Bambino che sta per nascere: posso andare all’estero?

sono incinta in 6 mesi,io non vorrei che mio compagno riconosca il figlio perché è molto aggressivo e mi tratta male ,non voglio che mio figlio cresce in un ambiente così ,puoi io ho intenzioni da tornare in mio paese a crescere figlio li visto che li ho la casa di proprietà anche economicamente starei meglio li anche per crescere il figlio in tranquillità ,la mia domanda è :lui può chiedere riconoscenento del figlio??se lui si presenta quando partorisco come devo procedere?

Ovviamente il padre di tuo figlio ha diritto di riconoscerlo come proprio, nel caso questo gli venisse impedito lui potrebbe chiederne un accertamento a livello giudiziario.

Non puoi prendere da sola la decisione del trasferimento all’estero, dal momento che per legge, e ancor prima che l’affido venga normato, il figlio è soggetto alla responsabilità genitoriale di entrambi i genitori, con la conseguenza che la decisione circa il trasferimento o meno deve essere condivisa anche dal padre, mentre, in caso contrario puoi solo far ricorso al giudice per farti autorizzare.

Non puoi risolvere in questo modo la tua situazione. Dopo la nascita del bambino, potrai chiedere la regolamentazione dell’affido e affrontare solo in quella sede i problemi relativi.

Il primo passo che devi ora compiere per lavorare sulla tua situazione è scegliere un avvocato bravo e degno di fiducia per poterti seguire sin da subito dopo la nascita.

About Tiziano Solignani

L'uomo che sussurrava ai cavilli... Cassazionista, iscritto all'ordine di Modena dal 1997. Mediatore familiare. Autore, tra l'altro, di «Guida alla separazione e al divorzio», «Come dirsi addio», «9 storie mai raccontate», «Io non avrò mai paura di te». Se volete migliorare le vostre vite, seguitelo su facebook, twitter, linkedIn, g+ e nei suoi gruppi. Se volete acquistare un'ora (o più) della sua attenzione sui vostri problemi, potete farlo da qui.

Di la tua!