Separazione, vacanze estive, visite: che si fa dopo?

sono separato e volevo sapere dopo le vacanze estive trascorse con mia figlia (15 giorni con la mamma e 15 con il papa’)…come riprende la turnazione delle visite? premetto che l’ultimo weekend di luglio è stata con la madre (collocataria) e quindi dopo le vacanze penso che dovrebbe stare con me…cioè il primo weekend di settembre.

Ovviamente in questo, come in molti altri aspetti relativamente al governo della famiglia dopo la separazione, non ci sono regole scritte nel codice civile, nelle leggi e probabilmente anche nel provvedimento o accordo che regola la separazione stessa, dal momento che non si scende così in dettaglio.

Quello che suggerisci tu potrebbe essere un criterio ragionevole, naturalmente è una osservazione che puoi fare all’altro genitore e valutare poi il riscontro che ne ottieni.

In ogni caso, è evidente che non è possibile litigare su una cosa del genere. In teoria, in caso di dissidi sulla realizzazione di quanto previsto nel provvedimento che regolamenta l’affido dovresti presentare un ricorso ex art. 709 ter cod. proc. civ. che, tuttavia, non avrebbe senso depositare in una questione come questa.

È evidente che non troverete nel sistema legislativo una soluzione, ma che dovrete invece accordarvi tra di voi.

La insorgenza di una difficoltà su un aspetto del genere piuttosto mi sembra indice del fatto che avreste probabilmente bisogno di un percorso di mediazione familiare, che potrebbe essere utile sia per risolvere la questione del momento sia per fluidificare la comunicazione e dunque di conseguenza prevenire altre future questioni, oltre che rendere la gestione della separazione molto più piacevole.

About Tiziano Solignani

L'uomo che sussurrava ai cavilli... Cassazionista, iscritto all'ordine di Modena dal 1997. Mediatore familiare. Autore, tra l'altro, di «Guida alla separazione e al divorzio», «Come dirsi addio», «9 storie mai raccontate», «Io non avrò mai paura di te». Se volete migliorare le vostre vite, seguitelo su facebook, twitter, linkedIn, g+ e nei suoi gruppi. Se volete acquistare un'ora (o più) della sua attenzione sui vostri problemi, potete farlo da qui.

Di la tua!