Il porto d’armi può essere concesso a chi è stato assolto in un procedimento penale?

Nel 2003 per un gioco del caso, nell’esercizio della mia attivita’ professionale ho avuto 3 denunce per omicidio colposo delle quali due subito archiviate mentre  la terza si e’ conclusa in appello con una assoluzione per me e la soddisfazione della parte lesa. Oggi 2011 ho richiesto il rilascio del certificato del casellario giudiziario, dal quale risulta NULLA. Facendo domanda pero’ di rilascio di licenza di porto d’armi, mi e’ stato detto che potrebbero non concedermelo a causa di questi precedenti.E’ legale una cosa del genere o una applicazione esasperata della legge?

Il testo che regola il rilascio del porto d’armi è quello di Pubblica Sicurezza. L’ente preposto al rilascio o rinnovo di un porto d’armi, a prescindere dal fatto che un procedimento si sia concluso con una archiviazione, può rigettare la relativa richiesta ritenendo il soggetto privo dei requisiti previsti dalla legge per avere il porto d’armi. Trattasi di potere discrezionale della questura competente. La giurisprudenza ha avuto modo di pronunciarsi sull’argomento affermando che il prefetto può negare l’autorizzazione al porto d’armi ogni qualvolta si possa ragionevolmente temere che l’interessato sia potenzialmente capace di abusarne.

Quindi il rischio circa il mancato rilascio del porto d’armi sussiste.

Il testo di riferimento è il regio decreto n. 773 del giugno 1931.

About Franca Massa

avvocato, penalista, esperta di diritto di famiglia, amministrazioni di sostegno, contitolare dello studio Solignani-Massa; chi mi ama ... mi segua, su twitter naturalmente :-)

Comments

  1. Giuseppe says:

    Gent.ma dott.ssa approfitto di questo argomeno per raccontarle la mia avventura. Tralasciando il modo in cui mia Moglie ha chiesto la separazione Giudiziale e siamo soltanto all'inizio. Mia Moglie nel Gennaio 2010, consigliata dal suo Legale, ha sporto Falsa Denuncia (poi ritirata) nei miei confronti per aver volato l'art. 570 c.p. Naturalmente io non ne ero a conoscenza. A Febbraio 2010 ricevetti la notifica della Procura che mi informava che cera la possibilità del ritiro dell' Arma in mio possesso, pochi giorni dopo, mi chiamarono i Carabinieri e con la scusa di controllare la stessa Arma, me l'hanno sequestrata. A Novembre 2010 alla vigilia della Sentenza Provvisoria del Presidenta del Tribunale mi veniva chiesto dagli stessi Carabinieri, la consegna del Porto D'armi e ad oggi non ho notizie del mio ricorso personale al Min. Degli Interni. Deve anche sapere, che ho 60 anni e mai ho avuto a che fare con la Giustizia. Per me è stato un brutto colpo perchè, frequentavo il Poligono e mi divertivo, adesso non mi rimane più niente.Un cordiale saluto.

  2. Gentile avv. nel leggere il commeto sopra ,mi e' venuto in mente il mio caso ,per colpa di mio figlio che nel 2003, fu arrestato per spaccio di droga , poi me l'anno affidato con gli arresti domicigliari ,nel frattempo mi hanno ritirato il porto d'ìamrmi licenza di caccia ,e fucile ,perche' mio figlio viveva con me , ora mio figlio vive da solo sposato, dal 2009, posso io avere dinuovo il porto d'armi ocn la licenza di caccia?quale' la procedura da seguire? in attesa di una vostra risposta ringrazio maik48

  3. francesco says:

    salve vorrei sapere se mi anno detto la verita io volevo entrare nella guardia giurata avevo trovato l istitutto che mi assumeva ma mi anno detto che il porta armi non me lo rilasciano x che ho un fratello che e stato arrestato x furto dei motorini e e una volta a rubato un porta foglio a una persona. ma lui non vive con me vive con la sua famiglia e vero di quello che mi anno detto

  4. giuseppe says:

    salve volevo un chiarimento.. sono parte offesa in una causa penale…posso fare richiesta di porto d’ armi o mi verrà rifiutata ? attendo notizie distinti saluti

  5. SALVE VORREI UN CHIARIMENTO,
    CIRCA 10 ANNI FA’ MI DENUNCIARONO PER MINACCE , MA DOPO POCO RITIRAMMO LE DENUNCE DA ENTRAMBI LE PARTI ,MA IL PROVVEDIMENTO PROSEGUI DI UFFICIO, ADESSO SONO ANDATO A FARE I CARICHI PENDENTI+ CERTIFICATO PENALE E NON RISULTA NULLA, MA NEL RICHIEDERE IL PORTO D’ARMI LA QUESTURA MI RICHIEDE LA RIABILITAZIONE, E INVECE DEI COLLEGHI MI DICONO FAI RICORSI AL TAR, VOLEVO CHIEDERE UN AIUTO PRIMA DI BUTTARE I SOLDI .
    COSA SERVE LA RIABILITAZIONE? E IL TAR? GRAZIE ANTICIPATAMENTE

  6. solo allora potro fare ricorso al tar?

  7. Roby bal says:

    buongiorno Vi scrivo per una informazione se possibile.
    Io vivo a Milano sono sposato dal 2000 e tuttora sono incensurato, pultroppo mia madre ha dei gravi precedenti penali ed vive a Foggia ho fatto richiesta del porto d’armi x uso sportivo potrebbero esserci dei problemi per il rilascio? grazie

  8. buon giorno, sono gian carlo e vivo a rapallo in provincia di genova , premetto che sono stato titolare di porto d’armi per 20 anni, sono incensurato , nessuno nella mia famiglia ha carichi pendenti, vengo ai fatti , nel 2005 affronto una separazione molto dolorosa anche , data anche dal fatto che oh tre figli , premetto che la mia di lei moglie aveva una relazione adulterina, in sostanza mi ritrovo subito e durante le pratiche di separazione il terzo sogetto a vivere nella casa di mia proprieta’ , questultima è una villa dove vivevano mio papa’ mio fratello e io ,lei per legalizzare il suo rapporto e rendermi inaffidabile stila querele che poi si verifigheranno infondate , io vengo assolto da qualsiasi capo di imoutazione ma il porto d’ armi neppure l ombra , chiedendo motivazioni mi viene risposto che siccome viviamo in un contesto familiare si diviso in alloggi ma unico nella sostanza nn posso riavere lo stesso per atrito in famiglia . help , che devo fere , grazie

  9. Buongiorno,

    dopo aver superato esame per rilascio dell’autorizzazione per esercizio venatorio, ho fatto la richiesta alla Questura per il rilascio del porto d’armi.

    Dopo verifica telefonica dell’avanzamento della pratica, sono stato informato che risulta pendente una denuncia nei miei confronti del 2009 per minacce verbali, mai stata notificata a me e appresa solo ieri. Mi hanno informato che la pratica viene solitamente archiviata in automatico dopo i 5 anni, ma al momento non sono ancora trascorsi.

    Mi hanno informato che riceverò a breve una lettera con le spiegazioni sopra dettagliate e che poi dovrò rispondere. Come mi devo comportare? C’è seriamente il rischio che mi venga negata l’autorizzazione al porto d’armi?

    Come mi devo comportare?grazie!

  10. Salve a tutti, sperando che il blog sia ancora attivo volevo esporre il mio problema. Ho richiesto il passaporto per uso sportivo, in quanto mi serve come punteggio per fare la domanda di arruolamento presso l’esercito Militare. Io non ho mai fatto uso di qualsiasi sostanza proibita e non ho avuto mai problemi con la legge, ma non mi hanno rilasciato il porto d’armi, perchè nel mio nucleo familiare, mio fratello maggiore di 26 anni, è stato segnalato 2 volte all’eta’ di 18 e 21 anni alla prefettura per piccole quantita’ di marjuana relativamente 1 grammo, e 0,87 la seconda volta, motivando il non rilascio del passaporto col fatto che viviamo nella stessa abitazione. Mi sembra una cosa scorretta che l’uso in passato di cannabis da parte di mio fratello danneggino anche me non ho mai fatto uso di niente. Si può presentare ricorso ? ci sono probabilità di vincerlo ?

