se si concorda la possibilità di restituzione si possono chiedere indietro i soldi?

ho acquistato 4 giorni fa un copridivano con accordo verbale che nel caso la misura non fosse giusta l’avrei riportato mostrando lo scontrino. purtroppo non andava bene e quindi circa 1 ora dopo l’acquisto sono tornato al negozio con lo scontrino ma mi è stato riferito che non avendo la misura più grande dovevo o aspettare anche più di un mese l’arrivo di altri copridivani (se non riaspettare una nuova produzione con tempi non definiti) o sostituire il copridivano con altra merce di uguale valore. non essendo soddisfatto di questa risoluzione chiedo se è mio diritto farmi restituire i soldi.

Se il negoziante ti ha accordato la possibilità di restituzione, senza alcuna specificazione, a mio giudizio il suo comportamento non è corretto, nel senso che deve riprendere indietro il bene compravenduto e restituirti i soldi, senza poter accampare discorsi di sostituzione o cose del genere. Chiaramente il problema può sempre essere quello di dimostrare gli accordi solo verbale tra di voi e di come gestire il diniego del negoziante, in mancanza di una adeguata forma di tutela giudiziaria.

About Tiziano Solignani

L'uomo che sussurrava ai cavilli... Cassazionista, iscritto all'ordine di Modena dal 1997. Autore, tra l'altro, di «Guida alla separazione e al divorzio», «Come dirsi addio», «9 storie mai raccontate», «Io non avrò mai paura di te». Se volete migliorare le vostre vite, seguitelo su facebook, twitter, linkedIn, g+ e nei suoi gruppi. Se volete acquistare un'ora (o più) della sua attenzione sui vostri problemi, potete farlo da qui.

Di la tua!