modifica delle condizioni tra ex conviventi

Buongiorno. sono padre di una bimba di 11 nata da una convivenza interrotta circa 7 anni fa. Allora con la madre concordammo (senza avvocati) una sorta di affidamento congiunto che prevedeva che la bimba passassei con me almeno 5 gg ogni 2 settimane. Di fronte alla differenza di tempo (40% contro 60%) e di reddito (io percepivo circa 2,5 volte il reddito della madre) concordammo anche un assegno di mantenimento (che oggi è di 410€) che è sempre stato integrato con i 2/3 di ogni spesa extra (anche le + piccole) relative ad istruzione, sport, salute, svago. Ora sono mutati i rapporti di reddito. Il mio si è un po’ ridotto mentre quello della madre è sicuramente aumentato sia per proprie situazioni lavorative sia perchè, da circa 1 anno, si è sposata con una persona abbastanza facoltosa. Fermo restando che non voglio far mancare nulla a mia figlia (né in termini affettivi né economici) volevo chiederle un parere in merito alla possibilità di pretendere una riduzione dell’assegno di mantenimento. Ringraziandola anticipatamente le porgo i miei più cordiali saluti (Giacomo, via posta elettronica)

Visto che non siete mai stati sposati è competente a prendere ogni provvedimento in merito ai minori, il Tribunale dei Minorenni.

Sicuramente, se le condizioni economiche sono cambiate puoi ricorrere al Tribunale e chiedere una modifica delle vecchie condizioni.

Considera, però, che il reddito del marito della Tua ex compagna non verrà valutato ai fini della riduzione in quanto questa persona non ha alcun dovere nei confronti di Tua figlia.

Ti consiglio di dare un’occhiata alla nostra scheda pratica sulla separazione dei conviventi.

About Antinisca Sammarchi

Avvocato tra Casalecchio di Reno (dove vivo) e Vignola. Convivo e abbiamo la fortuna di avere la compagnia di due splendide gatte europee, Triplette e Mimì.

Di la tua!