quando ci si è fatti carico di un intero mutuo per una casa

separato legalmente da oltre 3 anni, pago 400 euro per mia figlia e 200 per la mia ex moglie, la quale lavora a tempo indeterminato part time con uno stipendio di circa 650 euro. La casa coniugale in comproprietà al 50% è stata assegnata a lei ma il mutuo è intestato solo a me e mi costa circa 400 euro al mese. domando se è lecito chiedere la restituzione del 50% di quanto già pagato, visto che il mutuo fu stipulato a nome mio solo per questioni fiscali e Lei è terza datrice d’ipoteca, e la contribuzione sua al pagamento di quanto resta, circa dieci anni. Lei non vuole vendere la casa. il mio stipendio è di circa 1800 euro e con quello che rimane devo contribuire pure alla crescita di un altro bambino avuto dalla mia attuale compagna. La mia ex ha una storia sentimentale con un uomo che tra l’altro la ospita spesso e volentieri anche per periodi di qualche mese nella sua abitazione. Come posso risolvere la situazione?

About Tiziano Solignani

L'uomo che sussurrava ai cavilli... Cassazionista, iscritto all'ordine di Modena dal 1997. Mediatore familiare. Autore, tra l'altro, di «Guida alla separazione e al divorzio», «Come dirsi addio», «9 storie mai raccontate», «Io non avrò mai paura di te». Se volete migliorare le vostre vite, seguitelo su facebook, twitter, linkedIn, g+ e nei suoi gruppi. Se volete acquistare un'ora (o più) della sua attenzione sui vostri problemi, potete farlo da qui.

Comments

  1. Giacomo Giusti LIVOR says:

    Sarei interessato a sapere quali sono le "altre possibili cose da fare",perchè sono nella stessa condizione di chi vi ha scritto ed è già naufragata ogni possibilità di accordo negoziale.Grazie

Di la tua!