Se sono chiamato come figlio posso succedere in rappresentazione di mio padre premorto?

mia madre dopo il primo matrimonio in cui ha avuto un figlia essendo rimasta vedova, si è risposata con mio padre da cui sono nati due figli, io e mia sorella. Mio padre è morto nel 1996 e nella sua successione siamo subentrati mia madre io e mia sorella. Recentemente è venuta a mancare mia madre pertanto, la domanda che le pongo è questa: io e mia sorella (figli del secondo marito premorto) potremmo subentrare con il diritto di rappresentazione ai sensi dell’art.467 c.c di nostro padre perchè premorto sull’eredità di nostra madre ?

Voi siete già chiamati in via diretta all’eredità di vostra madre, che senso avrebbe diventare eredi per rappresentazione di vostro padre?

Come ho già detto oramai centinaia di volte, non hanno il minimo senso in diritto le domande generiche svincolate dalla situazione concreta e dai problemi reali che i protagonisti del caso si trovano ad affrontare.

Elaborare domande assurde come questa non porta purtroppo da nessuna parte.

Ti consiglierei di assumere un avvocato per spiegargli qual è il vero problema che dovete gestire e vedere se si trova una legittima soluzione.

About Tiziano Solignani

L'uomo che sussurrava ai cavilli... Cassazionista, iscritto all'ordine di Modena dal 1997. Mediatore familiare. Autore, tra l'altro, di «Guida alla separazione e al divorzio», «Come dirsi addio», «9 storie mai raccontate», «Io non avrò mai paura di te». Se volete migliorare le vostre vite, seguitelo su facebook, twitter, linkedIn, g+ e nei suoi gruppi. Se volete acquistare un'ora (o più) della sua attenzione sui vostri problemi, potete farlo da qui.

Di la tua!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: