la mia ex moglie può chiedere il disconoscimento del bambino che ho riconosciuto?

Spiego brevemente un mio problema  che si potrebbe creare se torno in Italia, come sai sono divorziato  e vivo in xxx con una nuova compagna di cui ho avuto un figlio biologico e ne ho riconosciuto uno non mio biologicamente (in xxx come in Italia è reato dichiarare il falso ma chiudono un occhio se si tratta di dare un padre ad un bambino  e una volta accettata la pratica è tuo sino alla fine  nessuno contesta più nulla) ora però vorremmo tornare in Italia ma se salta fuori che questo bambino ha il mio cognome la mia ex subito chiede il disconoscimento  al momento è riconosciuto in xxx non in Italia ma porta anche il mio cognome  io ti chiedo? viene riconosciuto automaticamente in Italia?  e cosa mi succede se la ex chiede una prova di paternità?

E’ un argomento che affronto anche nel mio libro. Il riconoscimento, a mente del diritto italiano, può essere impugnato da «chiunque vi abbia interesse» (art. 263, comma 1°, cod. civ.). Però, sotto questo profilo, non so se la tua ex moglie possa dimostrare di vantare un interesse meritevole di tutela: considerato che siete già divorziati, lei comunque non è tua erede e non esiste pertanto nessuna eredità che dovrebbe dividersi con questo bambino. L’unica ipotesi potrebbe essere quella in cui la stessa percepisce un assegno divorzile, cosa di cui tu tuttavia non parli e che quindi allo stato è impossibile valutare.

Sulla validità in Italia del riconoscimento operato in Brasile non ho esperienza precisa, ma direi che sia senz’altro valido, naturalmente volendo possiamo approfondire ma non in questa sede.

About Tiziano Solignani

L'uomo che sussurrava ai cavilli... Cassazionista, iscritto all'ordine di Modena dal 1997. Mediatore familiare. Autore, tra l'altro, di «Guida alla separazione e al divorzio», «Come dirsi addio», «9 storie mai raccontate», «Io non avrò mai paura di te». Se volete migliorare le vostre vite, seguitelo su facebook, twitter, linkedIn, g+ e nei suoi gruppi. Se volete acquistare un'ora (o più) della sua attenzione sui vostri problemi, potete farlo da qui.

Comments

  1. ciao Tiziano di ringrazio della velocità con cui mi hai risposto, però io non mi sono spiegato chiaro, la mia paura è che la ex usi i nostri 2 figli avuti dal matrimonio di cui uno maggiorenne per chiedere un disconoscimento di quello riconosciuto in Brasile , quindi sarebbero i figli guidati dalla loro madre a eventualmente chiedere spiegazioni e purtroppo sono mentalmente manipolati e nonostante io abbia sempre adempiuto agli oblighi di padre e anche molto di più serve a fare di mè un padre cattivo
    ciao e grazie

    • I tuoi figli sarebbero sicuramente interessati a chiedere questo disconoscimento, perchè adesso devono dividersi l'eredità con uno in più, mentre se fosse impugnato il riconoscimento ci sarebbe uno in meno con cui dividere. Quindi, purtroppo, loro potrebbero chiederlo. Se vuoi tutelare questo bambino, l'unica potrebbe essere l'adozione, alla quale non si potrebbero opporre (ma non so se e come possa essere per te e per il bambino praticabile).

Di la tua!