    • Il ricorso si può fare, quanto alle probabilità onestamente qualsiasi previsione sarebbe scorretta e senza senso, tu magari non mi crederai ma io che conosco il sistema giudiziario ti posso garantire che è così. Si può solo dire che sarebbe un ricorso con buone basi ma questo non offre alcuna garanzia di accoglimento.

  11. alessandro says:

    buongiorno,vorrei chiedere al dott sono stato condannato nel 2008 x ricettazione,non ho mai fatto nulla,cmq ho pagato e ora ho finito la pena,ho fatto domanda di riabilitazione ma tempi lunghissimi e non mi chiamano ancora,ho presentato domanda di porto d’armi con copia di presentazione domanda riabilitazione,nei carichi pendenti risulta già nulla,secondo lei me lo danno il porto d’armi?

  12. buona sera,anche io ho un problema simile,da minorenne (17 anni) sono stato accusato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti,ma visto che ero incensurato mi è stato concesso il perdono giudiziario sempre se nei 3 anni a seguire non avessi commesso nessun reato.dopo i 3 anni in teoria doveva decadere tutto nel senso che non doveva risultare piu, invece a oggi 10 anni dopo ancora risulta.vorrei fare la cancellazione che credo non sia un problema,ma posso prendere il porto d armi a uso sportivo? anche con la cancellazione risulta sempre?

    • Non sono un penalista, lo è la mia associata Franca Massa, che però frequenta poco il blog, ma mi pare che il perdono giudiziale si cancelli automaticamente al ventunesimo anno d’età. Questa cancellazione però non riguarda le amministrazioni che possono sempre vederlo come precedente (questo anche se fosse prevista la riabilitazione). Come dico sempre, è preferibile tentare di presentare la domanda, poi valuti in base agli esiti.

  13. grazie per la risposta! volevo chiederle un altra cosa,secondo lei con un precedente come il mio,tra l’altro l’unico è in minore età potrei presentare ricorso nel caso mi negassero il porto d’armi? o è un crimine che mi fa apparire pericoloso per la società,e quindi è inutile provarci? ho letto l’articolo 42 del t.u.l.p.s. la mia condanna non dovrebbe presentare un divieto assoluto di porto d’armi, ma è questo punto che non capisco perchè molto vago: “La licenza può essere ricusata ai condannati per delitto diverso da quelli sopra menzionati e a chi non può provare la sua buona condotta o non dà affidamento di non abusare delle armi.”

  14. Salve ho preso una denuncia per danneggiamento dando un calcio ad un a porta nel 2010… ho fatto casellario e carichi pendenti e non risulta nulla. Ora essendo una ex guardia giurata dovrei essere assunto da un altro istituto e prendere di nuovo il porto d’armi… me lo concederanno?? Grazie

  15. Giovanni says:

    Sono Giovanni a 20 anni mi hanno arrestato per tentato omicidio. Adesso sto facendo la riabilitazione e vorrei prendere il porto d armi per uso caccia. Me lo daranno?

  16. Nell’agosto 2007 ho avuto un incidente stradale in cui è morta una persona, conseguentemente, nel giugno 2009, sono stato condannato per omicidio colposo a seguito di incidente stradale alla penda di 8 mesi di reclusione con sospensione condizionale della stessa e non menzione. Recentemente (ottobre 2013) ho presentato domanda per il rilascio del porto di fucile uso tiro a volo: ho qualche speranza che mi venga concesso?

  17. Buonasera ho ottenuto nel 2003 un perdono giudiziale a seguito di un furto ai danni di mia zia avvenuto con intrusione nel suo apartamento(avevo le chiavi) . Non avevo precedentemente riportato condanne e il fatto è avvenuto qando ero minorenne. In seguito ho sempre avuto condotttta esemplare mai fermato per ubriachezza in automobile mai fermato con droghe o altro e la mia fedina penale è immacolata. Il fatto lho commeso all eta di 16 anni ora ne ho 28 e ho presentato in data 07-01-14 la domanda per il porto d’armi uso sportivo. ripeto che non ho condanne di nessun tipo ne segnalazioni ne nulla .. vi è possibilita’ che la mia domanda venga rigettata ? so che è a discrezione del questore ma vorrei comunque un suo parere. Grazie della cortese attenzione.

    • Che io comunque non ti posso dare perché è a completa discrezione del Questore purtroppo. In bocca al lupo, magari riscrivi quando avrai il provvedimento, sia positivo che negativo, così può essere un’informazione anche per gli altri lettori.

  18. ok grazie tiziano… tutti mi dicono di non preoccuparmi (mio padre è avvocato e mio zio prefetto) hoo amici nella gdf e cc dicono tutti la stessa cosa pero’ mi sarebbe stato d’aiuto un tuo “non preoccuparti” ahaha .. cmq credo anche io che me lo daranno è solo che sono estremamente ansioso e “paranoide” ahahaahah… scrivero’ quando sapro’…ps: ma è vero come risulta a me che se riscontrano problemi devono comunicartelo entro max 5gg???

    • Non mi risulta che ci sia un termine del genere, ma io non sono un vero esperto della materia; se comunque anche ci fosse non credo sia un termine che la nostra p.a. sia in grado di rispettare.

  19. Buongiorno, io ho richiesto il porto d’armi “sportivo” a Dicembre 2013, oggi contattando il commissariato per avere notizie mi viene detto che è stata mandata la richiesta in questura centrale perché c’è una vecchia querela… la querela mi è stata fatta circa 10-12 anni fa da una tossica che ad un semaforo voleva dei soldi a tutti i costi e dopo una discussione mi ha detto che mi denunciava, risultato mi è arrivata una denuncia o querela non ricordo dove dichiarava che gli avevo dato un pugno.. io non ho fatto nulla aspettando le evoluzioni e prima di arrivare in tribunale ha ritirato tutto di sua volontà, forse perché rischiava più lei di me, comunque sul certificato penale non risulta nulla e non ho mai avuto alcuna condanna, venerdì dovrei andare in questura centrale, come devo comportarmi?? grazie mille

    • Senti che cosa dicono poi valuti. Se per te la cosa è di fondamentale importanza, fatti accompagnare da un legale, ma io la prima volta andrei da solo.

      • Ok, farò cosi e vi dirò come andrà a finire.. gentilissimo.. grazie

        • Grazie a te, magari potrà essere utile ad altri.

          • Assurdo.. mi hanno liquidato con: ho telefonato al funzionario ma mi ha detto che non è pronto.. ma perché l’hanno mandato a fare qui in questura dal comissariato? ripassi tra 10 giorni. Ma io dico, il mio commissariato mi dice che l’hanno mandato a fare in questura è basta senza darmi un motivo, non hanno menzionato nessun problema, in questura fanno lo stesso.. il mio dubbio è che aspettino che si pronunci il questore, può essere che in commissariato non ci sia nessuno che può negarmelo o meglio che sappia io il commissario può concederlo ma può anche negarlo può negarlo solo il questore? ripeto è una mia impressione perché nessuno ufficialmente mi dice che possono esserci problemi, mi ha accennato la cosa un piantone ma nulla di più..

            • Quando il procedimento sarà concluso si potrà dire di più, al momento devi aspettare che venga definito, purtroppo.

              • Eccomi fresco fresco dalla questura.. mi hanno detto che ho 10 giorni per produrre la documentazione all’eventuale rigetto dovuto al fatto che c’è una condanna per furto in concorso del 1992 ma io non ho mai commesso furti ne subito processi o condanne, ho fatto il Certificato Generale del Casellario Giudiziale e risulta “NULLA” ma per loro non è valido??!! , nel caso ci fosse un errore di iscrizione dovrebbe comunque esserci sul certificato che ho fatto oppure per qualche motivo potrebbe non esserci? mi hanno detto che probabilmente è un omonimo ma io come faccio a dimostrarlo? grazie ancora per la pazienza e buona giornata

                • Direi che tu possa provare con una auto dichiarazione.

                  • Grazie, penso sia quello che mi hanno chiesto di fare.. il questore vuole un foglio in carta libera dove scrivo/descrivo la mia vita passata e attuale, non mi sembra molto sensato comunque sarebbe una sorta di auto dichiarazione, giusto?

                    • Può essere, sì.

