posso vivere nella casa che il mio compagno ha in comunione con l’ex moglie?

Il mio compagno é separato legalmente ed in attesa di divorzio per marzo 2013. Nella fase iniziale di separazione, era stato deciso dalle parti (il mio compagno e la moglie) di vendere privatamente la casa coniugale (la figlia è adulta e indipendente). Il regime del loro matrimonio era in comunione dei beni, ma l’acquisto della casa è stato reso possibile soltanto grazie ad una grossa eredità lasciata al mio compagno dai genitori. Ora vi chiedo: è possibile per il mio compagno e per me vivere in quella stessa casa, non ancora venduta, una volta finalizzato il divorzio e lui libero? oppure c’è bisogno del consenso dell’ex moglie per via della comunione dei beni in matrimonio? un domani che il mio compagno non ci sarà più, la figlia avrà diritto sulla proprietà?

Il caso non è molto chiaro e bisognerebbe verificare innanzitutto la situazione proprietaria della casa, esaminando il rogito.

Dando per scontato che sia oggetto di proprietà comune del tuo compagno e della sua ex moglie, voi potete continuare ad abitarla sino a che non viene venduta, ma la ex moglie se volesse potrebbe chiedervi, in quanto proprietaria, di versare un’indennità pari alla metà di un ipotetico canone di locazione considerabile equo per un’abitazione dalle stesse caratteristiche.

Vi consiglierei di approfondire con l’aiuto di un legale di fiducia, auspicabilmente lo stesso con il quale stato conducendo la pratica di divorzio.

About Tiziano Solignani

L'uomo che sussurrava ai cavilli... Cassazionista, iscritto all'ordine di Modena dal 1997. Mediatore familiare. Autore, tra l'altro, di «Guida alla separazione e al divorzio», «Come dirsi addio», «9 storie mai raccontate», «Io non avrò mai paura di te». Se volete migliorare le vostre vite, seguitelo su facebook, twitter, linkedIn, g+ e nei suoi gruppi. Se volete acquistare un'ora (o più) della sua attenzione sui vostri problemi, potete farlo da qui.

Comments

  1. Grazie avvocato per la risposta. Vorrei aggiungere qualcosa in più e specificare che la casa è di proprietà del mio compagno; al momento non è abitata da nessuno per volere concordato dei coniugi  in sede di separazione, ed è stata messa in vendita privatamente 2 anni fa. Si pensava che la casa si vendesse subito, invece così non è stato. Al momento, io e il mio compagno viviamo in un appartamento di sua proprietà. Ciò che chiedevo era questo: posto che la casa rimanga invenduta ( ricordo che è stata messa in vendita privatamente, senza quindi l'ausilio di agenzie), è possibile viverci con il mio compagno una volta divorziato? Grazie di nuovo

    • Vale quello che vi ho già scritto nella risposta. Per fare ulteriori considerazioni, vi converrebbe incaricare un legale cui illustrare in modo completo e tutto in una volta il vostro caso. ts

Di la tua!