La rottura di un disco fisso con un  #Mac , oggi vi racconto…

La rottura di un disco fisso con un  #Mac , oggi vi racconto come si può gestire. Nei giorni scorsi, mi si è rotto il disco a stato solido dell'Air che tengo a casa, anche con qualche limitate funzionalità di server. Ovviamente, ho sempre una copia di #backup di tipo clone del disco di sistema su un disco esterno (nel mio caso, un Western Digital Thunderbolt), realizzata in automatico tutte le notti da un software apposito che si chiama #superduper (altri usano carbon copy cloner). Quindi, per far ripartire la macchina mi è stato sufficiente caricare il sistema operativo dal disco esterno collegato via thunderbolt. Ma non è finita. L'air è ancora in garanzia, per cui lo devo portare in riparazione. In condizioni normali dovrei far senza di questa macchina, in realtà con i computer #Apple  si possono fare cose molto utili, come questa… Ho preso il macbook Retina di mia moglie che è al mare e l'ho messo al posto dell'Air, ci ho collegato il disco thunderbolt, ho acceso il mac e, tenendo premuto il tasto Alt, gli ho detto di fare il boot dal disco esterno. In un attimo mi sono così ritrovato tutto il mio server attivo e funzionante. Ovviamente, sto aggiornando il sistema operativo, mettendo e togliendo software, documenti, files e c., quando poi sarà tornato indietro l'Air dalla riparazione, non dovrò fare altro che ricopiare il sistema contenuto nel disco esterno sul disco a stato solido dell'Air e riavviarlo. Provate adesso a fare cose del genere con #windows

About Tiziano Solignani

L'uomo che sussurrava ai cavilli... Cassazionista, iscritto all'ordine di Modena dal 1997. Mediatore familiare. Autore, tra l'altro, di «Guida alla separazione e al divorzio», «Come dirsi addio», «9 storie mai raccontate», «Io non avrò mai paura di te». Se volete migliorare le vostre vite, seguitelo su facebook, twitter, linkedIn, g+ e nei suoi gruppi. Se volete acquistare un'ora (o più) della sua attenzione sui vostri problemi, potete farlo da qui.

Di la tua!