si può evitare il pignoramento e la vendita all’asta della casa?

Scarica questo contenuto come un ebook.Scarica questo contenuto come un ebook.

Sto per ricevere un decreto inguntivo per il pignoramento della mia casa perche ho un debito con la banca Unicredit di 47.000 euro premettendo che la casa e ancora tutta da pagare e possibile che questo debito me la possa togliere dal momento che pago regolarmente il mutuo? La casa non ha sempre come prima ipoteca la banca del mutuo pur essendo un altra filiale ma sempre unicredit? C’è qualcosa che possa fare per evitare che la mia casa finisca all’asta e che io finisca di andare da un usuraio visto che le finanziarie non mi accettano un prestito cosi alto per mettermi in regola visto che mi basterebbe 20000euro per un saldo e stralcio la ringrazio se potesse darmi un consiglio.

Purtroppo giuridicamente non c’è molto da dire e da fare. L’ipoteca iscritta sulla casa costituisce solo un diritto di prelazione, cioè di precedenza, a favore del creditore che l’ha iscritta, ma non toglie che altri creditori, o lo stesso creditore titolare dell’ipoteca ma per altre ragioni di credito, possa sottoporre a pignoramento l’immobile. L’unica conseguenza dell’ipoteca è che da quanto ricavato dall’immobile venduto all’asta verrà soddisfatto per primo il creditore titolare di ipoteca, cosa che alla banca procedente non interessa proprio nulla, dal momento che nel caso concreto è sempre lei stessa.

Si potrebbe valutare, vedendo se ne ricorrono le condizioni, di fare opposizione al decreto ingiuntivo che verrà notificato dalla banca, ma questo decreto, in prima udienza, cioè dopo qualche mese dall’opposizione, potrà facilmente essere dichiarato provvisoriamente esecutivo, con il chè il pignoramento dell’immobile potrà partire subito. Addirittura, se la nostra lettrice ad esempio è già stata protestata o ha subito altre vicende pregiudizievoli, il decreto potrebbe essere emesso sin da subito come provvisoriamente esecutivo. In questo caso, con l’opposizione si può chiedere che la provvisoria esecutorietà sia sospesa, ma bisogna vedere se ce ne sono i presupposti.


 

About Tiziano Solignani

L'uomo che sussurrava ai cavilli... Cassazionista, iscritto all'ordine di Modena. Autore, tra l'altro, di «Guida alla separazione e al divorzio», «Come dirsi addio» e «9 storie mai raccontate».

Comments

  1. Pietro Lisi says:

    Se ne ricorrono i presupposti, potrebbe provare ad intentare una causa di "anatocismo bancario" (anche a mezzo domanda riconvenzionale nell'opposizione a D.I.) nei confronti della banca che lo sta per ingiungere…non si sa mai che da debitore diventi creditore…ad un mio cliente è successo! ;)

  2. STEFANIA CARNE says:

    HO UN DEBITO CON IL CONDOMINIO E UN ATTO DI PRECETTO COSA POSSO FARE OVVIAMENTE I SOLDI NON CI SONO EURO 5.000 C'E UNA SOLUZIONE AFFINCHè NON MI PIGNORINO LA CASA PREMETTO CHE LA CASA è GIA IN VENDITA…LAVORA SOLO MIO MARITO E UN MUTUO DA PAGARE SI PUO RATEIZZARE LA COSA AIUTO GRAZIE.

    • L'unica cosa che puoi fare è tentare di negoziare con il legale del condominio, se offri un anticipo il più sostanzioso possibile e poi qualche rata più piccola è più probabile che accettino, anche perchè è davvero dispendioso pignorare una casa per un credito di 5000 euro. In bocca al lupo.

      –?cordialmente,

      tiziano solignani, da ? Mac
      splash http://ts.solignani.it
      ebook http://goo.gl/pUJx6

  3. Buon giorno ho un debito con la banca di circa 35.000,00 la quale ha messo una ipoteca di 3°, ho l udienta di comparizione a fine ottobre 2011 per la vendita dell immobile.
    La mia prima casa , di residenza ha una :
    1° ipoteca di mutuo x acquisto con scadenza tra 20 anni , importo rimanenti ancora di circa €120.000, 00 presenta una ipoteca
    2° per un finanziamento con scadenza tra 8 anni, importo rimanente ancora € 50 000,00.
    Il valore della casa sul mercato e' di circa se non meno € 230 000,00 son sposato ed ho un figlio.
    volevo sapere se possono metterla all asta
    saluti

