scritture private tra ex conviventi

buonasera a tutti e grazie in anticipo. uno dei miei problemi è questo: l ex convivente del mio compagno gli ha fatto firmare sotto ricatto un foglio in cui gli chiede di pagare l affitto e le spese di casa x tre anni. L hanno firmato tra loro non in presenza di avvocati. E’valido? graize x la gentile risposta. (Carla, via posta elettronica)

Benchè Tu non sia stata chiarissima nella spiegazione, ritengo che ‘il foglio’ altro non sia che una scrittura privata.

La scrittura privata, per il nostro ordinamento, è un documento redatto per iscritto e sottoscritto con firma autografa. Chi firma un documento ne condivide il contenuto e vuole, in qualche modo, farlo proprio, pertanto la scrittura privata “fa piena prova, fino a querela di falso, della provenienza delle dichiarazioni da chi l’ha sottoscritta se colui contro il quale è prodotta ne riconosce la sottoscrizione ovvero se questa è legalmente considerata come riconosciuta” (art. 2702 cod. civ.).

Pertanto, la scrittura è pienamente valida, poichè una parte può certamente decidere di aiutare un’altra corrispondendo affitto e quant’altro. Infatti, avendo il Tuo compagno sottoscritto la scrittura, non si può nemmeno parlare di ‘firma falsa’.

Onestamente, mi lascia un po’ perplessa il ‘ricatto’ poichè non comprendo il motivo per cui il Tuo compagno, se riteneva di non potere o volere far fronte a tali spese, ha firmato la scrittura privata.

Ciò che bisogna comprendere, è che gli accordi tra le parti sono perfettamente efficaci e vincolanti per cui non è mai consigliabile firmare ‘fogli’ con la speranza di poterli, un giorno, non rispettare.

In ogni caso, se il Tuo compagno ritiene di non potervi più farvi fronte, dovrà fare una causa nei confronti dell’ex dimostrando che la firma gli è stata estorta.

About Antinisca Sammarchi

Avvocato tra Casalecchio di Reno (dove vivo) e Vignola. Convivo e abbiamo la fortuna di avere la compagnia di due splendide gatte europee, Triplette e Mimì.

Di la tua!