Convivenza tra separati con figli

Salve,sono separato legalmente da 7 annni e ho una compagna anche lei separata. Entrambi abbiamo bambini, affidati alle mamme, vorrei sapere eventuali richieste che potrebbero avanzare gli EX in caso di una nostra convivenza. grazie
Si tratta di capire innanzitutto cosa hanno stabilito i provvedimenti giudiziali che hanno decretato le separazioni. Se per esempio (per la Sua compagna) hanno deciso che riceva un assegno di mantenimento, puo’ succedere che questo venga ridotto in quanto, andando a vivere con Lei, cambierebbe la sua situazione economica (due redditi, anzichè uno solo).Questo dal punto di vista economico. Per quanto riguarda i bambini, in particolare quello affidato alla Sua compagna, nel caso l’ex marito non vedesse di buon occhio la frequentazione del minore da parte Sua, potrebbe avanzare nuove pretese per ottenerne l’affidamento, ma dovrebbe dimostrare che la nuova famiglia sia “dannosa” per il bambino, cosa molto difficile, visto anche il miglioramento del tenore economico.Relativamente a Suo figlio (o figlia), essendo questo affidato alla Sua ex moglie, potrebbe accadere che quest’ultima si opponga alla frequentazione del minore con un’altra “mamma”, ma se la nuova famiglia è premurosa e affiatata e attenta alle esigenze dei bambini, non vedo come potrebbe farlo.

E’ chiaro che sto ragionando in maniera pessimistica appositamente, ma non è detto che quanto ho appena esposto accada poi davvero.

Il mio consiglio, comunque, se anche per la Sua nuova compagna sonbo trascorsi tre anni dalla separazione, è quello di chiedere entrambi il divorzio, risposarVi e dimostrare di volere sul serio una famiglia.

Di la tua!