  4. antonio says:

    leggendo tutti questi casi non posso che dirvi le banche sono degli strozzini legalizzati state tranquilli che se possono rovinarci lo fanno , spalancano le porte a chi è pieno di soldi e le chiudono a chi ha bisogno !! ma chi ti rovina più di tutto è la segnalazione al crif che ti chiude tutte le porte . Auguri a tutti

  5. alessia says:

    Salve, ho urgentemente bisogno di alcune informazioni e di alcuni chiarimenti sulla mia situazione e su quello a cui potrei andare incontro .Mio padre ha un mutuo con un'ipoteca di primo grado sulla casa(l'unica nostra abitazione).A causa di problemi di lavoro, non è riuscito a pagare le rate del mutuo…importo circa di 12000 euro.Aveva provato a rateizzare ancora di più l' insoluto complessivo ma non è riuscioa ad adempiere ai pagamenti.Vorrei sapere dopo quanto tempo la banca può passare al pignoramento e alla vendita all'asta dell' abitazione, e inoltre vorrei sapere se la banca può mandarci via di casa anche se questa è la nostra unica abitazione.Se riuscissi io a dare i soldi a mio padre per pagare un paio di rate di cui è moroso, ritarderei l'azione giudiziaria della banca?riuscirei a tamponare la situazione e a prendere tempo?vi prego rispondetemi…non so cosa fare e come muovermi.Io sto ultimando gli studi e lavoro part-time con un contratto a progetto pure per un anno.Ci sarebbe qualche soluzione di cui potrei approfittare io per risanare la situazione?Attendo con ansia una vostra risposta.
    Saluti Alessia

  6. alessia says:

    La mia richiesta di risposta urgente non era per metterle fretta o per pretesa di un qualcosa che potesse crearle disagi,era solo per la sete di sapere visto il caso particolare e visto che comunque ho letto le risposte inviate agli altri e i suoi chiarimenti e i suoi consigli li avevo valutati molto soddisfacenti ,tutto qui.Non sono solita partecipare a discussioni del genere telematicamente, ma mi ha colpito la sua professionalità e la sua capacità risolutiva ed ho lasciato un messaggio pensando di poter ricevere almeno in questo primo step una soluzione da un professionista . Forse ha frainteso il mio messaggio…mi scuso per il disturbo e la ringrazio lo stesso per la disponibilità.
    Saluti….Alessia

    • Non c'è problema, anche se non credo di avere frainteso, se la lingua italiana ha ancora un senso «urgente» è una cosa che deve per qualche motivo essere disbrigata subito, e comunque prima delle altre, con maggiore priorità, cosa che io purtroppo non posso fare, dal momento che devo dare priorità ad altre cose e cioè al mio vero lavoro prima che al blog che per noi è più un divertimento che altro; per questo ho ritenuto opportuno avvertirti, nel nostro settore legale capita spesso che una persona abbia bisogno di informazioni in via urgente, non è allora il caso che stia ad aspettarla nei contesti in cui non le può ricevere in questa forma, ma che si organizzi di conseguenza. Grazie per i complimenti, in bocca al lupo per tutto.

      –?cordialmente,

      tiziano solignani, da ? Mac http://ts.solignani.it (splash) http://goo.gl/p6Sb0 (libri)

  7. giusy says:

    Salve
    il mio problema e' attinenete al pignoramento sulla casa di mio padre, la quale e' l'unica che possiede e dove vi abita. Questo pignoramento e' dovuto all'inadempiezza di mio padre a non pagare i suoi contributi avendo un 'attivita' commerciale e il debito della serit ammonta a circa 70.000 €.
    Detto questo volevo sapere se io come figlia posso acquistare la proprieta' di mio padre ed ottenere un mutuo per svincolare cosi' questa situazione

  8. franco luis says:

    Buonasera,ho un quesito da porvi:ho un mutuo con unicredit banca,per tante ragioni non ho potuto soddisfare le rate del mutuo.ho ricevuto la lettera della banca e dopo aver parlato con la consulente della unicredit management bank,credo sia la società di unicredit per la soluzione degli impagati,avevo avuto assicurazione che se riuscivo a pagare quanto dovuto prima della fine dell’anno avrebbero rimesso in bonis il mutuo e avrei potuto da gennaio ricominciare a pagare le rate regolarmente,abbiamo venduto tutto quello che potevamo vendere e abbiamo recuperato quasi la somma intera,prima di natale mi chiama la consulente e mi dice che non si può fare più niente la banca non dava più tempo per fare il rientro,chiedo spiegazioni,di come mai il tempo che lei mi aveva indicato non era più valido,ma ho avuto come sola spiegazione che la banca aveva deciso di non aspettare più,a desso che succede ?posso fare qualcosa ? vorrei qualche indicazione di come muovermi !! grazie

