Se non posso più pagare il mutuo che cosa posso fare?

Siamo di origine Turchia e da 10 anni siamo in Italia, nel 2005 miei genitori hanno fatto un mutuo per comprare una casa. Abbiamo pagato le rate per 5 anni, 1 anno di sospensione del mutuo e da 1 anno che non riusciamo a più pagarle. Miei genitori sono disoccupati, stiamo lavorando solo io e mio fratello. Quelli della banca riescono prendere una parte del nostro stipendio? Sicuramente un giorno (non lo so neanche il tempo) la casa verrà pignorato e messa all’asta. Nel caso che la casa viene venduta ad un cifra più bassa di quello che devono pagare; cosa succede? Dopo entra in gioco Equitalia? Finchè ci siamo nella stessa casa, ci tocca anche a noi di pagare qualcosa? Miei pensano di tornare nel paese d’origine, cioè in Turchia. Sapendo che Turchia non fa parte di UE riescono pignorare gli immobili che hanno li?

Nel momento in cui il numero di rate non pagate diventa pari o superiore a 7, la banca può chiedere lo scioglimento del mutuo e quindi la restituzione di tutta la somma che vi aveva prestato a suo tempo, meno le rate nel frattempo pagate.

In quel momento, non avrete la possibilità di pagarla, per cui la banca vi farà un decreto ingiuntivo, che sarà inutile opporre perché la legge è dalla parte della banca.

Con quel titolo, diventato definitivo o anche provvisoriamente esecutivo, la banca potrà sottoporre a pignoramento la casa che avevate comprato col mutuo che essa stessa vi aveva concesso e sulla quale grava l’ipoteca.

Da qui in poi quel che può succedere è molto diverso e bisogna seguire la situazione per capire come si può evolvere o meno.

Certo che se residuassero ragioni di credito della banca anche dopo la vendita all’asta dell’immobile, ad esempio perché venduto ad un prezzo di molto inferiore a quello di mercato, la banca potrebbe sempre agire nei confronti dei tuoi genitori, anche su beni che si trovano in Turchia, non avendo nessun valore ostativo il fatto che la Turchia non si trovi in Unione Europea purtroppo.

About Tiziano Solignani

L'uomo che sussurrava ai cavilli... Cassazionista, iscritto all'ordine di Modena dal 1997. Autore, tra l'altro, di «Guida alla separazione e al divorzio», «Come dirsi addio», «9 storie mai raccontate», «Io non avrò mai paura di te». Se volete migliorare le vostre vite, seguitelo su facebook, twitter, linkedIn, g+ e nei suoi gruppi. Se volete acquistare un'ora (o più) della sua attenzione sui vostri problemi, potete farlo da qui.

Comments

  1. Devo correggere il collega.
    La brutta notizia è che la banca non ha bisogno di attendere il mancato pagamento di sette rate, nè ha bisogno di richiedere il decreto ingiuntivo, in quanto il mutuo ipotecario è già titolo esecutivo. La buona notizia è che i beni all’estero non vengono aggrediti in quanto l’azione esecutiva all’estero è eccessivamente onerosa per la banca, a meno che non si tratti di un mutuo molto cospicuo.
    Il mio consiglio, essendo avvocato che lavora per una banca, è di parlare con la banca, invece di far finta di niente e aspettare che arrivi l’azione esecutiva.
    Visto che le rate impagate sono ancora poche, Vi consiglio di prendere un appuntamento, esporre la vostra situazione e chiedere di rideterminare la rata del mutuo, in modo da pagare di meno, ma di continuare a pagare.

    • Sì è vero, non è necessario richiedere ed ottenere un decreto ingiuntivo, dal momento che il mutuo è già titolo esecutivo in quanto stipulato per atto pubblico. Nella pratica, tuttavia, molte banche preferiscono ottenere ugualmente un decreto ingiuntivo. Per quanto riguarda la necessità di inadempimento di almeno sette rate, invece, credo che rimanga come presupposto per ottenere la risoluzione e chiedere la restituzione dell’intera somma mutuata, mentre in mancanza la banca può procedere esecutivamente o in sede monitoria solo per la rata o le rate impagate. Benvenuta sul blog, Viviana, e grazie per il tuo contributo!

  2. soubigou says:

    Ho 6mesi di ritardo sulle rate,voglio vendere la casa che ho pagato. In 10 anni la meta,il tempo che la casa sia venduto devo continuare a pagare le rate o posso pagare il total del mutuo una volta venduta la casa. Grazie

  3. Natalia says:

    Buonasera avrei bisogno di un parere, mi sto separando da mio marito, e abbiamo una casa cointestata. Vorrei sapere come posso fare X liberami del vincolo del mutuo. Posso certe la mia parte di casa alla banca? Così da nn avere più il mutuo da pagare? Quali soluzioni posso trovare X liberarmi dal vincolo della casa senza andare incontro a ingiunzioni? Vorrei potermene liberare senza ulteriori problemi. Grazie lia.

Di la tua!