testamento e successione

Salve, mi sposerò a Giugno in regime di separazione dei beni. Prima del matrimonio abbiamo comprato due case al 50% e vorrei fare in modo che alla morte di uno dei due, l’altro erediti la quota posseduta dall’altro in modo che le case rimangano di proprietà del “sopravvissuto”. Devo fare una scrittura privata (testamento o altro)? Non abbiamo e non avremo figli e voglio che la soluzione non sia impugnabile da chicchessia. Grazie in anticipo per la risposta, Distinti saluti (Daniele, via posta elettronica)

Purtroppo non dici alcune cose fondamentali: avete fratelli e sorelle? Genitori? Nipoti?

Se non avete altri parenti, allora non c’è bisogno di alcun testamente in quanto il coniuge è l’unico erede.

Se, invece, avete altri parenti, allora dovrete fare testamento (uno ciascuno) tenendo conto che:

-> il coniuge ha diritto alla quota legittima pari al 50% (oltre al diritto di abitazione);

-> gli ascedenti hanno diritto alla quota legittima pari al 25%;

-> la quota disponibile è pari al 25%.

Quindi, potrete fare testamento l’uno nei confronti lasciandovi vicendevolmente il 75% (50% di legittima per il coniuge e 25% di quota disponibile) dell’asse ereditario.

About Antinisca Sammarchi

Avvocato tra Casalecchio di Reno (dove vivo) e Vignola. Convivo e abbiamo la fortuna di avere la compagnia di due splendide gatte europee, Triplette e Mimì.

Di la tua!