La mia ex moglie può chiedermi metà affitto della casa in cui sono rimasto?

sono separato di fatto da un anno e cn mia moglie ho una casa in comproprietà,in questa casa ci abito io da solo da quando mia moglie se ne andata di sua spontanea volontà….adesso mia moglie mi vuole chiedere una sorta di affitto del suo 50% di comproprietà(cioe lei dice che io utilizzo il suo 50% di bene)..ma lei lo puo chiedere?tra l’altro sono disoccupato,non abbiamo figli e abbiamo fatto la consensuale…

Ovviamente sì.

La casa è di proprietà comune, in ragione di due quote uguali di 1/2 ciascuno, la utilizzi solo tu, per cui tu sei debitore nei suoi confronti di una somma pari alla metà di quello che sarebbe un canone di locazione per un appartamento di caratteristiche simili sul mercato.

L’unica ipotesi in cui questa somma avrebbe potuto non essere dovuta è quella in cui aveste in sede di separazione previsto un’assegnazione della casa familiare a tuo favore, cosa cui immagino non abbiate provveduto anche perché non essendoci figli ne mancava probabilmente il presupposto – anche se alcune isolate sentenze sostengono che si possa procedere ad assegnazione anche per motivi solidaristici).

Mi sembra che non ci sia molto da dire, in conclusione, cerca di raggiungere un accordo amichevole con la tua ex moglie, soprattutto sull’importo da versare.

Naturalmente, se volete uscire da questa situazione, l’unica soluzione è venderla e spartire il ricavato.

About Tiziano Solignani

L'uomo che sussurrava ai cavilli... Cassazionista, iscritto all'ordine di Modena dal 1997. Mediatore familiare. Autore, tra l'altro, di «Guida alla separazione e al divorzio», «Come dirsi addio», «9 storie mai raccontate», «Io non avrò mai paura di te». Se volete migliorare le vostre vite, seguitelo su facebook, twitter, linkedIn, g+ e nei suoi gruppi. Se volete acquistare un'ora (o più) della sua attenzione sui vostri problemi, potete farlo da qui.

Di la tua!