ma se divorziamo…?

Salve. Sono separata dal 2001 ma agli atti giudiziari dal febbraio 2005. Mai chiesto però il divorzio. Ho un lavoro dipendente. Lui è in proprio. Al momento io sono single ma lui si è rifatto una compagna e ha un figlio di un anno. Non mi ha contattata per chiedere il divorzio che dovrebbe essere suo interesse. vi chiedo cortesemente: a me conviene chiederlo o restare così? So che in caso di mia perdita di lavoro lui dovrebbe aiutarmi economicamente o in caso di decesso erediterei. Ma che succede con il figlio di mezzo? Vi ringrazio anticipatamente. Un’ultima domanda: c’è compenso richiesto per la mia domanda? Cordiali saluti (Giuseppina, via posta elettronica)

Partiamo dal fondo!

No, per la risposta alle domande che ci ponete non richiediamo alcun compenso ma accettiamo donazioni se ritenete che il nostro sia un servizio utile.

Per quanto riguarda l’eredità e il figlio nato dalla nuova relazione di Tuo marito, in caso di suo decesso, senza che vi sia stato il divorzio, erediterete necessariamente Tu e il figlio. In ogni caso, Tuo marito potrà disporre liberamente, a mezzo testamento, della cosiddetta quota disponibile.

Per quanto concerne il divorzio la nostra opinione è che è sempre opportuno chiederlo per i motivi spiegati qui.

About Antinisca Sammarchi

Avvocato tra Casalecchio di Reno (dove vivo) e Vignola. Convivo e abbiamo la fortuna di avere la compagnia di due splendide gatte europee, Triplette e Mimì.

Comments

  1. Il marito dispone della legittima?? Forse volevate scrivere della quota "disponibile".

  2. Mi cospargo il capo di cenere!! Hai pienamente ragione!!

Di la tua!