potrò ottenere l’affido di mia figlia se mi separo?

Sono sposato dal 2004 in regime di separazione dei beni; abbiamo una bambina di 2 anni e mezzo. Il rapporto è compromesso da tempo, anzi mia moglie non dorme più con me da tempo, si limita solo a far da mangiare le poche volte che sono a casa; non lavora e non ha redditi. Io ho una piccola attività di servizi alle imprese che ci dà reddito sufficiente. Vorrei separarmi ma se ho resistito fino ad oggi è perché non voglio da staccarmi da mia figlia; vorrei sapere se ci sono le condizioni per chiedere la separazione e l’affidamento di mia figlia, senza dare alcuna indennità a mia moglie o comunque minima. Comunque lei non vorrebbe la casa dove viviamo, che è mia, poiché si trasferirebbe dai suoi, dato che sfaticata com’è senza la madre che l’aiuterebbe non sarebbe capace di cavarsela da sola (Antonio, via mail)

Abbiamo appena finito di scrivere un post in cui diciamo che è estramamente difficile prevede come potrà svolgersi una separazione, con considerazioni che si applicano anche al tuo caso.

Sicuramente non è impossibile per te ottenere l’affidamento, o più probabilmente la collocazione, di tua figlia, ma molto dipenderà dall’atteggiamento che, sul punto, adotterà tua moglie, che è di fondamentale importanza, perchè potrebbe avere molto da spendere sull’argomento. Bisogna vedere, insomma, il caso in concreto e in tutti i suoi dettagli.

Per quanto riguarda il mantenimento di tua moglie, può anche essere che, tramite una soluzione consensuale, accetti di non ricevere mantenimento, ma se lo richiede potrebbe ottenerlo visto che non lavora. Anche qui, comunque, bisognerebbe vedere il suo titolo di studio, la zona di residenza, la capacità lavorativa suoi e metterli a confronto con i dati analoghi tuoi e il tuo reddito effettivo.

About Tiziano Solignani

L'uomo che sussurrava ai cavilli... Cassazionista, iscritto all'ordine di Modena dal 1997. Mediatore familiare. Autore, tra l'altro, di «Guida alla separazione e al divorzio», «Come dirsi addio», «9 storie mai raccontate», «Io non avrò mai paura di te». Se volete migliorare le vostre vite, seguitelo su facebook, twitter, linkedIn, g+ e nei suoi gruppi. Se volete acquistare un'ora (o più) della sua attenzione sui vostri problemi, potete farlo da qui.

Di la tua!