Si puo’ usucapire un muro concesso a sostegno di un tetto del vicino?

i sottoscritti fiocchi Tizio e Caia, QUALE CONTROPARTITA PER IL CONSENSO OTTENUTO DI EDIFICARE IN CONFINE un muro a sostegno della volta della tettoia che verrà costruita concedendo ai sig Sempronio e Mevia, proprietari dell immobile sito a sud ed ivi confinate, del terreno di proprietà degli scriventi, il diritto di innestarsi a detto muro con una costruzione costituita dal solo piano terreno senza dover pagare ai sottoscritti alcuna indennità per l’ innesto stesso. Firma e data. I sig Sempronio e consorte sono i miei nonni, in seguito suo figlio sempre  è diventato proprietario dell immobile poi ultimamente sono diventata proprietaria io in qualità di figlia. Attorno a quel muro i miei genitori si sono appoggiati con varie cose ma non hanno costruito. Chiedo: a distanza di 44 anni questo muro può essere usucapito? E impedirgli di abbartelo anche se costruito sulla sua proprietà ma sempre in confine con la mia proprietà? grazie

La situazione non mi è chiarissima per cui “proverò” a dare una soluzione sperando di non fraintendere la domanda.

Se possiamo considerare il muro in questione come una servitù (vale a dire la costituzione di un diritto di godimento sul fondo altrui) allora non c’è alcun dubbio che, essendo trascorsi più di 20 anni, il muro possa essere usucapito nei termini di legge.

L’importante è che si possa dimostrare l’utilizzo senza soluzione di continuità del muro nel corso di tutti questi anni. Se ciò si è verificato, allora esistono i presupposti per l’usucapione che sussistono anche in quanto stiamo parlando comunque di un bene immobile (il muro).

Di la tua!