Abitazione costruita su terreno altrui

salve brevemente. mio padre 2 anni fa e morto e i miei zii affermano che la casa da lui costruita e dove noi abitiamno dal 1985 e di loro propieta’ , affermano questo perche’ mio padre ha costruito su un terreno di propieta di mia nonna e ha acceso anche un mutuo intestato a lei, mia madre e mia sorella abitano ancora li e hanno pagato dal 1985 ici netezza urbana enel acqua e quant’altro..!!! secondo voi ho le carte in regola per acquisire cio che e mio ?? cioe la casa che mio padre ha costruito? avendo testimonianze di chi ha lavorato nel fabbricato ecc ecc. attendo risposte

Secondo le norme del codice civile sulla accessione il proprietario del terreno è anche proprietario di qualsiasi opera, piantagione o costruzione esistente sopra o sotto il suolo.

L’art. 936 c.c., però, precisa che chi ha costruito ha diritto ad una indennità parametrata all’aumento del valore del fondo, oppure al prezzo dei materiali e della mano d’opera. Naturalmente si tratta anche di verificare se nel frattempo non siano maturate delle prescrizioni.

Per quanto riguarda il fatto che abbiate abitato nell’appartamento per molti anni, penso che difficilmente possano essere presenti i presupposti per l’usucapione. Come abbiamo già scritto in altri post, infatti, fra spesso fra parenti i presupposti per l’usucapione non sono presenti, in quanto il possesso si ha per tolleranza del proprietario. Ovviamente ogni caso poi va studiato a sé, per cui queste devono intendersi solo come considerazioni di carattere generale.


Di la tua!