Servitù coattiva di elettrodotto

Siamo un’azienda che ha acquistato un terreno in sicilia nel comune di XXX, per la costruzione di una centrale fotovoltaica da 1 MW, durante la fase preliminare abbiamo chiesto al nostro vicino di scambiare una particella che entrava nel nostro terreno con una ns che entrava nel suo, per rendere omogenei i 2 terreni. Il viciono si è dimostrato subito disposto esclusivamente a trattare un’eventuale vendita nient’altro.
Questo cambio avrebbe permesso di passare completamente sul nostro terreno con il cavidotto aereo per il collegamento alla cabina enel, adesso invce dobbiamo passare sul suo terreno, avremmo la possibilità di lasciare la pratica ad enel, ma i tempi si allungherebbero notevolmente, quindi abbiamo deciso di ottenere da noi la servitù di elettrodotto. Dopo un’ulteriore tentativo con il vicicno, andato male, abbiamo deciso di interpellare un legale.
Lui ci ha garantito che la servitù il nostro vicino deve concedercela, è vero? e soprattutto esiste come dichiarato una servitù povvisoria? e i tempi di risoluzione della pratica?
Grazie.

Dunque, quello che posso dirti è che, ai sensi dell’art. 1056 c.c. “ogni proprietario è tenuto a dare passaggio per i suoi fondi alle condutture elettriche, in conformità delle leggi in materia”  e che, nel caso di specie, le leggi in materia sono rinvenibili nel R.D.  11.12.33 n. 1775.

Quello che invece non posso di certo fare è dare un giudizio sull’operato di un collega che ha esaminato la Tua pratica con attenzione, studiando il Tuo caso specifico ed i relativi documenti che gli avrai sicuramente mostrato (nonché l’eventuale normativa locale in materia).  Per farTi un esempio sarebbe come se un paziente con emicrania si fosse fatto visitare in ospedale, dove gli hanno eseguito una serie di esami clinici e radiografie ed al quale al termine hanno diagnosticato una certa malattia. E se quel paziente, non essendo molto convinto della diagnosi, telefonsse ad un suo amico medico e dicesse: senti,  ho mal di testa, secondo te che malattia ho? Capisci che purtroppo non è fattibile…


Comments

  1. Sergio Sottile says:

    Bella consulenza!!!

Di la tua!