Quando l’assicurazione non paga i danni

Gentilissimo Avvocato, in riferimento ad un incidente accaduto a luglio 06 come da foto allegate, mi vedi dalla ragione passare al torto, mi spiego : stranamente con il rilievo effettuato dai carabinieri risultava che io ero passato ad un crocevia con semaforo lampeggiante arancione e che la vettura che sopraggiungeva alla mia dx con il rosso stranamente dopo aver fatto il ricorso per il verbale e VINTO, per la contestazione in quanto con il nuovo codice stradale passare con l’arancione pur essendo sulla strada principale risulta infrazione, mi vedo rifiutare dall’assicurazione mia l’indennizzo per il danno biologico e quello dell’auto, il tutto perchè è apparso dal nulla un fantomatico testimone che allude di aver visto pan per focaccia. Come devo fare dato che il tutto si è arenato a livello di tribunale? E poi può il carrozziere trattenersi il mio mezzo perchè al momento non dispongo di soldi per pagare il danno ??? attendo Sue info e con l’occasione la ringrazio. distinti saluti Luca
La sentenza del giudice che Le ha permesso di vincere il ricorso stabilisce una situazione che non puo’ essere messa in discussione se non tramite impugnazione della sentenza stessa. Mi sembra di capire che adesso sia in corso una causa davanti al Tribunale per il risarcimento dei danni da Lei subiti. Sicuramente, produrre la sentenza che, a livello di dinamica dell’incidente, Le ha dato ragione aiuterebbe le Sue ragioni, visto che, quasi sicuramente, le pretese dell’assicurazione si basano su una dinamica dell’incidente, diversa da quella descritta in sentenza che, pero’, deve essere dimostrata da controparte.
Per quanto riguarda il Suo veicolo, se il carrozzaio non riceve il pagamento, non ha il diritto di procedere di sua iniziativa al sequestro dello stesso (si tratterebbe di un atto di giustizia privata). Potrebbe pero’ agire dinnanzi al giudice con un decreto ingiuntivo per ottenere quanto dovuto e, se ricorrono i presupposti dell’effettivo rischio che Lei non paghi il debito e che lo stesso carrozzaio possa subirne pregiudizio, allora il giudice potrebbe concedere il sequestro. Ma si tratta comunque di una decisione che deve prendere il giudice.

Comments

  1. salve a tutti io devoparlarvi delle nuova assicurazzione groupama io ho avuto un incidente in bici , uno con motore non rispettando lo stop mie salito di sopra con tale cosequenze rottura di un braccio trauma cranico e l'assicurazzione a 2 anni del fatto ancora deve pagare vi rendete conto con tutti verbali a mio favore quello del pronto soccorso quello dei vigili ecc groupama e una truffa a tutti gli effetti scrivero a tutti i giornali d'italia per parlare di questo gravissimo fatto per tutta la publicita che si fanno e poi non risarciscono i sinisrti dei loro assistiti si dovrebbero solo vergognare

  2. salve a tutti vedo che tanti si lamentano del di questa assicurazzione groupama vi do un esempio di un mio amico con tutta la raggione che aveva e dovuto andare in tribunale per farsi risarcire e negavo fino alla fine dicendo che non era vero vi allego la sentenza che ha dato rgione al mio amico il TRIBUNALE di ROMA, definitivamente pronunciando in primo grado, così
    provvede:
    1. dichiara inammissibile la domanda di condanna svolta dalla soc.
    GROUPAMA assicurazioni nei confronti di YYY PIERO e della soc.
    ASSICURAZIONI GENERALI. Spese di lite compensate;
    2. accoglie la domanda per quanto di ragione e condanna la S.p.A.
    GROUPAMA assicurazioni al risarcimento del danno in favore di XXX
    ANTONIO, danno liquidato nella complessiva somma di euro 25.906,00
    oltre lucro cessante ed interessi legali come indicati in motivazione nonchè
    alla rifusione delle spese di lite che si liquidano in euro 650,00 per spese,
    euro 1.300,00 per diritti ed euro 3.700,00 per onorari oltre rimborso
    forfetario per spese generali, I.V.A. e C.P.A. nella misura di legge. Pone a
    definitivo carico del soccombente l’esborso della CTU medico-legale già
    liquidata con decreto esecutivo nella fase istruttoria.
    Dispositivo e motivazione letti all’udienza del 30 giugno 2010
    Il Giudice
    dott. cons.

  3. Alberto Zetta says:

    Uno ti picchia dentro, finisci all’ospedale, macchina distrutta.. etc..

    Sia io che lui avevamo la stessa assicurazione, la Gr*upama.
    Ho perso quasi 2 anni della mia vita in “foto della macchina, foto delle riparazioni, copie fatture, avvocati, telefonate.. etc..”

    Di fatto non riavrò mai la mia macchina funzionante e nelle stesse condizioni di partenza. (se non a spese mie)..

    SCONSIGLIO VIVAMENTE DI AVERE A CHE FARE CON LA GR*UPAMA.
    Non potete immaginare cosa vi aspetta in caso di incidente.

  4. Maria Grazia says:

    Leggere queste lamentele rafforza ancora di più l’idea che mi sono fatta di questa assicurazione.
    Il 10 gennaio scorso mio figlio (11 anni) è stato investito sulle strisce pedonali da un’assicurata della Groupama troppo intenta a trafficare con il cellulare.
    Trasferito in ospedale a mezzo di ambulanza con codice giallo ha riportato contusione al ginocchio sinistro con versamento. 40 giorni di tutore e stampelle per non parlare di tutto il disagio che noi genitori abbiamo avuto. Oggi dopo esattamente 9 mesi dall’accaduto ancora non siamo stati liquidati. A dire il vero soltanto 1 mese fa ci hanno offerto un risarcimento di 1800 euro comprensivi di spese legali (300 euro) e rimborso spese sostenute (circa 800 euro). Praticamente 700 euro per il danno. Una vergogna! A questo punto non ci resta altro da fare che ricorrere in giudizio e portare la Groupama in tribunale.

  5. Giovanni says:

    Anchio ho subito un danno e grazie alla legge del risarcimento diretto malgrado il pieno appoggio della persona che mi ha investito (CTU doppia firma) e della sua assicurazione che e stata disponibile piu del dovuto, la mia ovvero la GROUPAMA non mi ha voluto pagare e continua a contestare la dinamica malgrado decine di udienze, testimoni a mio favore e relazione dei tecnici, adesso per la CTU e stato nominato un architetto (misteri delle conoscenze dei cancellieri) non iscritto all’ordine dei periti e alla prima consulenza del genere e lo stesso ha prodotto una relazione nella quale dice che un paraurti non puo piegare uno sportello e che i graffi orizzontali presenti sono provocati da un muro, quindi sto per perdere una causa impossibile da perdere e per pagare spese processuali, oltre il danno la beffa, durante le udienze ho conosciuto decine fra avvocati e periti che lamentano che GROUPAMA non paga nemmeno danni da 200 euro e contesta a tutti la dinamica, questo e il risultato del risparmio, domandate anche voi e vedrete cosa ne pensano gli addetti al settore, mai piu GROUPAMA.

Di la tua!