                    • Ok, ho fatto uno scritto in cui dichiaravo tutto quello che è successo più le mie condizioni di vita attuali, mediche, penali e civili ecc… ho consegnato il tutto, l’ispettore capo gli ha dato un’occhiata e mi ha detto.. le faremo avere notizie.. adesso hanno un termine per darmi notizie o devo aspettare un tempo indeterminato?? grazie della pazienza.. vi terrò informati delle evoluzioni utili magari anche per altri utenti.. buona serata

                    • C’è sicuramente un termine che altrettanto sicuramente non viene mai rispettato e per far rispettare il quale dovresti fare un ricorso al TAR che oltre che a costarti un botto di contributo unificato indispettirebbe anche quelli che devono decidere sulla tua domanda 😉

                    • Giusto per info sono ancora in attesa.. non volevo andare a chiedere perché ho paura di indispettirli poi non conosco i termini, c’è scritto ” la presente comunicazione interrompe i termini del procedimento che inizieranno nuovamente a decorrere dalla data di presentazione delle suddette osservazioni” che può voler dire che i termini inizieranno nuovamente da capo, cioè 3 mesi? o inizieranno nuovamente da dove sono stati interrotti? che nel mio caso sono 20 giorni residui per arrivare a 3 mesi? se è così sono scaduti già da un po’, domanda fatta il 23 Dicembre 2013… cmq vi tengo informati, Saluti

                    • Grazie per l’aggiornamento, buona giornata.

            • Eccomi.. allora vi aggiorno sul tutto.. continua a risultare stò furto in concorso del 1991 riguardante il furto di un libro in un supermercato… punito con reclusione di 10 giorni trasformata in multa, su consiglio di un impiegato li in questura ho fatto l’estinzione di reato subito concessa in quanto non ho mai avuto problemi con la legge.. porto il tutto in questura e mi viene detto che la pratica è nell’ufficio contenzioso?? vado e mi dicono ” mi spiace ma l’estinzione non basta, va bene per l’art 11 ma non per il 43, quello che le ha dato l’informazione non era preparato,dovrebbe farlo cancellare anche dal CED perchè avendo avuto una condanna penale che a noi risulta lo stesso siamo obbligati a negarle il porto in base all’ART 43, riceverà il diniego scritto a breve”
              Adesso mi chiedo.. come posso fare ricorso? ho possibilità di ottenere qualcosa o spreco tempo? ho mandato la richiesta di cancellazione dal CED di Roma con allegato l’estinzione di reato del tribunale ma non so se lo cancelleranno o meno, sono già passati quasi 5 mesi dalla domanda….
              Grazie per le risposte date finora e la pazienza e professionalità dimostrata

  20. antonio di turo says:

    Salve mi chiamo antonio e vivo in un paesino provincia di Taranto..nel 2011 sono stato denunciato x ricettazione,tra l altro x uno sciocco errore,quando si è svolta la causa con rito abbreviato mi hanno assolto..adesso ho fatto domanda per il porto d armi per uso venatorio,potrebbero negarmelo?

  21. ciao sono il ragazzo de furto alla zia se cosi si puo dire ahahah sono andato stamatttina a prendere il porto d’armi .. tutto a posto…ho scritto sperando possa essere utile a altri …buoone sparate a tutti !! Marcus

  22. scrivo non per aprire una nuova discussione ma per avere opinioni e chiarimenti in merito..la questione “sparare in aree private” come ci si deve comportare? ad esempio se abito in campagna ho 5 ettari di terreno circondante la casa non recitanto ma impervio e scosceso non di facile accesso con delimitazioni naturali quali affossamenti del terreno colline circostanti avvallamenti etc..posso sparicchiare qualche colpo con un arma regolarmente denunciata e non rumorosa? che so tipo un 22 con cartucce silenziate… mettiamo anche che la mia casa non abbia abitazioni vicine ma confinanti col suddetto terreno ad una distanza di circa mt 300 da dove si vorrebbe “sparicchiare” qualche colpo a qualche vecchio televisore 😀 grazie aspetto opinioni di tutti .. anche se il blog non è frequentatissimo xD MarcuZZ

  23. Salve mi chiamo Marco,ho avuto problemi con mia moglie e mi ha denunciato per maltrattamenti in famiglia. Premesso che non ho mai fatto niente di male e non le ho mai alzato un dito,sono stato arrestato per 21 giorni e adesso sto scontando gli arresti domiciliari. Sono in fase di separazione da mia moglie ma ho dovuto cedere tutte le mie armi e mi è stato ritirato il porto d’armi uso caccia. Potrò riottenerlo e tornare a caccia quando avrò scontato la mia pena,peraltro ingiustamente inflitta?

  24. salve mi chiamo nicola vorrei richiedere il porto d’armi per uso sportivo ma uno dei miei conviventi parente di primo grado a dei precedenti penali per possesso di materiale esplosivi (fuochi d’artificio illegali quelli di capodanno) e fabbricazione di questi fuochi d’artificio gli unici problemi con la giustizia ora volevo sapere qunte possibilita o di ottenere il rilascio del porto d’armi inoltre in caso di diniego nel caso cambi residenza in futuro potro rifare richiesta sperando in un esito positivo per il rilascio
    spero in una risposta esaustiva vista la situazione abbastanza ingarbugliata.

    • Non esiste nessuna possibile risposta esaustiva, l’unica cosa che devi fare e fare la domanda, e poi vedere come rispondono. In materia, le autorità godono di ampia discrezionalità e dipende molto da quella persona che deciderà il tuo caso. Non ha senso, occuparsene prima.

  25. Io ho passato mesi con l’angoscia che me lo negassero per problemi da minorenne(furto e uso di droghe leggere) quindi capisco perfettamente la tua situazione… ..devo dire che un solo episodio risalente magari nel tempo non dovrebbe costituire motivo di diniego ma rimane comunque una possibilita’…c’e’ ad esempio molta differenza tra quello che si è compiuto da minorenni e cio che si fa alla maggiore eta….sarebbe utile per una risposta piu precisa sapere quando sono avvenuti i fatti… c’e’ da tenere in considerazione che non avendo commesso tu il fatto hai certamente piu possibilita’ rispetto a uno che ha commesso un reato ..come scrivi tu se un domani non convivessi piu con questo tuo parente non ci sarebbe alcun problema..personalmente ritengo che non ci siano le condizioni ostative per il diniego dato che il fatto non lhai commesso tu e non è un episodio di particolare rilevanza..scrivi come ho fatto io quando avrai il provvedimento cosi puo’ aiutare altri ! ho trovato molto aiuto in questo blog anche grazie a Tiziano…pochi pero’ di quelli che hanno scritto sopra hanno poi nuovamente dato informazioni sulla situazione della loro pratica quindi dicci poi come è andata… ci vuole un mese un mese e mezzo da quando la questura riceve la tua domanda e poi puoi comunque telefonare prima x info…se ci fossero problemi saranno loro a dirti in via ufficiosa prima della conclusione della pratica come si sviluppera’ la cosa… un saluto a tutti i pistoleri 😀

  26. Salve, non scrivo per porre una domanda ma per dare un contributo. Ad inizio febbraio ho fatto domanda per il porto d’armi ad uso sportivo e fin qui tutto bene, poi girovagando sui vari forum ho iniziato a capire che questa licenza non era poi così facile da ottenere soprattutto se uno aveva combinato qualche cavolata…….. Da minore (adesso vado per i 38anni) mi presi una querela per lesioni provocate durante una rissa, ovviamente sporsi una contro querela dopo che mi fu notificata la denuncia, ma quando inziò il processo decidemmo entrambi che sarebbe stato più saggio avvalerci della remissione. Tornando al presente ho iniziato nel mese di marzo a sentire la questura per l’avanzamento della pratica, temendo che prima o poi mi dicessero che il porto d’armi mi sarebbe stato respinto, invece ieri mi hanno chiamato per comunicare che è pronto. Per cui come consiglia molte volte l’avvocato Solignani, provate a fare la richiesta……. È vero che chi esamina la pratica lo fa in maniera molto discrezionale, ma a volte possono non respingere la licenza per qualche cretinata commessa molto tempo prima. Un saluto a tutti

  27. salve io volevo un informazione io o il porto d’armi faccio la guardia giurata se mia moglie che abbiamo beni separati e abbiamo residenze diverse per qualsiasi motivo viene denunciata o si auto denuncia posso perdere io il porto d’armi .aspetto una vostra risposta

    cordiali saluti

  28. il 25-09 sono stato fermato (non ero alla guida e non avevo immediata disponibilita’ di un veicolo) con 2,1 g. di marijuana.. sono stati trovati addosso ad un amico e ci siamo divisi la colpa dunque ci è stato contestato l’art 75 uso personale etc.. ho il porto d’armi uso sportivo . mi è arrivata oggi lettera dalla questura per visita psicofisica ai fini di valutare la mia idoneita’ alla detenzione di armi che ovviamente detengo; la mia domanda è : viene fatto analisi capello o solo urine? ne facevo un uso sporadico non rilevabile nelle urine ne nel sangue ma sicuramente cuoio capelluto si… dato che sicuramente al capello saro’ positivo mi verra’ revocata la licenza o solo sospesa? qualora mi venisse sospesa vi sara’ dunque possibilita’ di riottenerla nel momento in cui venga accertato che sono ritornato in possesso dei requisiti ? grazie

  29. in tanto buona sera,volevo chiederle io nell 1996 sono stato arrestato per contrabbando di sigarette,siccome incensurato dopo una settimana sono uscito con pena sospesa.secondo lei se chiedo il poto darmi per uso venatorio mi accettano la richiesta.

