affitto e aumento del canone

SALVE, AVREI BISOGNO DI UN AIUTO, SE E’ POSSIBILE, IN RELAZIONE AD UN RINNOVO DI UN AFFITTO DI UNITA’ NON ABITATIVA. SONO IL LOCATORE DI UN CONTRATTO DI LOCAZIONE STIPULATO 11 ANNI FA. POICHE’ SONO PASSATI 11 ANNI DALLA STIPULA DEL CONTRATTO INIZIALE ED IL CANONE DI AFFITTO NON E’ STATO MAI AUMENTATO ANCHE SE IL CONTRATTO PREVEDE CHE ALLA PRIMA SCADENZA SI SAREBBE DOVUTO AGGIORNARE, AVREI NECESSITA’ DI AUMENTARLO. SE INVIO AL CONDUTTORE UNA LETTERA DOVE GLI DICO CHE ALLA SCADENZA DEL SECONDO SESSENNIO DOVRA’ PAGARE UN AFFITTO MAGGIORE E LUI NON MI RISPONDE O NON E’ D’ACCORDO DOPO 60 GIORNI IL CONTRATTO SI RISOLVE? E IN QUEL CASO SONO COMUNQUE ANCORA OBBLIGATO AL PAGAMENTO DELL’INDENNITA’ DI AVVIAMENTO? GRAZIE (Roberto, via posta elettronica)

Purtroppo i dati a disposizione sono troppo pochi per poter fornire una risposta adeguata.

A grandi linee posso dire che un anno prima della scadenza naturale del contratto – se non previsto diversamente nel contratto – dovrai mandare al conduttore una raccomandata A/R in cui dichiari che vuoi procedere alla disdetta del vecchio contratto per effettuarne uno nuovo.

Se il conduttore non accetta e decide di andare via dovrai comunque versargli l’indennità di avviamento.

About Antinisca Sammarchi

Avvocato tra Casalecchio di Reno (dove vivo) e Vignola. Convivo e abbiamo la fortuna di avere la compagnia di due splendide gatte europee, Triplette e Mimì.

Comments

  1. Salve,
    Ho bisogno di una spiegazione. Dopo aver mandato la disdetta in tempo, allo scadere dei 12 (6+6) anni non abbiamo raggiunto un accordo economico con il conduttore: è necessario comunque fargli pervenire per racc. A/R la nuova proposta di canone prima della scadenza del 12esimo anno? In caso contrario cosa succede?
    L.

Di la tua!