ancora sulla gestione della crisi della famiglia di fatto

Convivo da 17 anni, 2 figli di 9 e 14 anni e propietario casa al 32%..mi vorrei allontanare, gradirei sapere come orientarmi sulla percentuale della casa e se posso avere la mia parte e su eventuali assegni per i 2 bimbi.. Premetto che tutti e 2 abbiamo un lavoro statale sui 2000euro mensili, dalla parte della mia convivente c’e in più un reddito d’appartamento in affitto e di alcune proprietà in percentuale con parenti.

È chiaro che per gestire la cessazione di una convivenza con figli è necessario studiare approfonditamente la situazione di tutta la famiglia e dei suoi singoli membri, tracciando anche un progetto di quella che dovrebbe essere la vita dopo la crisi.

Qui possiamo, pertanto, solo dare qualche spunto e indicare qualche percorso di approfondimento, restando inteso che è assolutamente indispensabile per te incaricare al più presto un legale di fiducia per ricevere una consulenza approfondita e tagliata sul tuo caso.

Innanzitutto, puoi consultare queste risorse:

  • la nostra scheda pratica sulla separazione dei conviventi;
  • il mio libro, dove l’argomento è molto più approfondito;
  • tutti i precedenti interventi del blog in materia di convivenza o figli;
  • una ricerca nel nostro motore dedicato in materia di casa familiare o coniugale.
Per il resto, la convivenza è una forma di «unione libera», per cui puoi andartene quando vuoi, fermi restando gli obblighi nei confronti dei tuoi figli. Alla tua ex convivente non dovrai alcun mantenimento, dovrai invece passarlo per i figli. Se la madre si vedrà assegnati o anche solo collocati i figli, si vedrà probabilmente anche assegnata la casa familiare ex art. 155 quater cod. civ., applicabile anche alle «famiglie di fatto»
About Tiziano Solignani

L'uomo che sussurrava ai cavilli... Cassazionista, iscritto all'ordine di Modena dal 1997. Autore, tra l'altro, di «Guida alla separazione e al divorzio», «Come dirsi addio», «9 storie mai raccontate», «Io non avrò mai paura di te». Se volete migliorare le vostre vite, seguitelo su facebook, twitter, linkedIn, g+ e nei suoi gruppi. Se volete acquistare un'ora (o più) della sua attenzione sui vostri problemi, potete farlo da qui.

Di la tua!