    • Non ha senso porsi problemi prima, fai la domanda e poi vedi e agisci, se del caso, di conseguenza.

      • situazione complicata:a seguito di perquisizione personale ho consegnato spontaneamente 1.3g di marijuana . Non è seguita perquisizione domiciliare. essendo stata la prima volta sono stato invitato a non farne più uso colloquio con assistente sociale del not etc..sanzione amministrativa per violazione art75 etc..avendo io il porto darmi sportivo sono stato invitato ad una visita psicoattitudinale con relativo esame del capello a mie spese 400euro..sapendo gia che sarei risultato positivo ho fatto formale rinuncia al documento presso la prefettura non volendo pagare 400 euro per farmi dire una cosa che gia sapevo. passato il tempo che ritengo giusto affinché risulti negativo al capello ad es.8mesi: potrò ripresentare la domanda magari con relativo esame oppure aspettare che siano in questura ad eventualmente negarlo e poi ricorrere al prefetto con relativa documentazione medica? c’è un tempo tecnico per ripresentare la domanda? non mi è stato sospeso vi ho spontaneamente rinunciato è una posizione singolare lo so

        • Mah, il fatto depone negativamente purtroppo, comunque puoi sempre provarci e poi vedi.

          • si d’accordo.. quanto tempo occorre aspettare (oltre a quello per risultare pulito alle analisi) per poter presentare la domanda? ipoteticamente se la domanda venisse presentata tra 2anni c’è più garanzia di risultato essendo trascorso del tempo e non “persistano prove sulla reale cattiva condotta attuale del soggetto” o il tempo in questo caso non viene tenuto da conto? se tra dieci anni presentassi la domanda quell unico singolo episodio verrebbe considerato così ostativo al rilascio nonostante le relative analisi?

            • Non ho capito granché, comunque non credo di poterti aiutare in questa materia, mi dispiace.

              • ci spiego meglio: non essendomi stato ritirato il pda ma avendolo consegnato spontaneamente per evitare le analisi a mie spese 400euro dopo quanto tempo posso ripresentare la domanda? dopo quanto tempo aver consegnato il pda posso ripresentare la domanda per avere di nuovo il p.d.a? c’è un tempo che occorre aspettare? spero di essere stato chiaro . eventualmente non sa chi potrei contattare per avere informazioni in merito?

  30. Salve, ho presentato la settimana scorsa domanda per il rilascio del PDA uso sportivo. Siamo tutti “immacolati” in famiglia (anche parenti alla lontana) l’unico neo è dato da mio fratello che un anno e mezzo fa fu raggiunto da
    Una misura cautelare per un presunto furto in concorso (annullata dal tribunale del riesame) ad oggi mio fratello è solo indagato in quanto il procedimento non è sfociato né nell’archiviaZione e né nell’esercizio dell’azione penale (nessun decreto di citazione diretta a giudizio è stato notificato), hanno fatto patteggiare i veri colpevoli e quelli che vogliono far valere in giudizio le loro ragioni sono stati messi per così dire in stand-by…premesso che sono a 6 esami dalla laurea in giurisprudenza, conosco della discrezionalità (se non arbitrarietà) di cui gode la p.a. Chiedo solo: ci sono possibilità che me lo rilascino? O l’unica via percorribile è il TAR? Grazie mille :-)

  31. Buongiorno. Circa 15 anni fa mi hanno segnalato per possesso di pochi grammi di hascisc. Non è un procedimento penale ma un atto amministrativo che si è risolto con il colloquio da un ‘assistente sociale. Da allora non ho avuto nessun altro problema con la giustizia. Ad oggi vorrei prendere il porto d’armi ad uso sportivo per praticare il tiro a volo. Mi hanno detto che potrei avere dei problemi (anzi che avrò di certo dei problemi). Volevo chiedere se esiste un modo per cancellare questa segnalazione prima di presentare la domanda. Se invece presentassi la domanda è venisse negata che cosa dovrei fare? Grazie e buona giornata.

  32. buona sera vorei prendere il porto darmi uso caccia pero quando avevo 19 anni fui una manifestaZIONE CONTRO una assicurazione e trattondosi di una compagnia fu sul penale oggi e finita con una multa e la mia fedina penale e pulita procedimenti in corso nn ce ne sono e a parte quella cosa che fu senza dannegiamenti o altro solo affisone di cartelloni vorrei sapere se potrebbero dirmi che nn posso prendere il porto d armi uso caccia e prima di fare tutte le visite si puo vedere se me lo darebbero grazie Cristian

  33. e in caso di problemi cosa potrei fare grazie

  34. si ma non ce modo senza fare visite quindi pagare il dottore ecc ecc il tiro a segno sono 153 euro se poi nn me lo danno li o buttatti perche nn posso piu fare niente

  35. Buona vi volevo domandare una cosa,stamattina sono andato in caserma ha consegna tutti i documenti per il rilascio del porto d’armi uso sportivo quando sono entrato in caserma il maresciallo ironicamente mi ha detto non penso che andrai a ritirare il porto d’armi.non so se stava scherzando oppure se stesse facendo seriamente. premetto che sono incensurato ma avuto problemi con la giustizia. la ringrazio in anticipo

  36. Non dovrebbero esserci problemi ne per il caso della detenzione personale (in quanto il fatto è isolato,ricorrente nel tempo e non puo’ essere automaticamente ostativo per il rilascio dato che viene considerata la condotta attuale del richiedente e la sua condotta di vita nel complesso) ne il fatto delle affissioni ..addirittura secondo una sentenza della cassazione vecchie condanne penali non determinano automaticamente motivi ostativi per il rilascio in rilascio della licenza,ci deve essere una “attuale inaffidabilita’ del richiedente… per Miki: puoi indagare presso la stazione dei carabinieri o presso la tua questura all ufficio porto d’armi in ogni caso dopo 5 anni dalla segnalazione dell art.75 il fatto viene archiviato e rimane accessibile solo da personale con “alti livello di accesso” (ovviamente la p.a) .Consiglio per avere risposte piu tecniche in merito di consultare il sito “e.armi” del giudice Edoardo Mori , avendo egli maggiore competenza in materia. Io da minorenne ho avuto un perdono giudiziale per furto e estorsione me lo hanno dato in un mese…ovviamente la mia fedina penale è immacolata ma conosco una persona al quale è stato anche concesso anzi rinnovato per “percosse” e “minaccia a mano armata”.. inoltre le questure e le prefetture vengono spesso bastonate dal c.di stato perchè non concendono o revocano licenze per stronzate(mi scuso per il francesismo) …Cmq non te lo concedessero puoi fare ricorso al prefetto magari aggiungendo le analisi tossicologiche sul capello ( a tue spese 400 euro) se anche lui non te lo concede fai ricorso al tar (la sola apertura della pratica viaggia sui 600 euro piu l’avvocato ed eventuali spese da compensare tra le parti) rimane poi il consiglio di stato e la presidenza della repubblica alla quale molti hanno ricorso dopo respingimento del ricorso da parte del t.a.r …. ti linko alcune sentenze in merito all argomento

    http://www.avvocatinovara.com/porto-d-armi-per-la-caccia-fare-uso-di-sostanze-stupefacenti-per-uso-personale-non-legittima-di-per-se-il-diniego-del-rinnovo-consiglio-di-stato-sezione-quarta-decisione-8-luglio-14-ottobre-20/

    http://www.lagazzettadeglientilocali.it/quotidiano/2012/160212/sentenza2.pdf

    ps:Se ti serve altro scrivimi pure ne ho decine dunque dovrei guardarle un attimo e cercarti quella che è piu vicina alla tua situazione! L’avvocato è molto gentile a rispondere sempre alle domande (talvolta anche alle stesse) ma alle volte o non capisce o non sa dare giudizi in merito(vedi sopra) ..io sono un semplice studentello di giurisprudenza 😀

  37. ecco qui una sentenza del consiglio in cui si evidenzia che la revoca per segnalazione art.75 se non sussistono altri presupposti è illegittima.. dunque deve esserci un rilascio per lo stesso motivo (oltretutto il tuo è di 15 anni prima e mi permetto di dire che chi ti ha detto che te lo avrebbero negato forse ha visto troppi film o frequentato troppo questo blog xD

    http://www.infocds.it/item.aspx?IDArticolo=3197

    • Grazie per il tuo contributo.

