quando gli utenti risparmiano anche sull’alfabeto

Convivo con questa persona da 8 anni. Abbiamo una bimba di 7 anni e uno di poki mesi ma è sempre stato violento e mi pikia ad ogni discussione ke abbiamo. Se lo lascio cosa mi spetta? Da circa un anno sono disoccupata.

Va detto che io per primo sono un amante delle sintesi. Mi piacciono moltissimo le persone che quando si rivolgono a me, di persona o per iscritto, non usano una parola in più di quelle che sono necessarie.

Però direi che così è un po’ troppo.

Come dice il mio grande collega di studio, avvocato e filosofo, Francesco Cassanelli Stami, «non ho tempo per la gente che non ha tempo per me». Insomma, se nemmeno tu ti prendi il tempo necessario per illustrare adeguatamente il tuo problema, come posso prendermi io quello necessario per capirlo e darti qualche indicazione, sia pure generica?

Sei pure disoccupata, quindi magari appunto un po’ di tempo dovresti averlo, immagino più di me che lavoro tutto il giorno, mentre risparmi anche sulle lettere, che non costano nemmeno niente…

In conclusione, non sono in grado di dirti molto: se vuoi puoi consultare i precedenti articoli del blog, che sono quasi 2500, non pochi, di cui molti in materia di convivenza e famiglia di fatto, oppure consultare la nostra scheda pratica sulla cessazione della convivenza.

Ti consiglierei comunque, visto che ci sono profili di violenza, di rivolgerti al più presto ad un legale, anche con il gratuito patrocinio, con cui poter comunicare adeguatamente el modo giusto.

About Tiziano Solignani

L'uomo che sussurrava ai cavilli... Cassazionista, iscritto all'ordine di Modena dal 1997. Mediatore familiare. Autore, tra l'altro, di «Guida alla separazione e al divorzio», «Come dirsi addio», «9 storie mai raccontate», «Io non avrò mai paura di te». Se volete migliorare le vostre vite, seguitelo su facebook, twitter, linkedIn, g+ e nei suoi gruppi. Se volete acquistare un'ora (o più) della sua attenzione sui vostri problemi, potete farlo da qui.

Di la tua!