Se il costruttore non mi dà l’agibilità e la certificazione ape è inadempiente?

vorrei chiederLe un consiglio, sperando che l’argomento interessi altre persone. dopo aver acquistato casa, il costruttore, mi consegna, prima del rogito, alcune copie delle chiavi, tenendone una per se.questo a suo dire per permettermi di prendere visione dell’avanzamento lavori e per le sue per poterli proseguire.
purtroppo però non si riesce a fissare la data del rogito, c’è sempre qualche intoppo da parte sua.
nella compravendita è prevista , nel caso di ritardata consegna, una penale giornaliera fino alla consegna definitiva e si specifica che l’immobile dev’essere perfettamente ultimato e funzionante.
la mancanza di scuretti, certificazione di abitabilità e mancata consegna ape, possono decretare che l’immobile non sia perfettamente ultimato a tutt’oggi malgrado abbia ricevuto le chiavi? oppure la loro consegna, malgrado abbia fatto notare queste carenze, lo solleva dal pagamento della penale?

Purtroppo, per poter dare una risposta con un minimo di utilità nel tuo caso bisognerebbe leggere con attenzione il contratto preliminare che hai sottoscritto.

Tu infatti non hai ancora acquistato nessuna casa, hai solo firmato un compromesso, o contratto preliminare, ma sarà al momento della stipula del definitivo, chiamato rogito, che diventerai proprietaria.

In generale, si può solo osservare che la mancanza di parti importanti come gli infissi, ma soprattutto dei provvedimenti e delle certificazioni necessarie per poter abitare legittimamente e con sicurezza l’immobile di solito impedisce che si possa parlare di adempimento da parte del venditore.

Peraltro, sono situazioni che si verificano anche abbastanza spesso e che di solito si risolvono con un accordo bonario, non so però ovviamente dirvi cosa convenga maggiormente nel vostro caso.

About Tiziano Solignani

L'uomo che sussurrava ai cavilli... Cassazionista, iscritto all'ordine di Modena dal 1997. Autore, tra l'altro, di «Guida alla separazione e al divorzio», «Come dirsi addio», «9 storie mai raccontate», «Io non avrò mai paura di te». Se volete migliorare le vostre vite, seguitelo su facebook, twitter, linkedIn, g+ e nei suoi gruppi. Se volete acquistare un'ora (o più) della sua attenzione sui vostri problemi, potete farlo da qui.

Comments

  1. ……”purtroppo però non si riesce a fissare la data del rogito, c’è sempre qualche intoppo da parte sua.”
    Il motivo dell'”intoppo” e’ probabilmente riconducibile al fatto che il notaio – se ricordo bene – non puo’ fare il rogito senza il certiticato di agibiilita’ gia’ da un anno o due. Prima poteva farlo.
    La situazione in cui sei caduta e’ un classico.

    Parli pero’ di “avanzamento dei lavori”. Se il Comune non attesta il fine lavori, il certificato di agibilita’ non puo’ essere emesso.

    Puo’ interessare questa sentenza:
    “Cass. 14.01.2014, n. 629 – La mancata consegna del certificato di abitabilità dell’immobile oggetto del preliminare costituisce grave inadempimento e giustifica il recesso”.

  2. il venditore è un costruttore e l’immobile è stato acquistato sulla carta e pagato a saldo.
    posso comunque chiedere, finchè non potrà ottenere le certificazioni occorrenti al rogito, registrare la scrittura in conservatoria, giusto per tutelarmi da sorprese?

Di la tua!