    • Scusa….ti leggo solo ora. Sei stato gentilissimo. Ho fatto domanda 2 mesi fa ed ora attendo risposta. Mi hai dato una speranza. Grazie

    • Scusa. Leggevo dai link che mi hai suggerito. Sempre in un forum dell’avvocato ho trovato 2 persone fermate come me oltre 15 anni fa per possesso che hanno ottenuto il diniego. A questo punto avrei un paio di domande (so che sto mettendo le mani avanti): se mi arriva il diniego posso presentare una memoria difensiva. Posso scriverla io o il mio avvocato? Non posso fissare un appuntamento con il prefetto e presentarla verbalmente? Mi rendo conto che un esame del capello e’ un punto a mio favore ma 400 euro…mi sembra assurdo. Un esame del sangue? (Io sono anche donatore!) Nella memoria cosa devo scrivere? Mi sembra la giustificazione dei bimbi quando non hanno studiato…il mio avvocato dice che ha poco valore e che se il prefetto ha deciso c’è poco da fare ( se non ricorso al tar…che mi farebbe non poco girare le scatole per il costo è per i tempi). Scusa per la conduzione e grazie ancora…speriamo.

  38. si immagini avvocato è stato un piacere !

  39. Sono stato condannato a 34 euro di multa per minaccia 7 anni fa. Mi hanno negato il porto d’ armi per tiro al volo. Ho fatto chiamare dal mio avvocato e la dottoressa della questura ha detto che nonostante la riabilitazione non me lo concederebbero lo stesso. Un avvocato donna di Bologna specializzata in porto d’ arma mi ha detto di riprovare a presentare domanda , poi di fare ricorso e che sarebbe una lunga battaglia per averlo; non so che fare visto che mi costerebbe anche un sacco di soldi . Li farei se avessi la certezza di riaverlo.

  40. emanueleblundo@libero.it says:

    Salve TIZIANO vorrei prendere il porto d’armi per uso caccia nel 10/10/ 2005 sono stato condannato per mancanza di assistenza familiare con 15 gg di reclusione è 120 euro di multa, nel 2008 me l’anno respinta nel 2011 unàtra udienza mi anno assolto il fatto non sussiste. la domanda la vorrei fare di nuovo cosa mi consigli

  41. Buongiorno. Racconto qui la mia storia :
    Nel lontano 15/02/2010 mi sono fato coinvolgere (qui il primo grande erorre) in una facenda piutosto brutta, entrando in una piattaforma ecologica con l’ntento di recuperare dei componenti elettronici qualche minuto dopo arrivano i carabinieri e ci porta in caserma e li ho firmato il mio primo processo (e qui il mio seccondo erorre) non leggendo quell maledetto foglio (chi pensa che i carabinieri ti vogliono incastrare…) e cosi senza leggere ho firmato mi hanno assegnato un avvocato e le cose andarono avvanti per un bel po di tempo dopo circa 2 anni vengo contattato dall avvocato in questione dicendomi che la faccenda sie conclusa e che non ero risultato colpevole (non ricordo le parole essate) mi viene fornita tutta la documentazione cartacea e cosi ho letto anche quell maledeto foglio … su qui c’era scritto che IO inssieme ad altre 2 persone siamo stati sorpresi mentre daneggiavamo il recinto tagliando la rette con delle pinze, e qui la cosa mi ha leggermente fato star male, alora io non avevo con me niente di niente penze tenaglie ecc pertanto il bucco nell reccinto era gia li al nostro arrivo …. lo so non avrei dovuto farmi coinvolgere in queste stupidagini e per questo mi pento parecchio.
    Adesso arriva la parte secconda:
    Nell agosto dell 2014 vado per farmi il porto d’arma uso sportivo (come ricreazione dopo tanto lavoro mi piaceva l’idea che magari anche una volta al mese andare al poligono per un po di divertimento) finisco le pratiche ci spendo quasi 400E, per poi non avendo nessuna notizia chiamo i carabinieri per delle informazioni e cosi mi fecero chiamare prima in Questura a Monza da li mi dicono di contattare la Questura Milano che purtroppo non sono riuscito a mettermi in contatto, dopo qualche giorno mi chiamano i Carabinieri per ritirare il mio porto (Venerdi 30/01/2015) dicendomi di passare o sabato o domenica in mattinata, richiamo sabato nessuno sa dirmi con certeza quando trovo la persona in questione il che domenica ci vado io ma senza concludere nulla. Oggi 05/02/2015 ore 08:20 ci sono andato e che mi risponde !? la tua domanda e stata respinta …. avrei preferito essere investito da un treno che sentirmi dire questo, dopo cosi tanto tempo e soldi butati non era cio che mi aspetavo ;(
    Adesso sull foglio c’e scritto:
    “Oggetto: comunicazione dei motivi che ostano all’accoglimento dell’istanza di rilascio della licenza di porto di fucile uso tiro a volo presentata in data 04/08/2014 presso il Comando Stazione Carabinieri prevenuta presso il comissariato di P.S. di Monza in data 11.08.2014
    e in fine presso questo ufficio il 09.09.2014.
    ……
    Infatti dagli atti d’ufficio risulta in data 15/02/2010 un deferimento all’Autorita Giudiziaria per il reato di cui all’art 624 del c.p. (furto)”

    Alora io chiedo c’e una possiblita di sistemare questa faccenda ? E come dovrei proccedere? A chi mi devo rivolgere? Ho anche letto da qualche parte che se dopo 5 anni non si compiono altri reati la fedina penale puo essere pulita ma e vero ho qualche possibilita?

    Non sono un santo come tutti noi non lo siamo, tutti abbiamo sbagliato una volta nella vita ce chi piu chi meno ma per questo non vuol dire che devo essere visto come un “ladro” anche perche di reccente ho anche prestato soccorso stradale con 3 persone ferrite quando tutti altri guardavano senza muovere un ditto …ma di questo non importa a nessuno.

    Chiedo scusa per erorri grammaticali
    Grazie in anticipo Cordiali Saluti Luciano

  42. sarachetti francesco says:

    Salve a tutti… ho un problema nel rilascio del porto d’armi per uso sportivo.. nel 2011 venivo fermato per un normale controllo di routine in un posto di blocco.. e veniva trovato un coltello con lama di 7, 5 cm che neanche ricordavo di avere… lo usavo per tagliare la carne nelle scampagnate quando mi ricordavo di averlo..alla fine vengo assolto perché i carabinieri nel verbale avevano scritto che lo possedevo ai fini dell offesa della persona… ma in realtà il fatto non sussusteva e quindi il giudice fortunatadeciso decise così visto che ero incensurato.. ho fatto la domanda pensando che tutto si era cancellato a distanza di anni.. ma è stata respinta ( sono stato avvisato a 3 settimane dal rifiuto del rilascio della licenza ).. poi ho fatto di nuovo la richiesta con allegato un memorandum dove dico che richiedo la licenza solo per pura passione tiravolistica ( ed è la verità)..questura di roma ha accolto il ricorso con esito favorevole al rilascio solo dopo essermi sottoposto alle analisi tossicologiche… abito a guidonia e il commissariato di zona è a tivoli… e fa da passa carte con quello di roma… per fare le analisi ho bisogno dell’invito dell asl previa questura di tivoli… che nonostante la richiesta della questura di roma di sottopormi alle analisi, ancora non invia la richiesta all asl di contattarmi per fare tali test.. come posso muovermi? Posso sollecitare? Ci sono delle tempistiche che devono rispettare o hanno carta bianca e posso continuare a prendermi in giro all infinito??? Grazie in anticipo ragazzi.. Francesco.

