Posso chiedere i danni per un’ingiuria al giudice di pace?

Salve. volevo chiedere per una causa di ingiurie di fronte a un giudice di pace c’è un limite massimo che si può richiedere come risarcimento? nel caso io cambi un legale perchè quello che mi segue attualmente non si faccia trovare ne di persona ne telefonicamente da mesi, può presentare la parcella comunque? è possibile contestare il lavoro di un legale che non segua adeguatamente un cliente? grazie infinite

Quella di cui parli tu è la costituzione di parte civile nel processo penale. Cosa significa? Quando si inizia un procedimento penale (diritto pubblico) si instaura un procedimento di indagine (all’inizio), poi di istruzione della causa e infine di irrogazione dellla sanzione (eventuale e solo se l’imputato viene giudicato colpevole). In questo procedimento non sei tu contro l’imputato (la persona che ti ha offeso) bensì lo Stato contro l’imputato. questo significa che il processo penale non ha l’obiettivo di risarcirti, ma quello di punire il colpevole (se tale sarà).

Per potere ottenere un risarcimento occorre appunto costituirsi parte civile all’interno del processo penale, vale a dire che tu chiedi al giudice anche un risarcimento per i pregiudizi subiti. Ovviamente il risarcimento è strettamente dipendente dall’esito del procedimento penale.

Se la costituzione di parte civile non avviene e l’imputato viene dichiarato colpevole, lui sarà punito (forse…), ma tu non sarai risarcita. La costituzione può avvenire anche dinnanzi al giudice di pace e sarà quest’ultimo a valutare l’ammontare del risarcimento che eventualmente ti spettasse.

Detto questo tu sei libera di cambiare legale come e quando vuoi, tieni presente però che sarà molto difficile dimostrare che non abbia svolto alcuna attività. sicuramente qualcosa dovrai pagare.

Di la tua!