Se un avvocato non comunica l’esito della causa è responsabile?

nel 2002 dal condominio mi è’ stata intentata una causa per presunti lavori effettuati alla colonna fecale. Nomina di ctu,causa persa in primo grado.Su consiglio del mio avvocato abbiamo fatto appello è perso nuovamente nel gennaio 2013.Il problema è ‘ che il mio avvocato non mi ha mai comunicato l’esito della sentenza, io ne sono venuto a conoscenza perché’ mi sono trovato p ignorato il conto corrente. Giustificazione dell’avvocato:”non volevo procurarvi un infarto.In questa situazione come devo comportarmi.? Posso rivalermi in qualche modo sul mio avvocato?

Il Codice deontologico forense prevede precisi doveri di informazione a carico del professionista nei confronti del cliente, la cui violazione determina una responsabilità disciplinare.

Puoi segnalare la vicenda, inviando un esposto al Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di appartenenza.

L’esposto verrà poi trasmesso al Consiglio distrettuale di disciplina, il quale valuterà se applicare una sanzione.

Ci potrebbero essere i presupposti anche di una responsabilità civile, se l’omessa comunicazione dell’esito della causa ha compromesso il diritto di ricorrere in Cassazione, per avvenuto decorso del termine. Tuttavia, in questa ipotesi, sarebbe necessario valutare se l’esercizio di tale impugnazione avrebbe raggiunto un risultato a te favorevole.

   
About Tiziano Solignani

L'uomo che sussurrava ai cavilli... Cassazionista, iscritto all'ordine di Modena dal 1997. Mediatore familiare. Autore, tra l'altro, di «Guida alla separazione e al divorzio», «Come dirsi addio», «9 storie mai raccontate», «Io non avrò mai paura di te». Se volete migliorare le vostre vite, seguitelo su facebook, twitter, linkedIn, g+ e nei suoi gruppi. Se volete acquistare un'ora (o più) della sua attenzione sui vostri problemi, potete farlo da qui.

Di la tua!