Carta d’identità: la mia ex può farla avere a mio figlio?

sono un padre separato da due anni e mezzo. Non entro nel merito del calvario che ho dovuto subire. Siamo stati in tribunale 2 volte (causa ricorso in appello da lei voluto perchè la prima sentenza secondo lei era troppo a mio vantaggio .Ora c’è stata la nomina di assistenti sociali . Durante il colloquio è emerso che la signora è riuscita a procurare la carta d’identità (a mia insaputa) del minore recandosi da sola in comune io attendevo delibera del tribunale e non mi sono reso disponibile perchè temevo che con la carta d’identità in mano potesse andare all’estero e non fare più ritorno (conoscendola…) La domanda è sono passibili di querela o denuncia il comune o la mia ex oppure entrambi? Anche se non valida per l’espatrio io non ho dato ne consenso ne fornito deleghe o documentazioni. E’ stato quindi commesso un illecito? e se si cosa posso fare? Stanco solo di subire ingiustizie.

Da quanto capisco, trattandosi di una separazione molto conflittuale il tribunale o comunque l’autorità giudiziaria ha disposto il controllo o l’intervento dei servizi sociali.

In un contesto come questo, una denuncia del comune o della tua ex moglie per aver richiesto e consentito il rilascio di una carta di identità a tuo figlio come potrebbe essere valutata, anche a prescindere dall’eventuale fondamento della medesima?

Per dire che non mi sembra proprio il caso di inasprire il conflitto, varando nuove vertenze per motivi e aspetti tutto sommato trascurabili, quand’anche fondati, dal momento che il documento di identità non è valido per l’espatrio e quindi rischi di sottrazione del minore sono esclusi in radice.

Il mio consiglio dunque sarebbe di mettere completamente via l’idea.

Non so se abbiate mai fatto mediazione familiare, ma, in caso negativo, sarebbe bene che valutaste l’idea di iniziare un percorso del genere.

About Tiziano Solignani

L'uomo che sussurrava ai cavilli... Cassazionista, iscritto all'ordine di Modena dal 1997. Autore, tra l'altro, di «Guida alla separazione e al divorzio», «Come dirsi addio», «9 storie mai raccontate», «Io non avrò mai paura di te». Se volete migliorare le vostre vite, seguitelo su facebook, twitter, linkedIn, g+ e nei suoi gruppi. Se volete acquistare un'ora (o più) della sua attenzione sui vostri problemi, potete farlo da qui.

Di la tua!