Precedente per furto poi estinto: posso fare il CTU?

20 anni fa ho commesso un furto, successivamente ho chiesto l’estinzione e mi è stata concessa. Ora vorrei iscrivermi come CTU psicologa e tra i requisiti c’è una dicitura: ” si richiede specchiata moralità”.
Posso fare la domanda di iscrizione?

Se leggiamo l’espressione nel suo tenore letterale, in teoria la risposta dovrebbe essere negativa.

Però è anche vero che il fatto da te commesso va valutato in relazione a tutte le circostanze: tempo in cui è stato commesso, e tua relativa età, avvenuta estinzione dello stesso – che, tuttavia, non elimina come sai il precedente – ma soprattutto caratteristiche del fatto medesimo: parlare di un «furto» è molto generico, dal momento che un conto è ad esempio taccheggiare un rossetto in un negozio e un altro è ad esempio rubare molto denaro o altri beni di valore, magari approfittando di situazioni di debolezza della vittima.

Dal punto di vista concreto, ti suggerirei di parlarne con gli uffici del tribunale deputati alla tenuta del registro, a carte scoperte e cioè esponendo il problema, se riesci portando con te anche la documentazione relativa. Puoi chiedere lumi magari, ancor prima di andare a parlare in tribunale, al tuo collegio o ordine.

Una cosa da non fare sicuramente, a mio modo di vedere, è depositare la domanda senza indicare il precedente che, nonostante l’estinzione, non viene cancellato, essendo l’unica ipotesi di cancellazione prevista attualmente quella dell’abolitio criminis.

About Tiziano Solignani

L'uomo che sussurrava ai cavilli... Cassazionista, iscritto all'ordine di Modena dal 1997. Mediatore familiare. Autore, tra l'altro, di «Guida alla separazione e al divorzio», «Come dirsi addio», «9 storie mai raccontate», «Io non avrò mai paura di te». Se volete migliorare le vostre vite, seguitelo su facebook, twitter, linkedIn, g+ e nei suoi gruppi. Se volete acquistare un'ora (o più) della sua attenzione sui vostri problemi, potete farlo da qui.

Di la tua!