I debiti della compagna di fatto. Deve pagarli anche il compagno?

Sono padre di una bambina di 6 anni e convivo da circa 12 con la madre, non sono sposato. Anni fa abbiamo comprato casa e accumulato debiti in parte intestati a lei ed in parte intestati a me, io lavoro con agenzie interinali e spesso sono a casa senza lavoro, Il mio reddito non supera comunque i 10mila euro all’anno. Nonostante le mie difficoltà sono disposto a pagare qualsiasi cifra per mia figlia, ma quello che vorrei sapere è: devo pagare il 50 per cento delle rate di mutuo arretrate? devo dare il mantenimento anche per lei che è dipendente pubblico? devo pagare tutti i debiti che si è lasciata in giro? Io ovviamente da lei non pretendo nulla per quanto riguarda i miei problemi vorrei solo che lei si risolvesse i suoi! E una cosa possibile?

Lei parla di mantenimento, istituto che viene preso in considerazione soltanto quando due coniugi si separano. Immagino quindi che, pur non essendo sposati, Vi stiate separando.

Non essendo instaurato un vincolo matrimoniale è evidente che i debiti di entrambi sono personali. Il che significa che la donna è l’unica responsabile dei propri debiti. La Vostra è, in sostanza, una famiglia di fatto.

E’ chiaro che se Lei ritiene di dovere aiutare la Sua compagna per questioni affettive è solo una Sua scelta, giuridicamente non rilevante.

Discorso completamente diverso per la bambina, ma su questo si è già espresso chiaramente.

Per quanto riguarda il mutuo se questo è intestato alla donna allora è lei la proprietaria della casa. Non è escluso tuttavia che, se dovessero sorgere conflitti circa l’affidamento della bambina, la casa venga assegnata a Lei laddove risultasse il genitore affidatario della minore.

 

Di la tua!