Mia sorella può far vendere all’asta un immobile di cui ha solo una quota?

il sottoscritto insieme a cinque sorelle è erede di tre immobili in Milano,con pari quote. Una mia sorella è restia a pagare la sua quota di tasse e quindi ci informa che vuole vendere la sua quota,si rivolge ad un avvocato,il quale ci scrive: La mia assistita intende alienare la sua quota e ci chiede se è nostra intenzione acquistarla,in difetto procederà per lo scioglimento giudiziale della comunione e trattandosi di beni indivisibili,in caso in cui nessuno dei condividendi,volesse rirevare la quota,gli immobili verranno messi all?asta ed il relativo ricavato distribuito tra i conproprietari.
mi chiedo,questo è possibile?mia sorella proprietaria di 1/6 puo vendere tutti gli immobili all’asta?o come sarebbe più logico vendere solo la sua parte!

Non è tua sorella che vende la casa all’asta, dal momento che lei può vendere al massimo la sua quota, è l’autorità giudiziaria che, per procedere alla divisione, cosa che rappresenta un diritto di tutti i comunionisti, deve per forza vendere il bene ad un terzo tramite asta e suddividere il ricavato.

Questo, naturalmente, nei casi in cui il bene non sia divisibile in natura, s invece lo fosse il CTU che verrà incaricato nel procedimento divisionale potrà proporre delle ipotesi di assegnazione di parti dei beni o gruppi di essi.

Ma questo non è predeterminabile in anticipo, è un aspetto che si vede solamente in corso di giudizio e che riposa in larga parte sul modo in cui il giudice e soprattutto il CTU vedono la situazione dell’asse ereditario.

La conclusione è che conviene sicuramente trattare il problema con un approccio negoziale, anche qualora dovesse apparire difficile, perché la divisione giudiziale sarebbe sicuramente peggiore.

About Tiziano Solignani

L'uomo che sussurrava ai cavilli... Cassazionista, iscritto all'ordine di Modena dal 1997. Mediatore familiare. Autore, tra l'altro, di «Guida alla separazione e al divorzio», «Come dirsi addio», «9 storie mai raccontate», «Io non avrò mai paura di te». Se volete migliorare le vostre vite, seguitelo su facebook, twitter, linkedIn, g+ e nei suoi gruppi. Se volete acquistare un'ora (o più) della sua attenzione sui vostri problemi, potete farlo da qui.

Di la tua!