  43. nel 1995 mi fermarono i carabinieri ed io avevo una marca da bollo contraffatta mi condannarono a 16 giorni e tramutata in una mmenda di allora 200 mila lire ,dopo 10 anni chiedo la riabilitazione ,ora potrei chiedere il porto d’arma sportivo grazie

  44. Buongiorno a tutti. Buongiorno in particolare a lei avvocato e grazie per la sua disponibilità’. Questo blog e’ una preziosa piazza di confronto. Come molti precedenti “colleghi” circa 18 anni fa sono stato fermato durante le vacanze con una piccola quantità di hashish e mi sono incanalato nel canonico percorso amministrativo con colloquio dalla psicologa, nessun altro precedente. A dicembre ho presentato domanda per il porto d’armi con il benestare dei carabinieri del mio paese (che ho messo al corrente di tutto) e che mi hanno confermato la presenza del provvedimento a mio carico (atto amministrativo). Oggi ho contattato la prefettura di Monza e mi hanno detto di aver spedito tutto a Milano a cause di un mio precedente…a me già noto. So bene che risponde giustamente sempre di attendere in diniego prima di iniziare a fare ragionamenti vari ma in ogni caso vorrei capire un paio di cose. Se mi arriva il diniego posso presentare una memoria difensiva scritta dal mio avvocato. Nel mio caso però non c’è’ nulla da “difendere”. Nel preparare un documento di questo tipo normalmente cosa devo indicare? Può valere qualcosa allegare anche un esame delle urine? Da quel che ho letto nelle precedenti esperienze simili alla mia il ricorso al prefetto non ha normalmente grandi esiti. Per avere una buona probabilità di vincere e’ necessario fare ricorso al tar. Altra domanda: nel mio caso non posso cancellare dal Ced questa macchia? Risulterebbe comunque se ripresentassi semplicemente la domanda? Grazie ancora per la sua cortesia.

  45. Ma riguardo al ced avvocato…e possibile aggiornare i dati cancellando ciò che mi riguarda è ripetere la domanda?

    • Non credo, ma per saperlo con sicurezza bisognerebbe approfondire meglio, mi sembra improbabile però.

      • Attenderò il diniego allora e le farò sapere. Quello che ho scritto precedentemente era un po la sintesi tratta dai commenti precedenti. Per questo le chiedevo se a suo avviso ( come suggeriva qualcuno ) potrebbe avere senso presentare una memoria difensiva al prefetto allegando anche un esame delle urine ripetuto a 1 mese di distanza. Grazie per la sua disponibilità.

        • Io lavorerei solo sull’eventuale diniego.

          • Mi scusi se insisto avvocato, ma dai precedenti commenti e da altre sentenze lette sul web, come indicato precedentemente, noto che il ricorso al prefetto spesso non ha alcun risultato, anzi e’ una notevole perdita di tempo specialmente per persone nella mia stessa situazione. A suo avviso bypassare il primo ricorso al prefetto e presentare direttamente ricorso al tar non sarebbe piu’ rapido ed efficace? Anche perchè deduco che se il prefetto emette un diniego a causa di un atto amministrativo vecchio di 20 anni non mi sembra molto intenzionato a cambiare idea (e ribadisco che statisticamente le varie letture lo dimostrano). Allego il link di un’interessante causa dello studio legale Zammit .
            http://www.studiolegalezammit.it/A&B%2021.pdf

            Mi piacerebbe avere un suo parere.
            Grazie

            • Il ricorso al TAR è sicuramente meglio, solo che costa molto di più, meglio tentare di agire in sede amministrativa finché possibile.

              • Mi predoni se la disturbo ancora avvocato. Ottenuto il diniego immagino ci sia una tempistica per il ricorso al prefetto e un’altra per il ricorso al tar. Non c’e’ il pericolo che facendo ricorso al prefetto si perde, per scadenza dei termini, la possibilità di fare ricorso al Tar? Grazie

                • Lascia stare il ricorso al Prefetto, devi vedere se ti fanno depositare una memoria nel procedimento amministrativo.

                  • Scusi avvocato. È stato un mio errore. Per ricorso al prefetto intendevo la memoria difensiva. La domanda rimane quindi invariata. Se presento una memoria difensiva immagino passi qualche altro mese prima di ricevere risposta. Sono comunque in tempo per fare ricorso al tar? Normalmente si hanno 60 giorni dalla notifica se non erro. O fa fede la risposta alla mia memoria difensiva come notifica? Spero di aver posto la domanda in modo chiaro. Grazie

                    • Bisogna sempre vedere man mano gli atti del procedimento, è ovvio che il termine per il ricorso al TAR, salvo eccezioni e snodi particolari del procedimento amministrativo, è sempre comunque decorrente dal provvedimento finale. Quindi, quanto ricevi un provvedimento, anche solo una comunicazione, una cosa che a te magari sembra solo un foglio, è bene che tu lo faccia esaminare subito da un avvocato.

  46. Paolo stupido says:

    Buongiorno. ho un dubbio atroce che mi tormenta. Nel 2011 sono stato indagato per furto di energia elettrica, in quanto è stato trovato il contatore a me intestato manomesso. Attualmente ho questo reato tra i carichi pendenti. Volevo sapere essendo io in possesso di un arma da me detenuta regolarmente da circa 20 anni e dovendo ottemperare alle nuove leggi sulla detenzione delle armi, posso chiedere il porto d’armi d’uso sportivo? premetto che ero possessore di un porto d’armi per uso caccia e che non rinnovo da moltissimi anni. Grazie e spero di ottenere una risposta in tempi brevi.

  47. libero says:

    Buonasera
    due anni fa ebbi una denuncia per sequestro di persona,minaccia aggravata e concorso di reato…pochi mesi fa alla fine delle indagini preliminari la sentenza a mio riguardo è stata di NON LUOGO A PROCEDERE per non aver commesso il fatto…durante le indagini e ovviamente prima di cocludersi, mi viene revocato definitivamente il porto d’armi…ad oggi con la sentenza irrevocabile ho fatto la cancellazione al sdi (ced)..volevo sapere se è possibile riavere il porto d’armi? Come posso fare per riaverlo? E inoltre presentando domanda per praticare la mansione di guardia giurata potrei avere problemi??
    La ringrazio anticipatamente
    Ossequi.

  48. Salve, volevo sapere delle informazioni, ho 28 anni, vorrei prendere il porto d’armi, per fare qualche domanda nelle forze armate. Se si può fare, in quale forza posso fare domanda?

  49. francesco says:

    buonasera la scorsa estate mi viene contestato l’art.75 uso personale di stupefacenti ma essendo la prima volta ed essendo considerato evento di lieve entita’ il procedimento amministrativo si è concluso con nessuna sanzione erogata e con un invito da parte dell assistente sociale della prefettura a non farne piu uso..al mio casellario giudiziale risulta nulla e 2 mesi dopo mi sono sottoposto per mio volere alle analisi del capello per escludere l’uso della sostanza che infatti ha dato esiito negativo. Ora vorrei prendere il porto d’armi per il poligono.. puo’ essermi negato ? non frequento delinquenti e in famiglia sono tutti incensurati . grazie avvocato

  50. francesco says:

    qualora venga preso in considerazione come motivo ostativo quel mio unico episodio ci sarebbero gli estremi per ricorrere ?

    • Guarda, è molto random l’orientamento sia delle autorità amministrative che giurisdizionali, proprio perché è un argomento che uno può vedere diversamente a seconda che valuti con maggiore o minore rigore. Sicuramente puoi provarci, poi l’esito lo impari solo alla fine.

  51. PER MIKI: questure e prefetture se ne fregano di cio che dice il tar e il cds. Ma come hai letto nelle sentenze (ce ne sono anche altre) è illegittimo il diniego o il rinnovo adducendo come unico motivo il possesso di stupefacenti..proprio perchè se è un unico possesso magari anche risalente nel tempo come nel tuo caso non puo’ reggere il collegamento con “uso abituale”..non so se te l’ho linkata ma ne ricordo una in cui il tar annullava il diniego dato da questura e prefettura per un caso di possesso di cocaina per uso personale risalente a 3 anni precedenti la domanda..ma è il tar…quindi se ci tieni veramente fai ricorso..considera un spesa elevata oltre 2000 euro se non hai un avvocato amico che puo farti non pagare,,,,altrimenti le spese scendono di parecchio…come tempistiche non credo che potresti andare oltre l’anno..quando ottieni il decreto sia positivo che negativo scrivici puo essere di aiuto a molti.

