Se rinuncio alla casa familiare il mio ex marito dovrà darmi un contributo affitto?

Sono divorziata da Febbraio 2014 (congiunto) con assegnazione della casa coniugale di proprietà esclusiva del mio ex marito per presenza di un figlio minorenne. Due i quesiti che pongo: ho più volte proposto al mio ex marito di lasciare la casa per impossibilità economiche al mantenimento della stessa ma lui si è sempre rifiutato. Siccome la situazione è sempre peggiore, nel caso in cui dovessi mettere la cosa in mano ad un giudice, il mio ex sarebbe obbligato a contribuire ad una parte di un eventuale affitto rientrando in possesso del suo bene ?Leggo versioni contrastanti in merito alla TASI: è tutta a carico dell’assegnatario o divisa percentualmente tra proprietario ed assegnatario ?

E chi lo potrebbe prevedere?

Nemmeno conoscendo la tua situazione in profondità si potrebbe prevedere la decisione del giudice in un procedimento di modifica condizioni sul punto, un momento in cui i magistrati godono di fatto di ampia discrezionalità, come spiego nella scheda dedicata.

Secondo me ti conviene cercare di risolvere la cosa prima con un approccio di tipo negoziale, invitando il tuo ex marito ad una serie di sedute di mediazione familiare, che potranno esservi utili anche per molti altri aspetti.

Solo se il tentativo bonario non dovesse dare buon esito, valuterei di tentare la modifica condizioni, con la consapevolezza che non ci può essere nessuna sicurezza al riguardo.

Per quanto riguarda la TASI, purtroppo non sono ancora preparato sul punto, non ho visto la legislazione in materia, ben può darsi però che sia confusa come la precedente e come tutta la normativa fiscale, anche ai tempi delle vecchie ICI e IMU infatti erano insorte numerose discussioni al riguardo, di cui parlo nel mio libro Guida alla separazione e al divorzio.

Puoi magari provare a sentire dall’Ufficio tributi del tuo comune di residenza qual è il loro orientamento.

About Tiziano Solignani

L’uomo che sussurrava ai cavilli… Cassazionista, iscritto all’ordine di Modena dal 1997. Mediatore familiare. Autore, tra l’altro, di «Guida alla separazione e al divorzio», «Come dirsi addio», «9 storie mai raccontate», «Io non avrò mai paura di te». Se volete migliorare le vostre vite, seguitelo su facebook, twitter, linkedIn, g+ e nei suoi gruppi. Se volete acquistare un’ora (o più) della sua attenzione sui vostri problemi, potete farlo da qui.

Di la tua!