è giusto che la scuola faccia dare voti dai bambini ai papà?

Una riflessione, come giurista di famiglia ma soprattutto come papà, che vorrei condividere con voi su questa notizia del Corriere della Sera: a scuola gli alunni danno i voti ai genitori E molti papà, a sorpresa, vengono bocciati.

Per me le «liste» e le interviste sono sempre positivissime, perchè aiutano a focalizzare; c’è in materia un libro bellissimo di Dominique Loreau, L’arte delle liste.  Chiaramente poi, però, i risultati vanno letti in modo corretto e cioè «umano».

Il fatto è che la gestione della famiglia è una lotta quotidiana e nessun padre può essere perfetto. Oltre a questo, nessun padre, o genitore, dovrebbe essere politicamente corretto, come vorrebbero alcuni, che insegnano e propagandano concetti sbagliatissimi e dannosi, ma deve essere… lui stesso, una persona «vera» con i suoi difetti e i suoi limiti, che, come tale, ogni tanto s’incazza, magari offende pure, ma poi si fa la pace, non muore mica nessuno.

Altrimenti si vive nella falsità e la famiglia, secondo me, rischia in quel caso davvero sì di andare a male…

Molti genitori si mettono in testa di essere «esemplari» per i figli, ma i figli, considerato che vivono insieme a noi e che, in quanto bambini, sono estremamente intuitivi, ci conoscono meglio di chiunque altro… Sanno quando abbiamo paura, quando siamo felici, quando siamo sereni o, al contrario, nervosi. Se siamo in tensione e gli diciamo che «è tutto ok», allora vanno in tensione anche loro.

Per questo, l’importante è amarli, e farlo rimanendo noi stessi, solo in questo modo il nostro amore sarà più vero e, di conseguenza, più appagante e utile per loro.

Buona giornata a tutti e non fate entrare i moralisti, gli alfieri di quel che è giusto o sbagliato, sempre pronti a far la punta agli altri, gli ipocriti nelle vostre case! Lasciate che dispensino la loro saggezza con i loro, di figli, finché questi non li avranno mandati a quel paese…

About Tiziano Solignani

L'uomo che sussurrava ai cavilli... Cassazionista, iscritto all'ordine di Modena dal 1997. Autore, tra l'altro, di «Guida alla separazione e al divorzio», «Come dirsi addio», «9 storie mai raccontate», «Io non avrò mai paura di te». Se volete migliorare le vostre vite, seguitelo su facebook, twitter, linkedIn, g+ e nei suoi gruppi. Se volete acquistare un'ora (o più) della sua attenzione sui vostri problemi, potete farlo da qui.

Comments

  1. PAPPAGALLO says:

    CERTOM SN D’ACCORDO

Di la tua!