quando la politica può confondersi con gli interessi

La tua domanda: Scrivo quale consigliere comunale, nel mio Comune di 3500 abitanti, il sindaco e la giunta affidano l’incarico come Avvocato del Comune al cugino in seconda del Sindaco. E’ legittimo? Vengo a sapere che lo stesso legale in due procedimenti legale si è reso indisponibile in quanto aveva preso le difese di altri privati coinvolti nei medesimi procedimenti contro il Comune. In tali ultime fattispecie il Comune ha dovuto affidare l’incarico ad altri professionisti.

Se discutiamo dell’opportunità del provvedimento, in effetti potrebbe essere inopportuno, quanto alla leicità dello stesso il discorso è più ampio. Infatti bisognerebbe provare la violazione della legge e più in generle del principio di buon andamento ed imparzialità della Pubblica Amministrazione. Quanto alla deontologia dell’avvocato, puoi provare a rivolgerti al consiglio dell’ordine degli avvocati della tua zona, ed in modo specifico, fatti alla mano puoi valutare se sia il caso o meno di fare un esposto per chiedere un provvedimento disciplinare che sanzioni eventuali comportamenti illeciti o quantomeno dicutibili.

Di la tua!