quando dopo aver fatto l’abbonamento la palestra cambia sede

In data 24/9/2008 ho stipulato un abbonamento annuale (in realtà 13 mesi, scadenza 24/10/2009) per l’iscrizione in palestra, che si trova a 500m da casa mia. Ho appositamente scelto questa palestra per la comodità a raggiungerla facilmente da casa e anche dopo il lavoro, insomma ero piu che soddisfatta del mio abbonamento HO pagato tutto in anticipo-Euro 650-e fino a dicembre ho frequentato regolarmente le lezioni.In data 8/1/2009 mi sono recata in palestra e scopro che a partire da Marzo 2009 la palestra cambia sede, e purtroppo per me, a piu di 3km da casa e in una sede scomodossima da raggiungere sia a piedi sia con i mezzi pubblici (non possiedo un auto). Infatti ho fatto due prove per verificare il tempo di percorrenza in autobus e tutte e due le volte ho verificato che il tempo impiegato per raggiungere la nuova sede della palestra è immenso e non avrei potuto seguire le lezioni che seguivo regolarmente una volta.  Inoltre per raggiungere la nuova sede sarei obbligata a fare un abbonamento alla rete urbana della mia città. Quindi purtroppo non riuscirei mai ad essere presente alle lezioni che mi interessavano e vorrei chiedere rimborso dell’abbonamento annuale, relativamente ai mesi di cui non usufrisco il servizio della palestra, e cioè da gennaio a ottobre 2009. Ho titolo per richiedere questo rimborso.? Mi è stato detto che il trasferimento in altra sede è stato reso obbligatorio a causa del non rinnovo del contratto di affitto che avevano e che il tutto è successo tra natale e capodanno, (casualmente, dico). Inoltre specifico che nessuno della palestra si è preso la briga di fare una telefonata e avvisare del disagio per tempo.

A mio avviso puoi richiedere, ai sensi dell’art. 1467 c.c., la risoluzione del contratto per il mutamento delle condizioni dello stesso. Infatti cambiando ubicazione la palestra, ti costringerebbe a pagare oltre la retta anche l’abbonamento annuale dei mezzi pubblici e quindi, l’adempimento, diventerebbe per te  eccessivamente oneroso.

Comments

  1. grazie per la risposta, mi sento un po sollevata.
    Ieri sono passata di nuovo in palestsra per discutere della mia richiesta e in alternativa mi hanno proposto la cessione dell'abbonamento a terzi (ma ho già spiegato che tra le mie conoscenze non c'è nessuno interessato) oppure la trasformazione dell'abbonamento residuo da usufruire in servizi del centro estetico che si sposterà insieme alla palestra (ma ho spiegato che non posso accettare questa proposta per lo stesso motivo per cui non posso più frequentare le attività della palestra) e non hanno voluto sentire ragioni, poichè loro in fondo il servizio continuano a darlo, il problema è mio. In ogni caso, ho fatto pervenire loro una lettera prima a 1/2 fax e poi lo farò per raccomandata chiedendo il rimborso entro 15gg altrimenti mi rivolgerò ad un avvocato. ho agito bene??? riuscirò ad ottenere il mio rimborso.?
    grazie ancora per la sollecita risposta.

  2. Salvatore Gianluca S says:

    Hai agito bene. Tuttavia, vedi in queste situazioni, è difficile agire, vista anche l'esiguità dell'importo del contendere. Quindi valuta prima, con il tuo avvocato i costi del suo onorario, in quanto se sono superiori a quello che ti spetterebbe dalla palestra non so fino a che punto ti conviene agire. In ogni caso queste sono valutazioni che dovrai fare con lui.

  3. dopo l'invio della raccomandata a/r che so che hanno ricevuto, non ho piu avuto notizie da nessuno della palestra….che devo fare??? io non riesco proprio ad andarci e mi dispiacerebbe perdere 500euro cosi per niente…..

  4. Salvatore Gianluca S says:

    a questo punto, non hai altra scelta se non quella di agire per vie legali mediante un legale di tua fiducia per recuperare quanto ti spetta. Tuttavia come ti accennavo in precedenza dovrai valutare con il tuo legale le spese di una citazione davanti al Giudice di pace e decidere se ti conviene o meno.

  5. vi aggiorno circa la mia situazione in sospeso con questa palestra: qualche giorno fa, telefono nuovamente per avere notizie sulla risposta alla mia lettera, che ad oggi 25 marzo non ho ancora ricevuto, e scopro che prima di tutto l'avv della palestra sostiene di avermi mandato una A/R circa un mese fa ma io non ho ricevuto assolutamente nulla!! neanche l'avviso di andare a ritirare la raccomandata. Ma la cosa più stupefacente che ho scoperto è che il 9 di febbraio la societa PROGETTO DONNA SRL – che gestisce la palestra – è stata messa in liquidazione….e che le stesse persone (cosi ho capito) hanno aperto la palestra in un altra sede , come già sapevo, ma in forma di associazione……….
    La persona della palestra con cui ho parlato sostiene ancora di utilizzare l'importo residuo – EURO 500 – c/o il centro estetico nella nuova sede, pubblicizzando anche i nuovi e prestigiosi servizi che hanno, o di andare in una altra palestra della zona che mi hanno indicato loro e utilizzare in quella sede il residuo dell'abbonamento.
    ma come è possibile questo tipo di comportamento? se una società non ha denaro per pagare i fornitori, impiegati, etc…e viene messa in liquidazione, come può la legge permettere alle stesse persone di aprire una nuova sede, anche più bella e più costosa, in forma di associazione? mI sento truffata…e obbligata a fare delle scelte che non vorrei fare.
    Io vorrei i soldi indietro e basta. Ma se insisto quando potrò rivederli???
    vi ringrazio per la risposta.
    rosa

  6. Salvatore Gianluca S says:

    Purtroppo la cosa che ti conviene fare è quella di accettare al volo la loro proposta di scontare il tuo abbonamento nella palestra nella tua zona che ti hanno indicato. Infatti se la società è in liquidazione, credo che difficilmente rivedresti i tuoi 500 euro.

    Quanto al tuo interrogativo sul come fanno questi signori ad aprire una nuova palestra, bisogna vedere se lo fanno a nome proprio, o in che veste giuridica.

Di la tua!