    • Sono cose che succedono tutti i giorni purtroppo, non è la prima volta che un creditore si rimangia la parola data. Per darti qualche indicazione concreta, bisognerebbe vedere più nel dettaglio la situazione a cominciare dal numero di rate non pagate. Ti consiglierei di farti seguire da un bravo avvocato con spiccate capacità di negoziazione.

    • se vuoi contattami in privato ci sono cose che ancora puoi fare. un abbraccio

  9. Quando si ha la casa all’asta si può attivare la pre-asta.
    E’ conveniente e si guadagna la differenza che invece si perde con l’asta.

  10. non ho pagato 9 rate del mutuo perchè ho avuto problemi di tubare in casa e ho dovuto usare i soldi per sistemare, ho chiesto una qualsiasi modo alla banca per sistemare le mie rate in dietro mentre pago quelle dei mesi in corso non ho avuto risposte ma il congelamento del conto e non mi dicono niente mi hanno detto che verro contatata dallo studio legale. Ma è possilbile che devo aspettare di essere contatata e non posso fare niete ma solo aspettare, ora ho gia saldato 2 rate in dietro cosa posso fare.

    • Purtroppo il limite di rate che si possono non pagare fissato dalla legge è di 7, quindi adesso la banca se vuole può chiedere la risoluzione del mutuo. Per il resto, sono loro che hanno il coltello dalla parte del manico quindi devi parlare con chi ti dicono loro, della loro organizzazione. Una cosa che potresti fare è mandare una pec con l’offerta di pagamento, un domani potrebbe esserti utile.

  11. salve 4 anni fa mi hanno pignorato la casa e per questi anni ho continuato a viverci come custode ora mi hanno comunicato che il nuovo custode sarebbe stato un avvocato ora mi chiedo se posso fare qualcosa dal momento che ho anche una bimba di 7 anni almeno fino alla vendita all’asta della casa dal momento che sono disocupato e non ho un posto dove andare a vivere?la ringrazio anticipatamente per la sua disponibilita’

    • Mi pare che sia il classico caso in cui non c’è nulla che possa aiutare a livello legislativo, puoi solo rivolgerti ai servizi sociali e vedere se possono darti una mano.

  12. Buonasera. Io ho una snc, vorrei sapere se questa ditta dovesse chiudere per vari motivi (un socio che se ne va e non abbiamo soldi per liquidarlo) io che ho una casa al 50% con la mia compagna e con un mutuo a metà cosa rischio? possono pignorarmi la casa? Non avendo soldi per liquidare il socio sarei costretto a chiudere e avrei dei debiti da saldare.

  13. giovanni says:

    salve io ho un problema grosso… la situazione è questa: io vivo con mio fratello e i miei genitori e viviamo solo con la pensione di mia mamma ( 700 euro) piu qualche lavoretto ce fa in casa di una signora anziana, mio padre è in mobilità da 3 anni io non lavoro e mio fratello lavora con agenzia ( quindi non fisso) io sto cercando lavoro ma non lo trovo purtroppo ( lo cerco da 4 anni senza successo) … a noi da sempre arrivano spese condominiali che partono da 300 minimi ad un massimo di 900 euro da quando mio padre è antrato in mobilita non abbiamo piu potuto pagare quindi abbiamo raggiunto un debito di 10,000 euro… abbiamo detto all’amministratore ce se voleva gli davamo 100 euro al mese visto che viviamo con solo 700 euro lui non a accettato minacciandoci di mettere all’asta la casa… oggi mi è arrivato un ” atto di precetto” che mi intima di pagare entro 10 giorni 4360 euro altrimenti minacciano azioni legali la mia domanda è vi sembra giusto togliere la casa ad una persona che anche se si sforza non può pagare non può? io ho una paura boia che lo facciano sul serio se entro i 10 giorni non pago possono togliermi la casa? l’atto di precetto cos’e? ho un garage che da solo vale 20 mila euro no possono prendersi quello? perchè anno mandato una “atto di precetto con 4360 euro se il debito è 10,000 posso ugualmente togliermi la casa? aiutatemi vi prego ho paura :(

    l’ipoteca è gia stata messa, ma è possibile che scaduti i 10 giorni mi possono portare via la casa cosi di punto in bianco?
    è possibile che per una cifra cosi ti possano portare via la casa o no?

