Non sono pochi 10.000 euro per la perdita della falange di un dito?

Nel 2008 ho avuto un incidente stradale in cui persi la prima falange del primo dito mano dx.
Dopo mille stravolgimenti,4 operazioni,protesi,visite e contro visite,sembra sia arrivato alla fine.
Il mio avvocato,di cui negli ultimi due anni non mi sono fidato al 100 %,mi ha detto che al massimo potremo chiedere 10mila euro.
A me sembrano davvero pochi,e vorrei in qualunque caso sollevarlo dal caso,e se necessario aspettare anche altri 10 anni,ma almeno facendomi risarcire per quello che, per lo meno è stato,il mio dolore,più che fisico(non indifferente),mentale e psicologico.
Fino a quando,ho la facoltà di cambiare avvocato?a sentenza effettuata si può ritrattare,magari facendo ricorso?

L’avvocato lo puoi «licenziare» in qualsiasi momento e anzi dovresti valutare di farlo nel momento in cui seriamente non è più meritevole della tua fiducia, ma è una valutazione che non puoi fare alla leggera o solo sulla base di vaghe impressioni, perché rischi di cagionarti più danno che utile.

Se ottieni una sentenza di primo grado che non ti soddisfa, non è assolutamente cambiando avvocato che puoi sperare di riformarla in appello, che è una fase di giudizio fortemente vincolata dall’andamento del primo grado, nonostante tutto.

Al di là, comunque, di questi che sono discorsi generici e servono a poco, nel tuo caso bisognerebbe vedere che cosa ha detto il medico legale sull’ammontare del tuo danno.

Anche a me, così a occhio, sembrano un po’ pochi 10.000 euro per un danno del genere, ma è assolutamente fondamentale vedere la relazione del tuo **medico legale**.

Inoltre, anche se tu non ne hai parlato, potrebbero esserci problemi di **concorso di responsabilità** che parimenti andrebbero ad incidere sulla quantificazione del danno risarcibile.

Ti consiglierei di ordinare semplicemente, al momento, una consulenza da un altro avvocato per fargli esaminare la situazione e vedere così, con precisione, se quanto hai fatto sinora è stato fatto bene e quali sono le tue speranze riguardo al danno da risarcire.

About Tiziano Solignani

L'uomo che sussurrava ai cavilli... Cassazionista, iscritto all'ordine di Modena dal 1997. Autore, tra l'altro, di «Guida alla separazione e al divorzio», «Come dirsi addio», «9 storie mai raccontate», «Io non avrò mai paura di te». Se volete migliorare le vostre vite, seguitelo su facebook, twitter, linkedIn, g+ e nei suoi gruppi. Se volete acquistare un'ora (o più) della sua attenzione sui vostri problemi, potete farlo da qui.

Di la tua!

CHIUDI
CLOSE