  52. Ciao Lenzi. Grazie per il tuo prezioso contributo. Sei stato chiarissimo e ti ringrazio. Ho letto tutti i link da te suggeriti e molti altri che ho trovato sul web. Si, ci tengo molto e con un amico avvocato valuterò il ricorso al tar allegando un esame del capello a dimostrazione (assurdo) che quel l’evento di molti anni fa e’ un caso isolato. Vorrei però porti un’altro quesito (che in realtà ha già posto un’altro frequentatore del forum nella mia stessa situazione) : una volta ricevuto il diniego posso presentare una memoria difensiva. Se a questa memoria allego esame del capello ( ed anche qui si apre un mondo…per che sostanze? Solo la cannabis che mi contestano?) e uno scritto dei carabinieri del mio paese che certificano la mia buona condotta posso avere qualche speranza? Se presento la memoria e viene negata c’è’ la possibilità che scadano i tempi per un ricorso al tar? Anche perché immagino che in questura non rispondano immediatamente alla mia memoria. Premetto, sono quasi certo di dover ricorrere al Tar ma se accettassero la memoria i tempi si ridurrebbero di molto. PS: solo perché possa essere utile ad altri ho letto anche che il Tar in alcuni casi ha rifiutato il ricorso perché non sono state presentate le prove di buona condotta…il consiglio di stato ha poi annullato il decreto del Tar perché come dicevi tu lo ha dichiarato illegittimo e perché se ti hanno beccato 20 anni fa non devi dimostrare nulla. Il risultato però e’ altri soldi e altro tempo speso inutilmente per il povero cittadino. In sintesi dunque al ricorso e’ meglio allegate gli esami!!!!!! Grazie ancora

  53. il tar lo ha concesso anche addirittura per tempi risalenti a 3 anni e mezzo prima (sempre che non ci sia altro). Si per il ricorso al prefetto puoi anzi ti consiglio di allegare esami del capello (costano una settantina di euro il costo aumenta per atre sostanze-settanta euro ogni sostanza-) piu lo scritto dei carabinieri anche se secondo me è gia la prefettura che richiedera info su di te ai c.c del tuo paese…io sono ottimista sai…non credo che te lo neghino….e se lo facessero hai il 100% di possibilita di vittoria con il tar.. ma con un unico isolato possesso nn credo ci siano problemi….ti rimando anche a quest’altro forum dove ci sono anche interventi simili con probleatiche identiche http://www.guardie-giurate.net/guardiegiurate/chi-ha-avuto-precedenti-puo-fare-lo-stesso-la-guardia-giurata/#comment-638 magari prova a chiedere anche li ! per quanto riguarda la buona condotta non sta al cittadino provarla ma alla p.a …e ci sono sentenze che indicano che ad esempio in la buona condotta non viene nemmeno contestata a concorsi in gdf o c.c in cui il candidato aveva il tuo stesso problema…cerca su google “unico e isolato possesso di stupefacenti” ti si aprira’ un altro mondo..mi raccomando tienici aggiornato sono proprio curioso (: ultima cosa…quando hai presentato la doumentazione? da quanto stai aspettando ?

    • Ciao Lenzi. Ho presentato domanda il 27 dicembre ma credo sia stata spedita i primi di gennaio. Il 18 febbraio è stata inviata dalla mia questura a quella di Milano a seguito dei mie precedenti e mi hanno detto di risentirli dopo almeno 2 mesi. Quando parli di ricorso al prefetto intendi la memoria difensiva? Quello che non capisco è: se presento questa benedetta memoria una volta ottenuto il diniego non scadono i termini per il ricorso al tar.(Credo siano 60 gg). Certo vi aggiornerò su tutto…

  54. X SCLER con il ced aggiorni i dati non si cancella nulla rimangono accessibili solo a soggetti con alti livello di accesso ad es la p.a qundi se ti fermano i c.c x strada loro non vedranno ma la p..a si !

  55. luca m. says:

    salve,
    sono anch’io molto preoccupato per il fatto di dover fare richiesta di porto d’armi per uso sportivo ma ho un processo alle spalle per essere stato in mezzo a una lite da cui però sono uscito assolutamente pulito. non volendo buttare soldi inutilmente mi sembra di capire che cmq non c’è modo di sapere preventivamente se me la accetteranno…

  56. Non scadono perché partono da quando anche il prefetto dicè di no ..ossia il prefetto ti dice di no il 30 tu dal 30 hai 60 giorni x il ricorso…già il fatto che ti dicano di risentirli dopo due mesi secondo me è cosa positiva. .considera che i tempi sono quelli più o meno e ripeto io soo ottimista (; cmq facci sapere !

    • Buongiorno Lenzi e buongiorno Tiziano. Scrivo solo per aggiornarvi sulla mia situazione. Sono stato all’ufficio di competenza per chiedere informazioni sul mio porto d’armi circa 2 mesi fa e mi e’ stato detto che essendoci dei problemi (fermato 20 anni fa con una canna!) stanno facendo delle verifiche “ci vorrà ancora un mese”. Ora di mesi ne sono passati 2 e a settembre, se non arriva nulla, rifarò un giro (ho presentato domanda a fine dicembre). Speriamo bene!!! Vi terrò aggiornati.

      • Grazie per il tuo resoconto.

        • Buongiorno signori. Oggi, dopo 9 mesi, mi viene notificato dai carabinieri una comunicazione della Prefettura (comunicazione dei motivi che osano all accoglimento dell istanza di rilascio della licenza di porto d armi) per il mio famoso precedente di fermo per possesso di stupefacenti nel lontano 1997. Ora mi danno 10 giorni di tempo per presentare (avvalendomi dell art 10 bis della legge n 241/1990) le mie osservazione con eventuali documenti. Vorrei, tra le varie cose, presentare un esame del capello per cannabis e cocaina ( le droghe più diffuse) ma il problema è che non credo di farcela in 10 giorni considerando che oggi è Sabato. A vostro avviso potrebbero concedermi una proroga? Sapreste indicarmi il modo più corretto per Reda re questo scritto? Grazie

          • Se ci tieni ti conviene incaricare un avvocato di stenderle.

            • Io ci tengo molto. Il mio avvocato mi seguirà nella stesura di questo scritto. Vorrei però sapere se a suo avviso vale la pena presentare degli esami Anti droga.

              • Non si può dire con certezza sono decisioni discrezionali sicuramente male non fa ma non fissartici sopra.

                • Buona sera. Intende che non devo fissarmi sul fare gli esami e su prendere il porto d armi? Faccio riferimento agli esami perché sinceramente non saprei cosa raccontare in mia difesa se non la prova certa che non sono un tossico. A sensazione penso che questo scritto difensivo sia una stronzata che mandano d ufficio e che il prefetto o chi per lui ha già chiaramente deciso (ho letto molto a riguardo) Pensavo agli esami perché, leggendo una sentenza del tar girata da lenzy, hanno valutato degli esami presentati durante questa fase. Mi rendo conto che questa non è matematica avvocato e apprezzo molto il suo blog in cui vengono presentati casi interessanti ma sinceramente ad ogni domanda che le pongo delle domande i miei quesiti aumentano e non diminuiscono. Grazie comunque

  57. Salve, ne approfitto per avere un chiarimento anche da parte vostra, nel Novembre del 2014 ho acquistato online alcuni dissuasori elettronici per la difesa personale, inconsapevole dell’illegalità di tali strumenti, visto il numero venduto liberamente in rete.
    Giunti in dogana a Malpensa mi sono stati sequestrati e di conseguenza mi hanno recapitato un verbale di sequestro probatorio del pacco e successivamente una lettera di un legale d’ufficio che non ho mai richiesto, dove viene riportata una sanzione di 15000€ da pagare come condanna pecuniaria oppure presentarmi con il legale per la difesa.
    Nel frattempo però io ho preso il P.Armi uso sportivo e acquistato una carabina da utilizzare al poligono di tiro, quello che volevo sapere è se rischio immediatamente il ritiro del porto d’armi e il sequestro dell’arma e sopratutto se non fosse così tra 6 anni al rinnovo riuscirei ad ottenerlo senza problemi?
    La ringrazio per la disponibilità.
    Cordiali saluti.
    M.S.