    ho paura aiutatemi :(

    • Visto che hai ricevuto un atto di precetto, e che quindi la cosa è già in uno stadio piuttosto avanzato, credo che dovresti incaricare un legale. Se il tuo reddito è inferiore al minimo previsto dalla legge, forse puoi chiedere l’ammissione al patrocinio a spese dello Stato. È evidente che si tratta di una situazione dove è necessario un consiglio approfondito e un intervento concreto da parte di un professionista, e che non puoi gestirla da solo sia pure raccogliendo qualche informazione su internet, mi dispiace.

  14. Salve mi trovo in una situazione abbastanza disastrosa! Devo dare 22.000 euro ad una azienda che mi ha acceso un’ipoteca di 2′ grado,l’immobile però è cointestato con mia moglie in comunione dei beni,possono metterla in vendita,tenendo conto che c’è un ipoteca di primo grado di 175000 euro ?
    Saluti

  15. gennaro porcelli says:

    buonasera ho l’asta giudiziaria della mia casa il 19 marzo 2014 ho cercato un’accordo con la banca ma purtoppo soldi in contanti non ne ho.
    vorrei ripristinare lo stesso mutuo anche maggiorato di interessi ma come posso fare?????????
    ce qualcosa per evitare l’asta?

    • Non credo, ma se non vuoi lasciare nulla di intentato ti conviene rivolgerti ad un avvocato che esamini la situazione in particolare per vedere se è tutto regolare o se si può fare qualche negoziazione in extremis. Rischi di spendere soldi per nulla, ma se vuoi tentare è l’unico modo.

  16. B.giorno! A me sta succedendo che troppi dei finanziamenti non riesco a fare piu’ vita. Ora riesco ancora a pagare gli altri ma Agos(18000 euro) e Findomestic (5000) non piu’. Ho la casa che mi hanno lasciato i miei genitori e uno stipendio che tolti 1/5 e delega mi rimangono 300 euro!!! Cerco 2 lavoro ma vengo definita “anziana e troppo cara per essere messa in regola” e nn trovo. Cosa mi devo aspettare?? Se mi levano la casa dove vivrei?? Possono?? Grazie per l’aiuto

    • Possono. In questi casi direi che si possa valutare un ricorso per composizione di crisi da sovraindebitamento.

      • Grazie x la disponibilita’. Mi sono rivolta ad un’avvocato ma dice che avendo la casa non mi conviene chiederlo perche’ mi toglierebbero subito la casa. Di pagare un piccolo importo e ha scritto ad Agos. Anche se per piccolo che sia x me e’ un dramma lo stesso… Ho pensato di vendere a parte che me la svalutano tanto,(ho contattato tecnocasa ed e’ venuta a fare visita) ma ora come ora e’ pieno di case in vendita. E poi con lo stipendio che prendo l’affitto come lo pagherei una volta finiti quei pochi soldi che magari riuscirei a mettere da parte… Sono disperata e vorrei a volte farla finita. Mi scusi x lo sfogo!!!!

  17. florentina says:

    buon giorno,ho appena leto che la mia casa e stata aggiudicata all’asta.io sono l’unica che lavoro in famiglia e ho 2 figli minoreni.volevo sapere in quanto tempo devo lasciare la casa e si possono fermarmi il quintodelo stipendio,visto che lo hanno venduto con 115milla di meno del mio mutuo.grazie

    • In teoria, devi lasciarla subito, in pratica può darsi che di fatto tu riesca a rimanere ancora per un certo periodo, difficilmente quantificabile perché dipende un po’ dalla situazione e da come si muovono le cose. Se hai ancora dei debiti, possono procedere col pignoramento anche dello stipendio.

  18. salve
    ho un debito di circa 170.000 euro con la banca mi hanno messo un’ipoteca sulla casa la mia unica casa, possono pignorarmela anche se ho in figlio invalido al 100/100 con accompagno?e un solo stipendio di 1200 euro in casa siamo in 4 ciao e grazie in anticipo

  19. stefania says:

    ho un negozio e visto la crisi non riesco a pagare l’affitto ho un debito di 50000 euro
    l’unica cosa che possiedo è una casa in comunione dei beni possono ipotecare anche la quota di mio marito.la casa ha una ipoteca di primo grado della banca

Di la tua!