Perchè sono stato convocato in giudizio assieme alla mia assicurazione?

Nel giugno 2008 ho purtroppo causato un tamponamento. Il tamponato ha preso i dati relativi della mia assicurazione e successivamente il referto della stradale. A fine ottobre mi vedo recapitare una lettera in cui si citava in tribunale la mia compagnia assicurativa rea del fatto di non aver ancora risarcito e nemmeno dato risposta all’interessato del risarcimento. Fin qui tutto regolare, il ricorso al giudice di pace da parte del Signore è leggittima. Il fatto è che sono stato citato e invitato anch’io a presentarmi all’udienza. E’ regolare che io debba essere coinvolto in una causa di risarcimento a cui dovrebbe provvedere la mia compagnia assicurativa?

Nonostante sia la Sua compagnia assicurativa a dover risarcire il danno da Lei causato, nel caso sia stata dimostrata la Sua responsabilità,  puo’ succedere che l’assicurato venga convocato in giudizio assieme alla propria compagnia di assicurazioni.

Va precisato innanzitutto che l’assicurato potrebbe anche essere chiamato come testimone, ma spesso accade (come probabilmente nel Suo caso) che l’assicurato venga chiamato in giudizio come litisconsorte necessario, il che si verifica tutte le volte che la decisione del giudice deve essere  necessariamente pronunciata nei confronti di più parti.

In questi casi se più sono gli attori o più sono i convenuti, questi devono agire o essere convenuti nello stesso processo.

Di la tua!