Vittima di tamponamento … e in più multato!

Mentre ero fermo in corsia di emergenza sono stato “centrato” da un’altra auto con alla guida una persona anziana, subendo danni ingenti. L’agente della stradale che ha redatto il verbale si e’ semplicemente scordato di disegnare la corsia di emergenza così da far sembrare la mia auto ferma in mezzo alla strada. Inoltre il giudice di pace non ha voluto neanche vedere le foto scattate dal mio avvocato e presentate a lui, dando ragione alla Polstrada e quindi a me concorso di colpa. Ora mi arriva un verbale per cui devo pagare ben Euro 229.50. E’ possibile tutto cio? (Francesco, via posta elettronica)

Gentile amico,

la Tua vicenda è davvero paradossale e resa complicata da una serie di circostanze sfavorevoli, fra cui quella dell’agente è stata determinante.

Ciò che mi sembra opportuno fare nella Tua situazione è quella di proporre appello avverso la sentenza del giudice di pace innanzi al tribunale competente, per essere risarcito dei gravi danni subiti nell’incidente, a cui saranno da aggiungere i costi da Lei patiti per intraprendere l’azione legale di primo grado.

In più, sarebbe utile proporre ricorso, entro 60 giorni, presso il giudice di pace, per cercare di ottenere l’annullamento del verbale con la sanzione appena notificato; se il giudice di pace lo annulla, questa sarebbe senz’altro una cosa grandemente a Tuo favore nella conduzione della causa di appello di cui sopra.

Se vuoi un preventivo per la Tua pratica, Te lo possiamo fare gratuitamente. Tieni presente che grazie al nostro network possiamo operare in ogni parte d’Italia e quindi anche presso l’autorità giudiziaria competente nel Tuo caso.

Di la tua!