quando si prenota un B. & B. e la caparra risulta salata.

Avendo prenotato tutto l’appartamento sede di un b & b per un soggiorno di 1 mese, versando un acconto del 30%. Vorrei sapere:  a) se la richiesta del 30% del totale pattuito è congrua.  b) se in caso di recesso quali sono le penali applicabili in quanto il gestore non ha saputo quantificare. c) quali sono a riguardo le norme di riferimento.

 

Quanto al primo quesito, sei stato tu a decidere che tale importo è congruo accettando di versare tale importo come acconto. In merito al valore del recesso, questo risiede a rigor di logica nella perdita dell’importo stesso, se dal contratto si evince che questo è stato versato a titolo di caparra, come di solito avviene.

Quanto alla normativa,  dovrebbe essere quella della L. 135/2001, ovvero della Riforma della legislazione nazionale del turismo. Tuttavia nel caso specifico, la questione riguarda il codice civile, in particolare la disciplina dei contratti.

Di la tua!