Quando la confusione è tanta è meglio far riferimento sempre al proprio avvocato e, in mancanza, trovarsene uno al più presto.

SONO IN ALCUNE FASI PROCESSUALI CIVILI, AL MIO PARERE CHE SI STANNO COMPLICANDO.
VORREI SAPERE SE SI PUO’ STABILIREINERENTE A UNA PROCEDURA IN SEDE CIVILE, LA COERENZA IN UN VANTATO CREDITO DA PARTE DI UNA CARROZZERIA CHE NON HA SVOLTO ATTIVITA’ DI CESSIONE DI CREDITO E QUANTOMENO CREDITO COMUNICATOCI DOPO 5 ANNI . (LAVORO DICASI COMMISSIONATO DA MIO PADRE NEL 1998 E DECEDUTO NEL 19999
PRATICAMENTE VORREMO SAPERE IN MATERIA DI DIRITTO LA PROCEDURA IN SEDE CIVILE INERENTE AI CREDITI.

Mi dispiace, ma io non ho capito quasi niente, né del caso né di quello che ti interessa veramente sapere.

Se sei già all’interno di un processo, e quindi davanti ad un tribunale, conviene che chiedi al tuo avvocato. Lui, visto che lo paghi, ti deve dare tutte le spiegazioni che ti servono relativamente alla tua pratica, ed è peraltro quello che la conosce meglio di chiunque altro avendola seguita sinora.

Se, invece, non esiste ancora nessun processo, conviene che comunque tu ti rivolga prima possibile ad un legale che possa darti le spiegazioni e le indicazioni più utili per la gestione della vertenza, che non mi sembri in grado di inquadrare adeguatamente da solo, sia perché si tratta probabilmente come quasi sempre in diritto civile di una materia tecnica sia perché mi par di capire che la confusione sia molto alta.

About Tiziano Solignani

L’uomo che sussurrava ai cavilli… Cassazionista, iscritto all’ordine di Modena dal 1997. Mediatore familiare. Autore, tra l’altro, di «Guida alla separazione e al divorzio», «Come dirsi addio», «9 storie mai raccontate», «Io non avrò mai paura di te». Se volete migliorare le vostre vite, seguitelo su facebook, twitter, linkedIn, g+ e nei suoi gruppi. Se volete acquistare un’ora (o più) della sua attenzione sui vostri problemi, potete farlo da qui.

Di la tua!