Le condizioni di separazione possono sempre essere cambiate?

circa un anno fa, insieme ad un amico, titolare di una ditta individuale nel settore industriale, si voleva costituire una s.nc., Volevamo chiudere la ditta individuale e formare una società per unire le forze e ampliare il volume d’affari. Purtroppo è subentrata la sua separazione dalla moglie, con un figlio minore e tutto è passato in secondo piano. A distanza di un anno hanno firmato un accordo di separazione, evitando un iter giudiziale. Alla moglie viene passato un contributo mensile a tempo indeterminato e il figlio rimane con il papà (tra 6 mesi è maggiorenne). Finalemente vorremmo costituire una snc. Ci sono dei presupposti nel caso dovessimo incrementare il fatturato e quindi gli utili, dove la moglie separata dal mio amico può avanzare delle richieste e quindi di fatto far slittare nuovamente la ns. società?

Le condizioni di separazione possono essere sempre cambiate, o comunque ogni coniuge può sempre chiedere il cambiamento, così come spiego nella scheda sulla modifica condizioni.

In ogni caso, non credo abbia senso collegare più di tanto la costituzione e l’esistenza in vita di un’impresa, per quanto piccola possa essere, alle vicende familiari dei suoi membri, che possono sempre cambiare, considerando che nessuna situazione è per sua natura stabile.

About Tiziano Solignani

L'uomo che sussurrava ai cavilli... Cassazionista, iscritto all'ordine di Modena dal 1997. Mediatore familiare. Autore, tra l'altro, di «Guida alla separazione e al divorzio», «Come dirsi addio», «9 storie mai raccontate», «Io non avrò mai paura di te». Se volete migliorare le vostre vite, seguitelo su facebook, twitter, linkedIn, g+ e nei suoi gruppi. Se volete acquistare un'ora (o più) della sua attenzione sui vostri problemi, potete farlo da qui.

Di la tua!