pagamento di un assegno familiare….. ( al momento della sentenza lavorava ora no). Può accadere tutto ciò? (Alessia, via posta elettronica)

In linea di massima sì.

Come abbiamo già detto diverse volte, le condizioni della separazione sono prese rebus sic stantibus in quanto possono essere modificati in qualsiasi momento, a patto che intervengano delle sostanziali modifiche nelle condizioni economiche, personali, etc. dei coniugi.

Pertanto, la moglie di Tuo fratello potrebbe fare un ricorso in Tribunale per chiedere la modifica delle condizioni di separazione.

Consiglio al fratello di Alessia di valutare se aiutare la moglie – magari pagando la bolletta del telefono – oppure se aderire strettamente alle condizioni stabilite nel verbale omologato.

Se si tratta di pagare una bolletta potrebba anche decidere di aiutarla, ovviamente se diventa un’abitudine Tuo fratello non è obbligato a corrisponderle alcunchè dato che nulla è stato previsto in sede di separazione.

About Antinisca Sammarchi

Avvocato tra Casalecchio di Reno (dove vivo) e Vignola. Convivo e abbiamo la fortuna di avere la compagnia di due splendide gatte europee, Triplette e Mimì.

Di la tua!