si può chiedere il patrocinio gratuito per il reato di frode informatica?

in data 07/05/2012 ho ricevuto un accredito sulla mia genius card di euro 2.285. In seguito a chiamate minacciose che mi dicevano di restituire i soldi, ho utilizzato quella cifra, a causa delle mie difficoltà economiche. In data 14/05/2012 la mia Banca mi manda una lettera per dirmi che quell’accredito era proveniente da frode telematica e che il cliente truffato ha chiesto alla banca la restituzione dei soldi. Vorrei chiedervi come procedere, sono in una situazione davvero disperata. Vorrei sapere dato che non ho reddito e poichè non vorrei porre i miei genitori in una situazione spiacevole, se cambiando residenza posso optare per il patrocinio gratuito.

Innanzitutto bisogna vedere che tipo di reato ti hanno contestato, perchè può trattarsi tanto di frode informatica quanto di un altro tipo di reato. Ad esempio, per alcuni reati associativi il ricorso al patrocinio a spese dello Stato è escluso. Ad ogni modo, la residenza la puoi certamente cambiare, a condizione che il cambiamento sia genuino, cioè che tu vada veramente ad abitare altrove, dal momento che dopo la richiesta presso l’ufficio anagrafe del comune di riferimento la Polizia Municipale svolge i necessari accertamenti per vedere dove abiti veramente.

About Tiziano Solignani

L'uomo che sussurrava ai cavilli... Cassazionista, iscritto all'ordine di Modena dal 1997. Mediatore familiare. Autore, tra l'altro, di «Guida alla separazione e al divorzio», «Come dirsi addio», «9 storie mai raccontate», «Io non avrò mai paura di te». Se volete migliorare le vostre vite, seguitelo su facebook, twitter, linkedIn, g+ e nei suoi gruppi. Se volete acquistare un'ora (o più) della sua attenzione sui vostri problemi, potete farlo da qui.

Di la tua!