Per un grave infortunio sul lavoro a chi mi devo rivolgere?

Ho avuto un infortunio sul lavoro,sono stato operato per lesione al nervo ulnare,ed ho perso la mia funzionalità alla mano 100%.
Io faccio lo chef e la mia mano sinistra non ha più la forza del spadellare e nella lavorazione,il medico legale dell’Inail mi ha detto che io lo chef non lo potrò più fare.
Ho 55 anni come posso e a chi rivolgermi per essere risarcito del mio danno? e come viene classificato il mio danno?

Mi dispiace innanzitutto per l’accaduto.

Nel tuo caso, servono un medico legale e un avvocato.

Il medico legale avrà il compito di esprimere il danno che hai subito, classificarlo e quantificarlo, anche sotto il profilo, molto importante nel tuo caso, dell’incapacità lavorativa specifica.

L’avvocato avrà invece la competenza di aprire la pratica richiedendo il risarcimento ai soggetti tenuti ad erogarlo e poi, una volta ricevuta la relazione del medico legale, potrà andare a trattare il sinistro; ovviamente, in caso di mancato accordo, si dovranno poi anche valutare eventuali vie di recupero giudiziale.

In questo settore, non è difficile trovare avvocati, e a volte anche medici legali, disposti a lavorare, in tutto o in parte, con un sistema di compenso a percentuale, che, se non hai liquidità, potrebbe essere utile anche nel to caso (ricordati però che alla fine il risarcimento diminuisce più sensibilmente rispetto a quanto si avrebbe con un compenso determinato in maniera tradizionale).

About Tiziano Solignani

L'uomo che sussurrava ai cavilli... Cassazionista, iscritto all'ordine di Modena dal 1997. Autore, tra l'altro, di «Guida alla separazione e al divorzio», «Come dirsi addio», «9 storie mai raccontate», «Io non avrò mai paura di te». Se volete migliorare le vostre vite, seguitelo su facebook, twitter, linkedIn, g+ e nei suoi gruppi. Se volete acquistare un'ora (o più) della sua attenzione sui vostri problemi, potete farlo da qui.

Di la tua!

CHIUDI
CLOSE