  58. Alessio says:

    Salve,circa un mese fa ho fatto richiesta per il porto d’armi ad uso sportivo,ieri mi è arrivata una lettera dalla questura che mi dice che mi stanno rifiutando la mia richiesta perché anni passati ho avuto dei semplici fermi con persone con precedenti penali.Io sono ignaro di tutto,infatti ho chiesto delle spiegazioni senza avere nessun risultato perché per privacy non possono dirlo.Siccome non frequento persone che sono state mai in carcere,l ispettore mi ha risp non è detto che siano state in carcere,quindi sicuro qualche denuncia ma non so chi possa essere di chi ho frequentato in passato,poi perché dovrei pagare io per terzi visto che sono una persona pulita?Mi hanno consigliato di scrivere una lettera entro 10 giorni per spiegare una mia versione,se mi viene rifiutato cosa posso fare?premetto che sono un ragazzo con la condotta impeccabile,nessuno dei miei famigliari ha precedenti.Questo porto d’armi mi serve esclusivamente per fare dei concorsi nelle forze dell’ordine.Grazie!

  59. lorenzo says:

    Nel 2007 ho fatto una cavolata, ho spedito una cartuccia calibro 12 a pallini ad un avvocato.
    Ora richiedo il pda e mi viene negato per quel fatto. Ho secondo lei possibilità di averlo ? In questura dicono che non basterà neppure la riabilitazione. Tenga conto che sono corso ai ripari subito ed ho patteggiato e non mi hanno dato minaccia . Non grave art 612. Secondo lei posso avere il pda in qualche maniera ?

  60. Salve,circa un mese fa ho fatto richiesta per il porto d’armi ad uso sportivo,ieri mi è arrivata una lettera dalla questura che mi dice che mi stanno rifiutando la mia richiesta perché anni passati ho avuto dei semplici fermi con persone con precedenti penali.Io sono ignaro di tutto,infatti ho chiesto delle spiegazioni senza avere nessun risultato perché per privacy non possono dirlo.Siccome non frequento persone che sono state mai in carcere,l ispettore mi ha risp non è detto che siano state in carcere,quindi sicuro qualche denuncia ma non so chi possa essere di chi ho frequentato in passato,poi perché dovrei pagare io per terzi visto che sono una persona pulita?Mi hanno consigliato di scrivere una lettera entro 10 giorni per spiegare una mia versione,se mi viene rifiutato cosa posso fare?premetto che sono un ragazzo con la condotta impeccabile,nessuno dei miei famigliari ha precedenti.Questo porto d’armi mi serve esclusivamente per fare dei concorsi nelle forze dell’ordine.Grazie!

    • La domanda non ha alcun senso, scrivi la tua difesa nel termine che ti ha dato la Questura nel miglior modo possibile, se puoi facendola fare da un avvocato, e solo dopo vedi, a quel punto necessariamente con un avvocato, come fare.

  61. Francesco says:

    Buongiorno, ho avuto nel 2003 una segnalazione art.75 per detenzione sostanze stupefacenti (hashish), ho fatto gli esami per la patente( senza che mela ritirassero) poi dopo un anno ho fatto il rinnovo, tutte le volte negativo agli esami, a distanza di 12 anni, secondo lei posso avere dei problemi al rilascio del PDA?
    Ho l’esame adesso, ci proverò comunque !
    Grazie mille e buona Pasqua a tutti!

  62. salve ho fatto richiesta x il porto d’armi ma hanno ostacolato il rilascio perche mio padre ha un precedente penale dovuto al suo datore di lavoro e dalla sua ditta.
    come devo comportarmi?

  63. salve avvocato non so se si ricorda di me cmq a me mi hanno revocato il porto d armi perché risultava hai terminali della questura …che io nel 2010 risultavo indagato (stupefacenti)nel 2015 me lo hanno revocato in quanto la causa allora era stata archiviata con stralcio dal giudice che io non c entravo nulla che dei pregiudicati avevano non so come una scheda telefonica che risultava sotto il mio nome cmq ho fatto istanza con riesame in autotutela presentando alla questura (archiviazione,casellario giudiziale penale ,domanda per aggiornamento hai dati del CED con risposta aggiornata)sono passati già 4 mesi con nessuna risposta non so quanto tempo per legge devono rispondere ….non dovrebbero rispondere dopo 90 giorni? vi ringrazio di nuovo vi saluto.

  64. Buongiorno Avvocato, approfittando della Sua disponibilità, vorrei sottoporLe una domanda:
    sono un sottufficiale dell’aeronautica in congedo dopo 35 anni di servizio. Dopo otto anni dalla pensione decido di richiedere il porto d’armi per andare al poligono però scelgo di fare la trafila comune per avere il certificato di idoneità al maneggio di armi in quanto volevo, in coscienza, fare un piccolo aggiornamento: questo per dirLe degli scrupoli che mi faccio! Il 16 aprile presento il tutto ai Carabinieri che dopo aver controllato la documentazione mi dicono di presentarmi dopo circa 2 mesi in Questura per il rilascio del porto d’armi. Da 4 settimane, ogni venerdì mi reco in questura e mi ripetono di tornare la prossima settimana paventando delle motivazioni varie che però a me sembrano delle scuse trovate al momento (il dirigente non c’è, non troviamo il suo fascicolo, i terminali non vanno, etc). L’ultima volta gli ho anche chiesto se ci fosse qualche problema, ma come risposta mi hanno ripetuto di riprovare la prossima settimana.
    Il prossimo venerdì sarei ritornato in questura e mi sarei anche arrabbiato ma leggendo tutte le precedenti domande e Sue risposte mi è venuto il dubbio: a novembre 2014, mia figlia un po più che ventenne, fece una cavolata ovvero prese delle cose in un negozio di vestiti (poche decine di euro) e pertanto fu denunciata per furto anche se poi trattasi di tentato furto in quanto la merce non è uscita fuori dal negozio come dice il suo avvocato, e pertanto in attesa di processo che credo non si avrà in tempi brevi.
    Per quanto sopra, possono rifiutarmi il porto d’armi? E se si perchè non me lo dicono, anzi me lo scrivono? Se così fosse, non dovrebbero farlo per familiari “già” condannati, oppure la presunzione d’innocenza esiste solo per i potenti!.
    La ringrazio infinitamente per la pazienza a leggere il mio scritto e la risposta che vorrà darmi.

    • Non ha proprio né senso né utilità ragionare su delle ipotesi, continua a fare gli accessi in Questura e vedi cosa ti dicono nel momento in cui la pratica verrà presa effettivamente in mano.

  65. Io avrei una lamentela che immagino restera’ tale : a tutti quelli che chiedono consigli utili delucidazioni e quant’ altro per poi sparire senza render nota la conclusione della loro vicenda: che la peste vi colga!

  66. Francesco says:

    Buon giorno.a rei bisogno.cortesemente di un informazione.ho fatto.richiesta.di porto d armi per lavorare come guardia giurata.me lo danno nonostante io abbia avuto una pena pecuniaria per aver danneggiato un lunotto?specifico che poi io le il danneggiato abbiamo ritirati le denunce
    grazie mille

  67. Buongiorno, approfitto dell’argomento per chiederle cortesemente un parere.
    Nel 2001 ho subito una condanna a causa del “rifiuto della divisa” e successiva obiezione di coscienza all’atto della presentazione presso la caserma di assegnazione per il servizio militare.
    Appena ricevuta la raccomandata ho fatto opposizione allegando la documentazione comprovante la mia domanda (e successiva accettazione) di servizio civile (seguito poi da congedo per dispensa) e richiesta di estinzione del reato.
    Purtroppo però non ho mai ricevuto altre comunicazione da parte del tribunale (es chiusura della pratica o estinzione del reato).
    Ora vorrei praticare tiro a segno e all’iscrizione presso un poligono di tiro al volo mi viene chiesto di autocertificare di non aver subito condanne penali.
    Chiaramente non intendo dichiarare il falso, mi chiedo però se la condanna che ho subito sia o meno ostativa per la pratica sportiva presso il poligono.

    Grazie

    Bill

Di la tua!