aumentato il limite di reddito per il beneficio del patrocinio a spese dello Stato

E’ stato pubblicato sulla G.U  del 27 marzo 2009 il D.M. che aggiorna ad euro 10.628,16 il limite di reddito per l’ammissione al patrocinio a spese dello Stato.

About Tiziano Solignani

L’uomo che sussurrava ai cavilli… Cassazionista, iscritto all’ordine di Modena dal 1997. Mediatore familiare. Autore, tra l’altro, di «Guida alla separazione e al divorzio», «Come dirsi addio», «9 storie mai raccontate», «Io non avrò mai paura di te». Se volete migliorare le vostre vite, seguitelo su facebook, twitter, linkedIn, g+ e nei suoi gruppi. Se volete acquistare un’ora (o più) della sua attenzione sui vostri problemi, potete farlo da qui.

Comments

  1. Paolo DeMeiz says:

    Due domande se posso:

    Chi figura nella lista di soggetti disponibili a patrocinare i clienti a spese dello Stato è obbligato a figurare o lo fa per scelta volontaria?

    Quali sono i tempi di rimborso delle spese sostenute dallo studio legale? (ovvero dopo quanto lo Stato si attiva per risarcire l'avvocato che ha sostenuto il patrocinante?)

    grazie per eventuali risposte 🙂

  2. Lo fa per scelta volontaria, non è obbligato.

    I tempi per il rimborso sono i più vari da alcuni mesi ad anni. Calcola che il rimborso comunque arriva solo al termine della causa, che di per sè stessa può durare anni.

  3. gianluigi crepaldi says:

    vorrei chiedere un libero patrocinio per una causa per raggiro e estorsione, credo che sia penale, io ho un reddito annuo del 2010 di eruo 12.150 il mio irpef è di 1.252 la regionale è di 109 euro, un imposta lorda di euro 2.795,45 sono invalido al 67% e ho una casa in affitto vivo a stento non ho altre entrate economiche e non ho pensioni.
    come posso fare per dimostrare la mia situazione economica ed essere aiutato per un avvocato cosa mi suggerisce se potesse darmi delle informazioni grazie .

Di la tua!